Hot topics:
9 minuti

Inspiron 15 7000 Gaming, ottimo rapporto prezzo-dotazione

L'Inspiron 15 7000 Gaming è un notebook gaming con un ottimo rapporto prezzo/dotazione, indicato per chi è disposto a scendere a qualche compromesso pur di spendere il meno possibile, ma senza rinunciare alla qualità.

Inspiron 15 7000 Gaming, ottimo rapporto prezzo-dotazione

Dell Inspiron 15 7000 Gaming

 

Grazie alla GPU GeForce GTX 1060 Max-Q e a uno schermo migliore di quello installato nei predecessori, l'Inspiron 15 7000 Gaming è uno dei migliori notebook gaming di fascia media in circolazione.

Dell Inspiron 15 7000 Gaming  3

Un notebook VR ready non deve necessariamente costare una fortuna, e la dimostrazione è il Dell Inspiron 15 7000 Gaming, che è disponibile in quattro configurazioni con prezzi a partire da 949 euro.

Le versioni in commercio in Italia nel momento in cui scriviamo hanno allestimenti che vanno dalla GeForce GTX 1050 alla GTX 1060 Max-Q che associano buone prestazioni a un'autonomia degna di nota, considerata la categoria. Vediamo quindi la prova del nostro collega Andrew Freedman di Laptopmag, che ci permette di capire se le novità in arrivo sono da considerare.

Usabilità, tastiera e touchpad

L'Inspiron mantiene l'abbinamento cromatico nero e rosso tipico della maggior parte dei notebook gaming in circolazione. In questo caso il nero è opaco e sul pannello posteriore della base ci sono le griglie di aerazione in plastica grigia. La stessa associazione di colori si ritrova alzando il coperchio, con in poggiapolsi che ha una superficie vellutata al tatto, il touchpad con un profilo rosso e i tasti della tastiera a isola con retroillminazione rossa. Un dettaglio interessante è che il pulsante di alimentazione nell'angolo superiore sinistro serve anche come lettore di impronte digitali.

Dell Inspiron 15 7000 Gaming  8

Con un peso di 2,7 Kg e dimensioni di 38,6 x 27,4 x 2,54 cm l'Inspiron è più pesante di concorrenti come l'Acer Predator Helios 300 (2,5 Kg); il Lenovo Legion Y520 (spessore di 1 cm) e l'Asus RoG Strix GL503 (0,9 pollici di spessore) pesano entrambi 2,54 Kg.

Leggi anche: Acer Predator Helios, notebook gaming sottile con GTX 1060, Lenovo Legion Y520, l'equilibrio fra prezzo e dotazione e Asus RoG Strix GL503, notebook gaming di fascia bassa

La buona notizia è che la connettività comprende quasi tutte le porte necessarie a un giocatore: a sinistra ci sono la presa Ethernet, una porta USB 3.0 e un vano per le schede SD. A destra ci sono la presa jack per le cuffie, una coppia di porte USB 3.0, una Thunderbolt 3 e l'uscita video HDMI.

Dell Inspiron 15 7000 Gaming  5

La tastiera non consente una digitazione particolarmente confortevole. I tasti hanno una corsa di 1,2 millimetri, che è inferiore ai valori compresi nell'intervallo ideale (fra 1,5 e 2 mm) e richiedono una forza di attuazione di 79 grammi. Il risultato è che la digitazione non è un'esperienza piacevole, e nonostante il nostro collega sia riuscito a mantenere la sua velocità abituale, ha commesso un tasso di errori pari al 4%, ossia il doppio di quello abituale.

Il touchpad offre un'area sensibile di 10,4 x 7,8 cm che è molto ampia, ma è in materiale plastico, quindi non restituisce al tatto una sensazione piacevole paragonabile a quella del vetro o del metallo. In compenso è molto preciso sia nella navigazione tradizionale sia con le gesture come il pinch-to-zoom e le selezioni con quattro dita.

Dell Inspiron 15 7000 Gaming  6

Gli altoparlanti riproducono un suono gradevole che ha riempito il nostro laboratorio con chitarre, voci e suoni di tamburi piacevoli e chiare, ma quasi prive di toni bassi. Per rimediare si può usare l'applicazione Waves MaxxAudio Pro.

La webcam da 720p invece scatta foto poco brillanti e piene di rumore: se volete giocare in streaming meglio dotarvi un prodotto esterno.

Schermo

Rispetto al modello precedente Dell ha migliorato lo schermo in dotazione all'Inspiron 15 7000 Gaming, che è sempre un modello da 15,6 pollici a 1080p ma offre colori migliori e angoli di visione più ampi. Con il calibratore abbiamo misurato una copertura colore pari al 70% della gamma sRGB, che è inferiore alla media della categoria (102%), a quello dello Strix (113%) e del Predator (81%), che hanno colori più ricchi, ma è migliore dello schermo del Lenovo Legion, fermo al 68 percento.

 

Quanto alla luminosità abbiamo rilevato una media di 233 candele al metro quadro; anche qui un valore inferiore alla media (253 candele) e allo schermo dello Strix (297 candele), me migliore del Predator (226 candele) e del Legion (220 candele).

Prestazioni generali e autonomia

Il modello provato dai nostri colleghi statunitensi è equipaggiato con una CPU Core i5-7300U da 2.5 GHz, 8 GB di RAM e SSD da 256 GB: abbastanza sia per lavorare sia per giocare. Con 30 schede aperte, tra cui una con Overwatch in streaming da Twitch, non abbiamo notato alcun rallentamento visibile.

 

Con il benchmark sintetico Geekbench 4 l'Inspiron ha ottenuto un punteggio di 10.535 punti, di poco inferiore alla media della categoria (10.979 punti) e ben al di sotto dei punteggi dello Strix (12.435 punti), del Legion (13.037 punti) e del Predator (13.587). Tutti questi concorrenti tuttavia avevano in dotazione CPU Core i7-7700HQ. Anche l'Inspiron è disponibile con questa dotazione: sul sito Dell italiano ne trovate tre versioni.

L'SSD da 256 GB ha impiegato 15 secondi per duplicare 4,97 GB di file multimediali misti, con un transfer rate pari a 339 megabyte al secondo. Un valore superiore alla media della categoria (262 MBps), allo Strix (32,2 MBps) e al Predator (188,5 MBps), ma leggermente inferiore a quello del Legion (363,5 MBps).

 

Se quello che vi occorre è un notebook per il gaming che abbia un'autonomia superiore alla media questo Inspiron è una buona scelta, dato che con il nostro test di navigazione web via Wi-Fi con retroilluminazione dello schermo a 100 candele è stato acceso per 7 ore e 5 minuti. La media è di 6 ore e 27 minuti, e fra i prodotti finora provati solo il Predator si è avvicinato al risultato dell'Ispiron con 6 ore e 48 minuti. Lo Strix si è fermato a 3 ore e 32 minuti, il Legion a 3 ore e 39 minuti.

 

Buone notizie anche sul fronte della gestione del calore: dopo avere riprodotto per 15 minuti un video HD in streaming da YouTube abbiamo misurato 27,7 gradi sul fondo della base, 28,8 gradi al centro della tastiera e 25 gradi sul touchpad. Tutte le temperature sono inferiori alla nostra soglia di comfort, fissata per convezione a 35 gradi.

Il calore tende a salire durante il gioco, ma non in maniera eccessiva. Durante una sessione con Middle-Earth: Shadow of War abbiamo misurato 27,7 gradi sul touchpad, 37,7 gradi sulla tastiera e 45 gradi sul fondo della base.

Prestazioni grafiche

L'Inspiron testato nei laboratori statunitensi ha in dotazione una GPU Nvidia GeForce GTX 1060 con design Max-Q e 6 GB di VRAM. Sul sito Dell i due modelli al top di gamma sono indicati solo come GeForce GTX 1060, ma le caratteristiche collimano tutte con le novità annunciate quest'estate, dalla batteria meno capiente ma con funzione Quick-charge alla presenza del connettore USB Type-C con supporto Thunderbolt 3. Desumiamo quindi che anche la grafica sia identica.

 

Quando abbiamo giocato con Middle-earth: Shadow of War a impostazioni molto alte e risoluzione 1080p abbiamo registrato un framerate di 45-49 FPS, con qualche lag mentre cercavamo, combattevamo e uccidevamo Naruk. Scalando a impostazioni alte il framerate è salito a 50-55 FPS.

Con il benchmark integrato di the Rise of the Tomb Raider abbiamo registrato 31 FPS con impostazioni molto alte e risoluzione 1080p: un valore inferiore alla media della categoria, che è attualmente di 35 FPS. Per raffronto il Legion con una 1050 Ti ha sfornato 46 FPS, mentre il Predator con GTX 1060 è arrivato a 67 FPS. Lo Strix con una 1050 non ha retto il benchmark con queste impostazioni, ma scalando a valori medi ha girato a 44 FPS.

 

Con il benchmark di Hitman a 1080p e impostazioni ultra l'Inspiron ha garantito 55 FPS, che è inferiore alla media della categoria, al risultato del Legion (entrambi a 60 FPS) e quello del Predator (64 FPS). Infine con il benchmark di Metro: Last Light a impostazioni alte e risoluzione 1080p l'Inspiron ha raggiunto 38 FPS, anche qui inferiore alla media (42 FPS) e al punteggio del Predator (46 FPS), ma superiore a quello del Legion (31 FPS).

Chiudiamo con la valutazione dell'esperienza VR: nonostante la GPU dell'Inspiron sia abilitata per lavorare con l'HTC Vive o l'Oculus Rift non vivrete la miglior esperienza VR possibile. Con il benchmark di SteamVR infatti abbiamo registrato un punteggio di 5.9, inferiore alla media della categoria che è a quota 6.1 e al Predator a 7.1.

Conclusioni

A fronte di una spesa inferiore alla media della categoria, acquistando il Dell Inspiron 15 7000 Gaming avrete un prodotto con una buona autonomia, ma una tastiera scomoda. Se potete spendere qualcosa di più meglio puntare sull'Acer Predator Helios 300 che offre prestazioni grafiche migliori, anche se lo schermo non brilla come dovrebbe. Se però ne fate una questione di budget l'Inspiron 15 7000 Gaming continua ad essere tra i prodotti con miglior rapporto prezzo/dotazione.

Caratteristiche fisiche
Dimensioni (HxWxD) 38,6 x 27,4 x 2,54 cm
Peso 2,7 Kg
Hardware
Processore Core i5-7300U
Memoria RAM 8 GB
Processore Grafico Nvidia GeForce GTX 1060 Max-Q
Hard Disk SSD da 256 GB
Schermo
Dimensione 15,6 pollici
Risoluzione 1920 x 1080 pixel
Connettori Video
HDMI
Connettività Dati
Wi-Fi ac
Ethernet Si
Bluetooth
Connettori Dati
USB 3.0 3+1 USB Type-C
Lettore di schede di memoria SD
Webcam
Risoluzione 720p
Audio
Connettore Microfono Presa jack da 3,5 millimetri
Sicurezza
Lettore impronte digitali Si
Sistema Operativo
Windows 10 Home a 64 bit
Garanzia
Durata 2 anni
Tipologia assistenza Carry-In
Servizi aggiuntivi A pagamento
Prezzo
Prezzo a partire da 949 euro

Tom's Consiglia

Una valida alternativa a questa proposta è l'Acer Predator Helios, che costa meno di 1.500 euro e ha in dotazione una GTX 1060.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Notebook?
Iscriviti alla newsletter!