L'inverno sta arrivando? Ecco la giacca riscaldata italiana!

L'inverno sta arrivando. Questo è ciò che amano ripetere nella casata degli Stark di Game of Thrones e probabilmente è anche il mantra di Sinapsi Tecnologie, un'azienda italiana specializzata nella progettazione di giubbotti riscaldabili.

La loro creazione, Sinapsi, porta il nome della start-up e si fregia di essere la prima giacca riscaldabile gestita tramite smartphone.

Sinapsi

"Fatte per combinare stile, comodità e calore, queste giacche riscaldabili possono essere regolate usando il dispositivo mobile come un telecomando per accendere e spegnere il sistema di riscaldamento in qualsiasi momento", si legge sulla pagina Kickstarter del progetto.

Merito di un'applicazione, che sarà disponibile per iOS e Android, che consente persino di programmare il riscaldamento. Una funzione utile quando non si vuole rischiare l'assideramento di una mano per sfiorare il touchscreen del vostro smartphone. O per fare uno scherzo a un amico particolarmente freddoloso.

L'app si collega al giubbotto tramite Bluetooth e permette inoltre di ricevere notifiche relative ai cambiamenti delle condizioni meteorologiche. In questo modo sarete sempre pronti ad affrontare le intemperie, anche se a dire il vero il clima a nord della Barriera (e per 9 mesi all'anno anche nei dintorni di Milano) è sempre particolarmente freddo.

Quanto alla giacca in sé il riscaldamento avviene tramite una resistenza alimentata da una batteria da 8000 mAh, che all'occorrenza può essere usata anche per ricaricare il vostro smartphone. L'azienda spiega che il giubbotto è in grado di offrire fino a 10 ore di calore con una singola carica. Più di quanto possa garantire un lungo abbraccio notturno di una coppietta in amore. Inoltre, la giacca non russa.

Curiosando nella pagina Kickstarter si scopre che il prezzo finale di vendita, escluse tasse e spese di spedizione, sarà di 250 euro. Chi invece finanzierà il progetto potrà portarsi a casa uno dei vari modelli di giubbotto al prezzo di 160 euro (i pacchetti da 136 euro sono già finiti).

L'azienda punta a raggiungere una quota di 50.000 euro per avviare la produzione e attualmente, a 26 giorni di distanza dalla conclusione della campagna, sono stati raccolti quasi 13.000 euro. Le consegne cominceranno a settembre, giusto in tempo per la stagione autunnale, sempre se il progetto andrà in porto.

Noi non possiamo fare altro che augurare un caloroso (ok, questa era terribile - ndr) in bocca al lupo a Sinapsi Tecnologie per il progetto, con la speranza che possa mettere definitivamente la parola fine al freddo invernale. E anche alle nostre terribili freddure.

Pubblicità

AREE TEMATICHE