iOS 10 convince, va bene anche su iPhone 5

Nando Cannone, sviluppatore di lungo corso in ambito iOS, ha usato iOS 10 negli ultimi mesi nell'ambito del suo lavoro e ha provato la nuova versione del sistema operativo su iPhone 5, iPhone 6 e iPhone 6s. Ha preso il primo modello come punto di riferimento, perché è il dispositivo più vecchio sul quale si può installare iOS 10.

Prestazioni

La prima considerazione che possiamo fare dall'analisi del funzionamento di iOS 10 (in versione beta) su tutti i dispositivi è che Apple ha lavorato bene sulla compatibilità prestazionale anche sui dispostivi meno recenti, che hanno un avvio più lento rispetto ad IOS9 ma un'apertura delle applicazioni molto più rapida con il nuovo sistema operativo - davvero impressionante il miglioramento con IOS10 anche sotto stress; è migliorato anche il multitasking.

iphone 7 06

Il nuovo sistema operativo permette quindi di utilizzare le nuove funzioni introdotte da iOS 10 per senza perdere in termini di prestazioni, anzi in alcuni casi le migliora addirittura; cosa che invece non avvenne per iPhone 4s con iOS 9, aggiornamento che Tom's Hardware vivamente sconsigliò.

Autonomia

La consueta domanda che ogni utente IOS si pone ad ogni rilascio di nuova release è "ma la batteria dura di più?" Prima di rispondere, va ricordato che nessun nuovo sistema operativo può far miracoli, e che i test sono stati effettuati su versioni beta che per loro natura scrivono una grande quantità di LOG mettendo a dura prova l'uso della batteria. iOS 10 è un sistema operativo molto stabile, fin dalle prime beta, e con un'ottima gestione dei processi di gestione delle applicazioni con conseguente beneficio della batteria. Lo si nota soprattutto nei terminali più recenti in particolare iPhone 6s, e crediamo darà il meglio di sé su iPhone 7 perché la maggior parte dei test per ottenere il miglior bilanciamento prestazioni/consumo batteria viene ovviamente fatto da Apple sul dispositivo di punta. Abbiamo riscontrato qualche piccola criticità su iPhone 5, per quanto riguarda l'autonomia, ma sarà da verificare con la versione finale del software.

È il caso di aggiornare?

Ammesso che qualche lettore abbia ancora dei dubbi, la risposta è sì. Anzi, è quasi essenziale per i terminali meno recenti (iPhone 5, 5s e iPhone 6) non limitarsi all'aggiornamento, ma è consigliato il ripristino completo del terminale. La differenza di prestazioni e anche di occupazione spazio diventa davvero rilevante. Mai come questa volta l'aggiornamento è davvero consigliato a tutti i dispositivi compatibili., anche se non tutte le funzioni introdotte sono ovviamente fruibili su tutti i modelli.

Pubblicità

AREE TEMATICHE