Hot topics:
News su Black Friday 2017
3 minuti

iOS 11.0.3, i display non originali tornano a funzionare

Apple ha rilasciato iOS 11.0.3, che risolve i problemi di malfunzionamento del touch-screen che si erano presentati sugli iPhone 6s con display non originali. Risolti anche alcuni bug legati all'audio e al feedback aptico su iPhone 7 e 7 Plus.

iOS 11.0.3, i display non originali tornano a funzionare

iOS 11.0.3, rilasciato nella giornata di ieri da Apple, risolve i malfunzionamenti del touch-screen per gli iPhone 6s che montano display non originali. L'azienda di Cupertino è dunque intervenuta su una delle criticità emerse fin dalla prima versione definitiva del nuovo sistema operativo mobile. Risolti anche alcuni bug legati all'audio e al feedback aptico su iPhone 7 e 7 Plus.

Procediamo con ordine. Quando si parla di "display non originali" si fa ovviamente riferimento a quelli che, in caso di sostituzione, possono essere montati dai centri assistenza di terze parti che, com'è noto, non sempre utilizzano i medesimi ricambi presenti negli Apple Store.

iOS 11.0.3

Nel caso degli iPhone 6s con display non originali, in seguito al rilascio della prima versione definitiva di iOS 11, il touch screen aveva smesso di funzionare correttamente. Il problema era stato attribuito ad alcuni schermi LCD prodotti da Hancai o Tianma, che si interfacciano al modulo touch utilizzando un driver realizzato da un produttore di terze parti. Ed era proprio questo a non essere più riconosciuto dal sistema operativo in seguito all'aggiornamento. 

Leggi anche: iOS 11 blocca i display non originali degli iPhone?

Il change-log di iOS 11.0.3 fa comunque espressamente riferimento alla risoluzione di questi problemi al touch-screen per gli iPhone 6s con schermi non originali, per cui la criticità è stata definitivamente risolta. Apple, nelle note dell'aggiornamento in questione, ha comunque tenuto a precisare che:

"Gli schermi non originali Apple potrebbero compromettere la qualità di visualizzazione e potrebbero non funzionare correttamente. Le riparazioni certificate Apple vengono eseguite da esperti qualificati che usano parti originali."

Un caso, questo degli schermi, che ricorda da vicino quello avvenuto lo scorso anno con l'arrivo di iOS 10. All'epoca infatti la nuova versione del sistema operativo mobile dell'azienda di Cupertino non riusciva a riconoscere alcuni Touch ID non originali, anch'essi sostituiti nei centri di assistenza di terze parti a seguito di malfunzionamenti o rotture di quelli originali.

iOS 11.0.3

In ogni caso, tutto è bene quel che finisce bene, verrebbe da dire. In realtà il rilascio dell'ennesima patch di iOS 11 nel giro di poche settimane spinge ad un'inevitabile riflessione. La sensazione infatti è che i ritmi del mercato smartphone abbiano fatto diventare l'utente finale un vero e proprio beta-tester, con software e dispositivi che, seppur commercializzati, soffrono spesso di problemi di gioventù che vengono poi corretti in corso d'opera.

Leggi anche: Recensione iOS 11, tanti miglioramenti per iPhone e iPad

Un discorso ovviamente non applicabile solo ed esclusivamente ad Apple, ma che può essere facilmente esteso a buona parte delle aziende che operano nel settore in questione. Probabilmente uno scotto inevitabile da pagare a fronte di un continuo rinnovamento dei dispositivi anche se, specie in seguito all'acquisto di smartphone di fascia alta, sarebbe lecito pretendere un prodotto perfettamente funzionante già "out of the box". 


Tom's Consiglia

I nuovi iPhone X, 8 e 8 Plus integrano per la prima volta la ricarica wireless, attraverso lo standard Qi. Possono dunque essere utilizzati caricabatterie di terze parti per sfruttare questa funzionalità, come il modello Spigen Ultra.

iPhone 8 Plus iPhone 8 Plus
   
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #iPhone?
Iscriviti alla newsletter!