Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
3 minuti

Le donne saranno le prime a colonizzare Marte?

Donne e uomini si contendono il posto per le missioni NASA su Marte. Ecco i risultati di alcuni studi e quattro candidature femminili.

Le donne saranno le prime a colonizzare Marte?

Le donne potrebbero essere i primi pionieri della NASA ad andare su Marte. Sappiamo che l'agenzia spaziale internazionale intende mandare l'uomo su Marte fra 15-20 anni. Rispetto a quando progettava le missioni per la Luna sono cambiate molte cose, e una di queste è che la metà dei candidati è di sesso femminile.

3021EEF500000578 3397943 From left to right are astronauts Nicole Aunapu Mann Anne McClai a 15 1452716636985
Da sinistra: Nicole Aunapu Mann, Anne McClain, Jessica Meir e Christina Hammock Koch, fotografate dalla rivista Glamour

Fra gli aspiranti ci sono Nicole Aunapu Mann, Anne McClain, Jessica Meir e Christina Hammock Koch, entusiaste di essere in lizza per affrontare un viaggio spaziale mai tentato prima: da sei a nove mesi di percorrenza, e un'assenza dalla Terra che complessivamente dovrebbe essere di due o tre anni.

3022D24800000578 3397943 From left to right is Anne McClain Christina Hammock and Jessica a 12 1452716636972
Da sinistra: Anne McClain, Christina Hammock e Jessica Meir

Sul Pianeta Rosso dovrebbero affrontare tempeste di polvere, temperature molto fredde, radiazioni cosmiche e una serie di ostacoli non indifferenti. La ricompensa però è altissima: "Marte può insegnarci tanto sul passato, presente e futuro del nostro Pianeta".

La NASA sta valutando pro e contro dell'invio di uomini e donne nello spazio profondo. Le implicazioni non sono indifferenti e gli aspetti da considerare sono molti. Sul tavolo per esempio l'apporto nutrizionale. La scienziata e scrittrice Kate Greene nel 2014 partecipò ad una missione simulata del Pianeta Rosso chiudendosi nella cupola Hi-Seas alle Hawaii (tre donne e tre uomini) per quattro mesi. Concluse che la prima missione su Marte dovrebbe coinvolgere sole donne. Perché? Perché difficilmente le donne bruciano più di 2.000 calorie al giorno, mentre gli uomini regolarmente superano le 3.000 calorie.

3022D79600000578 3397943 A study by Nasa found that women were less likely to suffer a lo a 16 1452716636986

C'è poi un recente studio della NASA, che ha preso in esame i dati medici di 534 astronauti (477 uomini e 57 donne) che sono stati nello Spazio fino a giugno 2013. Gli esperti hanno riscontrato che le donne hanno meno probabilità di soffrire di una perdita di qualità della vista, e che gli uomini corrono maggiormente il rischio di problemi di udito, a causa della microgravità.

Per contro, le donne soffrono maggiormente di intolleranza ortostatica una volta rientrate sulla Terra. Inoltre hanno una frequenza cardiaca più elevata in situazioni di stress, e sono maggiormente soggette al cancro indotto da radiazioni. Non ci sono invece sufficienti informazioni per valutare l'impatto sul sistema immunitario.

Nasa mars mission 012

Gli aspetti più difficili da valutare con entrambi i sessi sono però quelli emozionali. La maggiore difficoltà sembra essere il legame con le famiglie. Nicole Aunapu Mann per esempio ha spiegato nel corso di un'intervista a Glamour che se verrà scelta per la missione dovrà spiegare a suo figlio adolescente la sua partenza, e il fatto che al suo ritorno sarà ventenne.

A questo si aggiunga che in gruppi misti impegnati in missioni di due o tre anni non si possono escludere relazioni che esulano dalla sfera professionale. La formazione di coppie da una parte potrebbe stemperare la tensione, dall'altra potrebbe minare gli equilibri di un piccolo gruppo in isolamento.

Gli elementi da valutare sono molti e variegati; basteranno 15 anni per prendere in esame qualsiasi variabile e regolamentare scientificamente ogni aspetto di una missione su Marte?

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Spazio?
Iscriviti alla newsletter!