Lego DC Super-Villains: il confine tra buoni e cattivi

Lego DC Super-Villains: buoni o cattivi?

LEGO DC Super-Villains porterà i supercattivi della DC Comics in formato mattoncino su PC, PS4, Xbox One e Switch il 19 ottobre. Per la prima volta, dopo 10 anni dall'avvento del primo blocco costituito dalla "Lego-trilogia del Crociato Incappucciato" di LEGO Batman: Il videogioco, i cattivi più folli e mattacchioni della casa di fumetti statunitense ruberanno la scena alla Justice League. Giocare nei panni dei supercriminali, per quanto nuovo posso apparire un titolo interamente dedicato alle nemesi degli eroi DC, è un'idea che affonda le sue radici già in LEGO Batman, dove era possibile rivivere le stesse missioni ma dal punto di vista criminale.

In LEGO DC Super-Villains il concetto è portato all'estremo, dando modo ai supercriminali di diventare protagonisti indiscussi per tutta la durata del gioco e di seminare il caos mattacchione tipico delle produzioni LEGO. L'avventura percorre i canoni dell'open world, lasciando molta libertà nel definire sia chi si vuole essere sia come si vuole interagire con il mondo di gioco. L'editor dei personaggi appare quindi potenziato e migliorato rispetto a LEGO Marvel Super Heroes 2 così da poter dettagliare al meglio il proprio unico supercattivo che avrà il ruolo principale nell'avventura.

Lego DC super villains

Da una storia originale scritta in collaborazione con DC Comics prendono forma i bislacchi eventi che vedono coinvolti da una parte il Sindacato del Crimine, nei panni dei presunti salvatori della situazione al posto della Justice League, e dall'altra i più noti supercattivi dell'Injustice League impegnati insieme a criminali tosti e burloni a far saltare i piani di Darkseid e salvare il mondo. Una volta salvato perché non dominarlo?

Buoni o cattivi?

La sottile linea tra buoni e cattivi non è un segno di demarcazione statico, immutabile, anzi è più assimilabile a una forza in tumulto, in tensione costante e in divenire. Se l'eterna lotta tra bene e male si combatte spesso a furia di simboli contrapposti per opera di semplificazione, laddove sembra bastare un fascio di luce a stilettare il cielo o una grande "S" su un petto d'acciaio a risolvere le cose, nel profondo della notte si nasconde più di una maschera o un costume. L'ordine e la stabilità sono di continuo messe in discussione.

Nelle opere DC, che siano fumetti e non, le città stesse diventano personaggi che incarnano la collettività tra vizi e forze di resistenza: la Gotham City del Cavaliere Oscuro di Nolan è assimilabile al tradimento dell'umanità stessa che trova rappresentazione in Due Facce. Harvey Dent, procuratore distrettuale e volto della giustizia viene risucchiato in un vortice senza ritorno e la faccia buona del cambiamento lascia il posto allo sfregio incurabile della criminalità.

LEGO Batman 3
Green Arrow in Lego Batman 3: Gotham e Oltre

La Star City - Starling City prima di Ray Palmer - della serie tv Arrow è affetta da un cancro che va estirpato prima che si diffonda: la corruzione a ogni livello sociale e politico. La città è uno specchio della criminalità e se la legge e la giustizia delle istituzioni sono i primi veicoli di infezione, sono costretti a prendere in mano la situazione i vigilanti, figure sempre un po' ambigue, antieroi per eccellenza. La stagione 6, che si è conclusa a marzo, si è destreggiata tra le stesse sensazioni che avevano reso grande la prima stagione facendo emergere un criminale che è legato a doppio filo al destino della città.

Chiunque può essere un eroe, anche un uomo che fa una cosa semplice e rassicurante come mettere un cappotto sulle spalle di un bambino per fargli capire che il mondo non è finito. Il cavaliere oscuro -Il ritorno.

I personaggi dei fumetti del resto non sono altro da noi, non rappresentano ciò che vogliamo e non possiamo essere, ma sono credibili e ci si può relazionare proprio perché sotto al vessillo di cui si fanno portatori si nascondono le nostre stesse fragilità e forze d'animo - portate solitamente agli eccessi.

Superman metropolis alex ross

Anche il più "Super" degli eroi è in fin dei conti "umano" e ha scelto di vivere tra gli umani come uno di loro. Un'umanità che Matt Wagner tratteggia con una semplicità disarmante in Trinità - un'opera che celebra il primo incontro tra Superman, Batman e Wonder Woman prima ancora che venga istituita la Justice League - connotando con un piccolo dettaglio la figura di Superman/Clark Kent che si mescola alla gente: nonostante i treni siano sempre in orario e passino ogni 15 minuti, Clark intenzionalmente per tre volte a settimana perde il treno.

Nemmeno i supereroi sono immuni dal male e tra realtà alternative, Terre, eventi crossover che ridefiniscono storie e qualità dei personaggi, prodotti mediali per canali diversi le storie a volte prendono pieghe diverse da quelle che ci saremmo aspettati. Parafrasando il Joker, basta una sola giornata storta a far precipitare gli eventi. In attesa di poter giocare a LEGO DC Super-Villains il 19 ottobre, abbiamo raccolto una serie di storie e di momenti particolari in cui i buoni diventano cattivi e i cattivi giocano a fare gli eroi - o meglio gli antieroi.


Tom's Consiglia

Se vuoi dare inizio al caos prenota Lego DC Super-Villains su Amazon.

 

Forever Evil

Forever Evil è il fumetto da cui Lego DC Super-Villains prende l'ispirazione maggiore, anche se la storia del videogioco è stata creata su misura, dinamiche e personaggi chiave si ritrovano nel crossover scritto da Geoff Johns e disegnato da David Finch per l'iniziativa editoriale The New 52 - la miniserie da 7 numeri è scritta Johns, mentre i tre tie-in da 6 numeri sono stati scritti e disegnati da altri autori.

Prima di procedere va fatto un accenno a Trinity War, evento che influenza direttamente Forer Evil. Nel corso del racconto faremo riferimento ad eventi sparsi nell'arco dell'evento quindi se non avete letto gli albi e non volete rovinarvi la sorpresa evitate quanto scritto sotto e saltate direttamente alla presentazione dei personaggi chiave del Sindacato del Crimine che ritroveremo anche in Lego DC Super-Villains.

Attenzione spoiler!

Trinity War: il passaggio per Forever Evil

Tra battaglie un po' confuse, colpi di scena e tradimenti vengono coinvolte la Justice League, la Justice League of America messa in piedi da Amanda Waller dell'A.R.G.U.S., la Justice League Dark, la società segreta dei supercriminali, il sindacato del crimine e la Trinità del Peccato formata dai "più grandi trasgressori che il genere umano abbia mai conosciuto", di cui sottolineiamo la presenza di Pandora.

Pandora si rifà proprio a una figura del passato, a colei che ha aperto il vaso omonimo liberando tutto il male. Nella versione a fumetti si tratta di un teschio d'oro con tre occhi luminosi che la misteriosa figura, un tempo punita e costretta a un'eternità di solitudine e sofferenza, ruba all'A.R.G.U.S. Viene in seguito convinta a credere che il Vaso di Pandora sia un artefatto magico in grado di contenere il potere per porre fine alla maledizione e purificare il mondo dai 7 vizi capitali. Solo chi incarna il bene più puro o il male totale sembrerebbe in grado di attivare il congegno.

trinity war

Nel fumetto iniziano a svilupparsi diversi racconti in parallelo che coinvolgono differenti personaggi: da Shazam a Batman, passando per la coppia Superman/Wonder Woman e la JLA di Steve Trevor fino a quando, come un grande disegno prestabilito, i percorsi di tutti non finiscono per congiungersi in un unico punto e si accende lo scontro che vede un Superman fuori controllo uccidere Dr. Light. Quando sia il mito che la scienza non riescono a spiegare la situazione, Wonder Woman si rivolge a John Costantine e alla Justice League Dark che è sulle tracce della scomparsa Madame Xanadu. Mentre ogni "fazione" cerca di risolvere il mistero e trovare una spiegazione plausibile al precipitare degli eventi, il gioco messo in piedi dall'Outsider viene svelato e procede come da lui stesso pianificato affinché possa impadronirsi del Vaso di Pandora.

Si tratta di un dispositivo creato nel suo mondo e solo un abitante del suo universo può aprirlo. Proprio come una Scatola Madre, lo strumento è uno di tanti e può aprire un passaggio per un altro universo, in questo caso Terra-3, luogo in cui ha avuto origine il male. La nuova minaccia che si fa strada su Terra Prime è il Sindacato del Crimine, un gruppo di supercriminali che sono "copie al rovescio" dei supereroi più apprezzati.

Il Sindacato del Crimine di Forever Evil

Nel primo numero di Forever Evil il Sindacato del Crimine dichiara di aver messo fuori dai giochi la Justice League decretandone la morte e radunando tutti i supercriminali presenti sulla Terra in ciò che resta della Torre di Guardia della Justice League. Dopo che il loro mondo è stato distrutto, non gli resta che conquistare la nuova Terra e sottometterla al proprio volere. I membri chiave del Sindacato del Crimine che vi presentiamo sono: Ultraman, Superwoman, Owlman, Jhonny Quick, Power Ring e Grid.

SocietyLegodc

Ultraman è la controparte malvagia di Superman; sono diverse le versioni di lui che appaiono nei fumetti, ma in ogni versione ha poteri equivalenti a quelli Superman, solo che ne è la copia opposta. La versione a cui facciamo riferimento è quella incarnata da Kal-Il, precipitato a Smallville, nel Kansas, nella casa di Johnny e Martha Kent - una coppia di alcolizzati e drogati - dopo essere stato spedito in una capsula di salvataggio da suo padre Jor-Il. Costrinse la famiglia Kent a essere la sua famiglia fino all'età di 7 anni, poi li uccise e diede alle fiamme la fattoria. Negli anni seguenti prese il nome di Ultraman e tentò di conquistare la Terra. I suoi poteri e la sua forza derivano dalla Kryptonite, alla quale non può fare a meno, ma è indebolito dalle radiazioni solari.

Superwoman è la controparte criminale di Wonder Woman impersonata da Lois Lane. Intrattiene una relazione disfunzionale con il suo compagno di squadra Ultraman, ma allo stesso tempo ha avuto una relazione con Owlman e Alexander Luthor, tenendo ovviamente Ultraman all'oscuro di tutto. Manipolatrice e macchinatrice, si distingue da Wonder Woman per il costume nero e il lazo della sottomissione. Oltre ad essere uno strumento molto resistente, possiede anche la capacità di indurre all'obbedienza e soggiogare l'altro facendogli credere di provare amore.

Owlman altri non è che Thomas Wayne Jr., responsabile insieme al maggiordomo Alfred della morte dei genitori e dell'amato fratello Bruce. Owlman utilizza un costume per infondere paura nei nemici che solitamente vengono ricattati e minacciati; il suo controllare la città attraverso la paura è una forma per estendere il suo potere, che negli umani non deriva da superpoteri. Il lato più umano di Owlman però resta sempre scoperto quando si tratta del fratello, la cui morte ha lasciato un vuoto. La sua psiche è influenzata dal ricorrente tema dell'abbandono e della solitudine.

Jhonny Quick incarna la controparte malvagia di Flash e corrisponde al nome di Johnny Allen, un noto criminale che durante la fuga orchestrata dalla sua fidanzata Rhonda Pineda, si ritrova con la ragazza sul tetto degli STAR Lab di Central City. Qui vengono colpiti da un fulmine e cadono nel laboratorio sottostante. L'incidente trasforma entrambi: Johnny acquista la supervelocità e Rhonda diventa Atomica, insieme si uniscono al Sindacato del Crimine.

Power Ring è la malvagia controparte della Lanterna Verde Hal Jordan. l'Anello del potere è alimentato da un'entità di nome Volthoom mentre Harold Jordan, l'uomo più codardo dell'universo, ne è semplicemente il guscio che lo contiene. Più e più volte si mostra debole di fronte a Deathstorm - l'incarnazione malvagia di Firestorm -  pregandolo di rimuovere l'anello che lo sta consumando.

Grid non è altro che un virus informatico senziente, venuto alla luce nello stesso momento in cui Cyborg e i suoi sistemi sono stati messi online. Inizialmente si tratta di un programma all'interno di Cyborg, ma durante gli eventi di Trinity War e Forever Evil è divenuto a tutti gli effetti la controparte malvagia di Victor Stone. Passa da un sistema informatico che cataloga tutte le informazioni sui supereroi del mondo a una macchina che vive di vita propria dopo aver rubato le protesi cibernetiche di Cyborg.

Nuovi "eroi" alla ribalta

Forever evil

Nelle pagine di Forever Evil, non tutti i criminali hanno intenzione di sottostare agli imperativi del Sindacato del Crimine. Inizia a formarsi una resistenza che vede gravitare insieme Lex Luthor, Black Adam, Sinestro, Capitan Cold, Bizzarro, Deathstroke, Batman e Catwoman. Ogni personaggio è mosso dai propri interessi, anche se non vengono molto approfonditi. La figura che ne esce vincitrice è quella di Lex Luthor, l'arci-nemesi per eccellenza dell'Uomo d'acciaio, veste qui i panni di vero leader di una Lega improvvisata ma soprattutto ne viene mostrato il lato umano quando cerca di relazionarsi con Bizzarro.

L'essere a un passo dal tracollo non fa altro che rafforzare le sue convinzioni su come l'essersi affidati troppo a Superman ci abbia resi vulnerabili e incapaci di affrontare una tale catastrofe. Anche se la speranza non risolve nulla, forse un gruppo guidato da un uomo intelligente e meticoloso come Lex può farlo. Chi ne esce ridimensionato è Batman, incapace di farsi ascoltare e imporre il suo diktat, ma era del resto prevedibile in un racconto con focus sui supercriminali.

Continua a pagina 2

Pubblicità

AREE TEMATICHE