Lenovo ThinkPad P52s, smontaggio facile e veloce

Accedere ai componenti interni

Il ThinkPad P52s è un'ottima workstation grafica professionale per chi è alla ricerca di un prodotto sottile e maneggevole con una grande autonomia. Per avere tutte le informazioni che la riguardano leggete la nostra prova completa: Lenovo ThinkPad P52s, la workstation dalla lunga autonomia.

In ambito aziendale i dipendenti non faranno sicuramente aggiornamenti di configurazione, ma non è da escludere che un libero professionista, una volta scaduta la garanzia, non voglia potenziarla aggiungendo RAM o rimpiazzando l'SSD. Per questo motivo abbiamo deciso di farvi vedere com'è fatta all'interno la P52s. Oltre tutto potrete in questo modo farvi anche l'idea della qualità costruttiva.

Prima di tutto vale la pena dire che nonostante gli aggiustamenti apportati alla base, per smontare il ThinkPad P52s potete seguire le stesse istruzioni che erano state pubblicate a suo tempo per il P51s, e che trovate online in questo PDF ufficiale (in inglese).

Lenovo ThinkPad P52s smontaggio 15Anche senza manuale tecnico procedere è molto semplice, basta avere per le mani un comune cacciavite a stella e un plettro, oppure un qualsiasi arnese sottile in plastica (mai usare oggetti metallici!) per separare le due parti nella base.

L'unico componente raggiungibile dall'esterno è la seconda batteria, ossia quella agganciata fra le cerniere del coperchio, che può avere una capacità di 24 WHr, 48 WHr o 72 WHr. La batteria standard da 32 Wh installata sotto al poggiapolsi non è raggiungibile se non aprendo la base.

Aprire la base

Dopo avere rimosso la batteria posteriore, individuate le viti che fissano il fondo della base al resto della struttura. Sono 8, a stella, e una volta svitate del tutto non escono dalla sede: un'ottima notizia perché non correte il rischio di perderle o di riavvitarle poi nella posizione errata.

A questo punto inserite il plettro in un punto qualsiasi di congiungimento del fondo con la parte superiore della base e fatelo scorrere lungo tutto il perimetro. Una volte terminato il fondo si potrà staccare dalla parte superiore della base senza alcun problema, perché non ci sono cavi passanti che collegano le due parti.

Vi troverete davanti tutti i componenti disposti sulla scheda madre.

Lenovo ThinkPad P52s smontaggio 16
Lenovo ThinkPad P52s smontaggio 17
Lenovo ThinkPad P52s smontaggio 18

Tom's Consiglia

Se siete alla ricerca di un monitor di alta qualità da collegare alla workstation grafica mobile consigliamo il Dell UP3216Q UltraSharp 4k, che al momento beneficia anche di sconti interessanti.

Batteria, RAM e archiviazione

Appena aperta la base saltano all'occhio la batteria interna e i moduli RAM. La prima è posizionata sopra ai connettori di tastiera e touchpad, e nonostante sia di piccole dimensioni occupa comunque quasi un quarto dello spazio disponibile.

Lenovo ThinkPad P52s smontaggio 19
Lenovo ThinkPad P52s smontaggio 20

In caso doveste rimuoverla (anche se non è possibile aumentarne la capacità) prestate attenzione a svitare prima le 4 viti che la fissano e successivamente ad alzarla prima nella parte bassa dalla prospettiva che si vede nella foto, per evitare di strappare i cavi di connessione che non vanno assolutamente strappati.

Per quanto riguarda la RAM, è disposta in due moduli rimovibili e ben visibili.

Lenovo ThinkPad P52s smontaggio 2
Lenovo ThinkPad P52s smontaggio 3

Sul modello di test erano installati due moduli SODIMM da 16 GB ciascuno di DDR4-2400MHz. Se acquistate una configurazione con 16 GB di RAM (2x8 GB) e volete poi espanderla a 32 GB in un secondo momento sappiate che dovrete sostituire i moduli esistenti e affrontare una spesa che si aggira in questo momento sui 350 euro per un kit di ottima qualità come quello Crucial.

In alternativa potete migliorare la dotazione con moduli SODIMM DDR4-3200 come quelli G.Skill, che però al momento non sono facili da trovare in Italia.

Archiviazione dati

Come indicato nella recensione, il P52s di test aveva installato un SSD M.2 PCIe3x4 OPAL 2 da 256 GB. Lo vedete nelle foto che abbiamo scattato durante lo smontaggio:

Lenovo ThinkPad P52s smontaggio 1
Lenovo ThinkPad P52s smontaggio 10
Lenovo ThinkPad P52s smontaggio 11

In buona sostanza Lenovo si è garantita maggiore flessibilità predisponendo un vano da 2,5 pollici, così da poter installare un disco fisso tradizionale, oppure un M.2. Ovviamente è sconsigliato fare un passo indietro rispetto alla dotazione attuale. Volendo rimpiazzare il supporto di archiviazione meglio puntare su uno di pari caratteristiche e maggiore capacità. Tenete presente che al momento un SSD M.2 di riferimento, come il Samsung EVO 960, costa 230 euro circa nella versione da 500 GB e 420 euro circa in quella da 1 TB.

Continua a pagina 2

Pubblicità

AREE TEMATICHE