MacBook Pro 2016 rinnovato in tutto e valido per giocare

Il nuovo MacBook Pro, atteso per l'autunno, dovrebbe davvero compiere un salto in avanti rispetto all'attuale serie. Soprattutto perché il colosso statunitense ha bisogno di consolidare le vendite della sua linea portatile top di gamma per far fronte al calo del mercato iPad. Per altro bisogna ricordare che i MacBook Pro nell'ultimo anno fiscale hanno contribuito con il 6% delle vendite, pari a un fatturato di 25,5 miliardi di dollari – gli iPad non sono andati oltre i 23,2 miliardi.

new macbook pro release date martin hajeck thumb800

A distanza di più di 4 anni dal più importante restyling, più fonti autorevoli hanno confermato a Bloomberg che i test avanzati sono iniziati diversi mesi fa. Si parla di uno spessore inferiore agli 1,8 cm, barra OLED con tasti funzione touch e GPU più potenti – probabilmente AMD Polaris - per rispondere alle esigenze degli appassionati di videogiochi.

L'elemento più innovativo dei MacBook Pro 2016 sarà sicuramente il mini-schermo secondario OLED, con supporto touch, che sostituirà gli attuali tasti funzione. Ne è pienamente convinto l'analista Ming-Chi Kuo di KGI Securities.

Questa tecnologia dovrebbe consentire di semplificare l'interazione. Si pensi ad esempio alla comparsa dei comandi di riproduzione nel caso in cui si apra iTunes, oppure editing se si lavora con iMovie oppure altre funzioni con Word. Aiuti che probabilmente potranno essere personalizzati e in futuro aggiornati semplicemente via software.

Il design non sarà analogo agli Air, ma più arrotondato soprattutto negli spigoli. Il pad con force touh sarà più ampio. Non mancherà almeno una porta USB-C. Infine per le cromie potrebbe esservi un'offerta analoga a quella dei MacBook, quindi grigio, oro e argento.

Per quanto riguarda il Touch ID di riconoscimento impronte non si esclude la sua integrazione, ma non vi è alcuna certezza al riguardo.

Pubblicità

AREE TEMATICHE