Hot topics:
2 minuti

Mercedes, due progetti per trasportare i droni in città

Mercedes-Benz Vans ha avviato due collaborazioni per realizzare furgoni in grado di trasportare con più efficienza i droni da consegna attraverso la città.

Mercedes, due progetti per trasportare i droni in città

Mercedes-Benz Vans, la divisione della prestigiosa azienda tedesca che si occupa della realizzazione di furgoni da lavoro, ha avviato due partnership per la realizzazione di due progetti di furgone atti a trasportare attraverso la città i cosiddetti droni da consegna, volanti o su ruote, al fine di ottimizzare i tempi.

Il primo progetto, Robovan, in collaborazione con Starship Technologies, è realizzabile in tempi più brevi, mentre Vision Van, in collaborazione con Matternet, è un progetto più ambizioso, da realizzare sulla lunga distanza.

DSC5800

I droni da consegna sono una realtà di cui si è iniziato a parlare da poco tempo e rappresentano una soluzione decisamente interessante, ma non si può pensare che partano dall'azienda e si rechino dalla parte opposta della città ad esempio, sia a causa dell'autonomia limitata che delle velocità ridotte.

Per migliorarne l'efficienza quindi bisognerebbe immaginare una sorta di "astronave madre" che li trasporti in prossimità degli obiettivi, lasciando poi a loro solo "l'ultimo miglio" con la consegna finale.

3

Robovan sfrutta un Mercedes-Benz Sprinter adattato, in grado di trasportare sia i prodotti da consegnare che alcuni droni su ruote. La sperimentazione è già iniziata in Regno Unito, Germania e Svizzera, con partner come Just Eat, Hermes, Metro Group e Poste Svizzere e potrebbe quindi arrivare sul mercato in tempi ragionevoli.

q 100

Vision Van invece è un progetto più futuribile, come ci dice già l'aspetto del furgone, e prevede un veicolo elettrico completamente automatizzato per le operazioni di carico e scarico e la gestione dei droni, capace di ospitare sia veicoli che velivoli e dotato di un'autonomia di 270 Km. In questo caso però la definizione delle linee guida è ancora agli inizi e non c'è una timeline precisa.

Vuoi ricevere aggiornamenti su #Auto e Moto?
Iscriviti alla newsletter!