Hot topics:
3 minuti

Microsoft al Mobile World Congress, per fare cosa?

Microsoft ha dedicato una pagina alla prenotazione di incontri durante il MWC di febbraio prossimo: che cos'ha in programma l'azienda di Redmond?

Microsoft al Mobile World Congress, per fare cosa?

Nei giorni scorsi è apparsa sul Web una pagina Microsoft destinata alla prenotazione di incontri durante il prossimo Mobile World Congress che si svolgerà a febbraio. La grafica scarna cita lo slogan dell'azienda "Do Great Things" ed invita appunto a

unirsi ad essa durante il più importante meeting europeo dedicato al mondo del mobile.

Cattura JPG

Come sappiamo però, a seguito del cambio strategico voluto dal CEO Satya Nadella, Microsoft ha dismesso o venduto tutti i suoi asset legati al settore degli smartphone, abbandonando il settore consumer per concentrarsi in quello business dove comunque al momento è presente con pochissimi modelli.

Nonostante a Redmond lo sviluppo di Windows 10 Mobile continui e Nadella stesso ultimamente si sia sbilanciato sulla presentazione di qualche nuovo dispositivo, al momento l'azienda non sembra avere per le mani nulla di concreto: perché allora partecipare al Mobile World Congress?

Leggi anche: Surface Studio, Microsoft sa innovare e lo dimostra

Se siete tra quanti sperano che sia per il lancio a sorpresa del chiacchierato Surface Phone, ci sentiamo di scoraggiarvi subito. Secondo le stime più ottimistiche, quelle cioè secondo cui prima o poi un Surface Phone esisterà, esso non vedrà la luce prima della fine del 2017, se non addirittura agli inizi del 2018, inoltre Microsoft solitamente tiene degli eventi dedicati, come fatto ultimamente per il Surface Studio ed è quindi molto difficile che al MWC voglia presentare un prodotto finito.

Un'altra ipotesi, più credibile ma altrettanto improbabile, è che voglia presenziare all'evento proprio per allacciare rapporti con le aziende, nella speranza di chiudere qualche accordo aggiuntivo per lo sviluppo di qualche altro smartphone Windows based, ipotesi improbabile perché si tratta solitamente di attività che un colosso come Microsoft può svolgere in qualsiasi momento dell'anno, senza dover attendere un evento, per quanto importante per il settore. Al massimo l'eventualità potrebbe essere giustificata dall'imminente lancio del Creators Update che dovrebbe arrivare in primavera: sponsorizzarlo ed illustrarne le funzioni innovative ad altre aziende potenzialmente interessate potrebbe effettivamente giustificare la presenza di Microsoft al MWC.

Surface Phone concept 1

Al momento però l'ipotesi più credibile sembra essere un'altra, anche se sempre legata a Windows 10 Mobile Creator Update e di conseguenza all'ampliamento della gamma di smartphone disponibili. Come ricorderete infatti recentemente Microsoft ha annunciato la piena compatibilità di applicativi x86 Win32 con i processori ARM tramite l'uso di emulatore, soluzione suggestiva che apre nuovi scenari, con lo sbarco di programmi tradizionalmente per desktop come Photoshop o Office anche in ambito mobile, magari in previsione di un'evoluzione della funzione Continuum.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Smartphone Windows?
Iscriviti alla newsletter!