Microsoft porta la realtà virtuale ai non vedenti

Il nuovo "canetroller" di Microsoft è uno strumento per portare la realtà virtuale anche a un target fino a questo momento escluso: le persone non vedenti. Sviluppato grazie anche al feedback degli utenti, può essere usato in vari ambienti e con diverse modalità per aiutare le persone affette da questo problema.

Costituito da diverse parti, è in grado di limitare (o bloccare) i movimenti orizzontali dando un riscontro aptico sulla tipologia di terreno sulla quale si sta camminando. Lo strumento presenta un sensore in grado di emettere suoni e vibrazioni del tutto simili a quelle che danno i materiali quando vengono colpiti dai bastoni utilizzati normalmente per spostarsi.

Ben 8 persone su 9 sono state in grado di capire l'ambiente simulato dal visore HTC Vive grazie al bastone, riconoscendo ad esempio un bidone, una pavimentazione diversa e un palo.

Nonostante vi siano ancora alcune limitazioni, come l'impossibilità di bloccare il movimento verticale (al momento si è posto rimedio con l'utilizzo di un allarme sonoro) e un audio di buon livello, ma non ancora perfetto, il canetroller potrebbe essere usato ad esempio "allenare" le persone a situazioni potenzialmente pericolose, come attraversare una strada trafficata, in un ambiente sicuro.

Le applicazioni della realtà virtuale paiono veramente illimitate, e con un po' di miglioramenti ogni cosa potrebbe in futuro diventare possibile. Cosa ne pensate?


Tom's Consiglia

Per un approccio di buon livello, ma comunque economico, alla realtà virtuale, vi consigliamo il PlayStation VR.

Pubblicità

AREE TEMATICHE