Microsoft vuole spingere Hololens oltre i suoi confini

Microsoft, nel corso della Computex Industry Conference a Taiwan, ha mostrato nuovi modi in cui le persone potranno collaborare fra loro usando la realtà virtuale e la realtà aumentata, anche senza usare HoloLens.

Dalla conferenza è anche emerso che in futuro la gente non sarà più limitata a collaborare usando lo stresso dispositivo.

Per esempio, i visori basati su Windows come l'HTC Vive riceveranno delle nuove funzioni che permetteranno di funzionare fianco a fianco con Hololens.

microsoft logo

Sarà addirittura possibile includere dei servizi di VR mobile, come a esempio Google's Daydream. Ma questa funzione sarà basata solamente su telefoni con sistema operativo Windows 10 e non Android.

Al momento i partner con i quali Microsoft sta collaborando sono: Acer, AMD, Asus, CyberPowerPC, Dell, Falcon, HP, HTC, iBUyPower, Intel, Lenovo, Msi, Northwest e qualcomm.

microsoft hololens

"Per i nostri partner, questa iniziativa crea delle nuove opportunità di business, permettendo delle esperienze di realtà miste su più dispositivi. Per gli sviluppatori, le applicazioni olografiche di Windows possono già essere scritte da oggi ed essere sicuri che ciò che è stato creato funzionerà su un'ampia gamma di dispositivi", spiega Terry Myerson, vice presidente esecutivo della divsione Windows e Devices di Microsoft. Potete consultare l'annuncio completo sul blog ufficiale di Windows.

Pubblicità

AREE TEMATICHE

Evento

Vuoi sapere di più su #Computex 2016? Guarda la nostra pagina dedicata!