Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
10 minuti

Mitel MiCollab: la UCC che coniuga Mobility e Cloud

Collaborare in Audio, Web e Video Conferencing indipendentemente dal dispositivo e dove ci si trova è il modo rapido per rendere dinamico e produttivo il lavoro

Mitel MiCollab: la UCC che coniuga Mobility e Cloud

Sempre più la dinamica del business porta ad operare in un contesto globale, con gruppi di lavoro sparsi su più uffici, a fruire di risorse ICT virtuali accessibili ovunque. Non si sottrae a questa forte dinamica evolutiva il posto di lavoro, che da fisso si trasforma a sua volta in virtuale e in smart working.

In sostanza, il lavoro non ha più quella corrispondenza biunivoca con la scrivania che aveva solo pochi anni fa, quando le reti mobili a larga banda o il cloud erano solo concetti astratti e futuribili.

Mitel Mobility UC Client 2
MiCollab è la soluzione di UCC di Mitel per comunicare ovunque

Se la Mobility è oramai un dato di fatto e la virtualizzazione del workplace in forte progressione, non va negato il fatto che con le organizzazioni che finiscono con l'essere costituite da culture, linguaggi e siti diversi il problema di come comunicare e farlo in modo istantaneo, produttivo e familiare con le persone necessarie per la concretizzazione del business, prendere decisioni e comunicarle rapidamente, assume una valenza primaria se si desidera mantenere la propria competitività ed espandere il proprio mercato.

Con una media dei dipendenti che in toto o in percentuale significativa svolgono le proprie funzioni all'esterno dell'azienda che si approssima rapidamente al 30% , diventa necessario adeguare i processi di business, rivedere la struttura decisionale o organizzativa, disporre di dispositivi in grado di garantire la comunicazione nel modo più familiare possibile, assicurare la sicurezza di dati e dispositivi.

Bisogna altresì permettere di interagire in voce, video o dati a seconda dell'interlocutore e dell'esigenza del momento, accedere ai dati aziendali in modo sicuro e, non ultimo, poter fruire di volta in volta e in modo automatico dell'infrastruttura di comunicazione che rappresenti il connubio ottimale tra esigenze di rapidità e di costi.

Con il workplace che si virtualizza e lo smart working che si diffonde come nuovo paradigma serve in sostanza non solo una nuova organizzazione aziendale, ma anche una soluzione di comunicazione quanto più possibile unificata che renda un dipendente sempre raggiungibile, in modo da non perdere occasioni di business o rallentare il workflow e che gli permetta allo stesso tempo di interagire, condividere, elaborare e accedere in voce e dati a tutte le informazioni necessarie.

Cosa comprende MiCollab

Mitel da tempo ha identificato in nuove e più flessibili soluzioni di comunicazione e collaborazione unificata (UCC) lo strumento indispensabile per garantire risultati di business migliori e più rapidi. Assieme al Cloud, un altro dei settori in cui si posiziona tra i leader di mercato, Mitel ha identificato nella mobility una delle sue primarie direttrici di sviluppo nell'ambito di una strategia volta ad eliminare le barriere tecniche esistenti tra i silos enterprise e mobile.

Ma per Mitel non si tratta solo di proporre soluzioni tecnologicamente evolute come quelle del suo ampio portfolio. Il suo obiettivo primario è di rispondere alle esigenze degli utilizzatori anche per quanto concerne il modo di lavorare loro più congeniale e alle esigenze "social".

Mitel   Fabio Pettinari
Fabio Pettinari

In questo, la vision di Mitel per la "mobile enterprise", un approccio "mobile-first" alle comunicazioni aziendali, il tutto eventualmente fruibile in un contesto Cloud volto ad abbattere le barriere di spazio, si coniuga con soluzioni che devono rispondere al modo di lavorare della generazione dei "millennial", per la quale l'accesso alle comunicazioni, agli strumenti e alle informazioni storicamente legate a un luogo fisico divengono un tutt'uno, e dove i passaggi dall'azienda alle reti mobile devono essere istantanei e impercettibili.

La strategia di Mitel, ha evidenziato Fabio Pettinari, direttore marketing  della società, si cala in uno scenario che vede l'azienda ai primissimi posti a livello mondiale e posizionata da Gartner nel principale quadrante dei Leader assieme a pochissimi altri operatori di mercato. E di certo i dati sostanziano il posizionamento.

"Mitel è una società che supporta più di 2 miliardi di connessioni aziendali e più di 2 miliardi di connessioni mobile ogni giorno, e quotidianamente più di 60 milioni di utenti enterprise si affidano ai suoi servizi. Supportata dalla grande esperienza della base installata è stata appena presentata la nuova vision strategica orientata ad un approccio mobile-first, focalizzata sull'eliminazione delle barriere di comunicazione e collaborazione tra il mondo enterprise e mobile", ha osservato Pettinari.

E' nello scenario strategico sopra descritto che si cala la soluzione MiCollab per una comunicazione unificata sempre più mobile, e che rende "seamless" la fruizione di servizi di comunicazione indipendentemente da dove ci si trova e dalla rete utilizzata, e di farlo anche attraverso il cloud con l'offerta MiCloud.

Rispondere alle richieste degli utenti

I pareri espressi da aziende di numerosi settori industriali e dei servizi, dalla PMI alla grande impresa, confermano la vision di Mitel. Oltre il 70% delle aziende che hanno implementato soluzioni evolute di UCC hanno ottenuto migliori risultati di business e poco meno del 90% evidenzia come strumenti di comunicazione di nuova concezione come quelli sviluppati da Mitel abbiano contribuito ad innovare l'organizzazione.

E' in questo scenario e per migliorare ulteriormente i benefici della UCC che Mitel ha sviluppato MiCollab, una suite applicativa che integra e mette a disposizione funzioni di unified messaging e  di audio, video e web conference che sono state ideate per rispondere in modo specifico alle esigenze della forza lavoro mobile.

Mitel MiCollab Channel Webinar Final 090916 EXT   figura cloud premises
MiCollab soddisfa le esigenze per una comunicazione seamless ed efficace

In essenza, MiCollab è una soluzione di comunicazione flessibile ed economicamente conveniente che può essere implementata su qualsiasi tipo di rete trasmissiva o dispositivo mobile per rendere più efficiente e produttiva la comunicazione.

E' il risultato della vision e dell'esperienza maturata da Mitel nello sviluppo pluridecennale di soluzioni di comunicazione e nella virtualizzazione dell'ambiente di lavoro e che integra in un'unica soluzione collaborazione, mobility, strumenti di messaggistica e di interazione.

Ma, cosa più saliente, si tratta di una soluzione al cui centro e come fattore primario ha posto la semplicità e la immediatezza d'uso. Ovunque sia, e qualsiasi il dispositivo mobile abbia disponibile, l'utilizzatore tramite MiCollab è sempre raggiungibile con il suo indirizzo unico e virtuale, e rimane in costante contatto con collaboratori, clienti e l'IT aziendale.

In sintesi, con MiCollab, Mitel ha voluto realizzare un ambiente virtuale e trasparente tramite il quale è possibile cooperare, scambiarsi informazioni, realizzare videoconferenze senza incorrere nei vincoli e nei limiti delle usuali soluzioni di UCC, ma altresì potendo fruire di benefici perfettamente definibili controllandone i costi.

Indipendentemente dalla durata o dal numero di partecipanti, con MiCollab non ci sono costi nascosti, e le sessioni audio, video o web possono avere luogo ovunque ci si trovi.

 

Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #IT Pro?
Iscriviti alla newsletter!