Hot topics:
3 minuti

Mod a pagamento su Steam, Gabe Newell non si arrende

Valve non si arrende: secondo Gabe Newell i creatori di mod meritano di essere ricompensati per il loro lavoro. A quando un secondo tentativo?

Mod a pagamento su Steam, Gabe Newell non si arrende

Mod a pagamento su Steam? Dobbiamo solo capire come. Questo è il riassunto in poche parole del pensiero di Valve e di Gabe Newell sull'argomento.

Dopo il disastro di due anni fa con Skyrim sembra che l'azienda voglia tornare all'attacco, almeno secondo le dichiarazioni fatte a GamesBeat durante una conferenza stampa.

"I modder creano un sacco di contenuti e crediamo che debbano essere assolutamente ricompensati" spiega Newell, che vede una sorta di bug in un sistema dove vengono realizzati moltissimi contenuti in maniera totalmente gratuita. Secondo il grande boss infatti alcune mod genererebbero moltissimo interesse nei titoli, aumentandone di molto le vendite.

paid mod

Nel 2015 era stato fatto un tentativo da parte di Valve di introdurre mod a pagamento, utilizzando come testa di ponte Skyrim, probabilmente il videogioco con più contenuti creati dagli utenti. La comunità non aveva preso bene tale mossa e così, tra opinioni contrastanti e moltissimi suggerimenti per migliorare il sistema, Valve ha dovuto fare marcia indietro ma a quanto pare non si è arresa.

"La situazione con Skyrim, beh, è stata un casino. Non era il modo giusto di cominciare e abbiamo fatto delle cose da imbranati. Tuttavia il concetto fondamentale che la comunità di giocatori deve ricompensare chi crea valore è abbastanza importante", sostiene Gabe Newell.

skyrim mod
Moltissime mod di Skyrim meriterebbero una donazione!

Tra la marea di proposte c'era stata quella di utilizzare un sistema di donazioni, come già molte comunità di modding fanno, oltre a quella di non far recepire alla piattaforma una percentuale sugli acquisti di mod, lasciando tutto il ricavato ai creatori.

Valve al momento già paga chi realizza contenuti per i suoi titoli, quali ad esempio DOTA 2 e Team Fortress. L'idea di ricompensare chi crea mod non è sicuramente sbagliata, ma le modalità per farlo devono essere ben regolate, e soprattutto fare contenti sia gli utenti che i creatori. 

mod gta v
Il mondo è bello perché moddato!

Secondo Gabe sono stati fatti moltissimi errori con Skyrim, e c'è da immaginare che il prossimo tentativo di Valve sarà sicuramente più delicato e meno invasivo. Un sistema di donazioni per premiare chi crea contenuti non sarebbe male, e non costringerebbe la gente a pagare, lasciando libertà a chi vuole fare una donazione spontanea, magari utilizzando il credito accumulato tramite le vendite di oggetti su Steam.

Non sono state fatte dichiarazioni in merito al modo in cui Valve riproverà ad introdurre questo sistema sulla propria piattaforma, ma siamo sicuri che se non altro, il disastro con Skyrim abbia fatto imparare a tutti qualcosa.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Giochi PC?
Iscriviti alla newsletter!