Modu: Case HTPC fai da te Made in Italy

Introduzione

Fino a pochi anni fa il personal computer era uno strumento di lavoro o gioco che trovava posto unicamente nello studio o nella camera da letto dei figli; finalmente, con la nascita del Media Center, anche il salotto di famiglia è diventato un ambiente comune in cui è possibile trovare un PC, magari abbinato ad una grossa televisione al plasma o LCD.

Le semplici funzioni del Media Center, che permettono anche ai meno esperti di utilizzare un PC, hanno convinto i più restii a compiere questo grande passo, sostituendo stereo, videoregistratore e altri dispositivi con un unico sistema; in effetti, a volte è forse più semplice e immediato interagire con un sistema media center anziché districarsi con i comandi di un videoregistratore, cercando la giusta combinazione di tasti e affidandosi a qualche simbolo su un piccolo display tutt'altro che chiaro.

Media Center non deve però essere inteso come sinonimo di inesperienza. Anche se chiaramente una delle funzioni principali di questo sistema è avvicinare tutti al mondo del computer multimedia, il primario obiettivo di un sistema HTPC è mettere a disposizione dell'utente una miriade di funzioni, diversamente servite da quattro o cinque o dispositivi differenti. Ecco che in questo frangente entrano in gioco gli entusiasti del settore, che non si accontentano di andare dal rivenditore di fiducia e acquistare un sistema già pronto all'uso, ma vogliono assemblarsi il proprio sistema, modellandolo sulle proprio abitudini e interessi.

A questo proposito, Microsoft e i vari produttori rilasciano certificazioni di compatibilità dei vari componenti con il sistema Media Center, mettendo a disposizione degli utenti un'ampia scelta. Nella costruzione di un sistema HTPC, la stessa importanza che va riposta nella scelta dei componenti hardware, devo contraddistinguere anche la scelta del case; ricordiamo che un PC Media Center troverà posto in un salotto e quindi dovrà essere silenzioso ed elegante. E' in questa scelta che un produttore italiano mette a disposizione la propri aesperienza; stiamo parlando dell'azienda " Modu", produttrice di case HTPC rivolti al pubblico degli appassionati, di cui abbiamo provato i modelli MD11 e MD4.

Case fai da te

Dietro a questi case ?Made in Italy?, anche se il marchio potrà suonare nuovo a molti di voi, c'è un'azienda solida con un'esperienza di oltre 30 anni nel settore.

Il pubblico principale dei prodotti Modu sono i cossiddetti ?smanettoni?, quegli appassionati a cui piace assemblare i propri personal computer, scegliendo tutti i componenti fino all'ultima vite. Infatti, per utilizzare questi prodotti, è necessaria una certa esperienza manuale nell'assemblaggio di sistemi informatici, dato che i case vengono forniti letteralmente ?a pezzi? e anche le istruzioni non scendono molto nel dettaglio.

I case HTPC di Modu puntano molto sulla qualità. La produzione può ancora essere considerata di tipo artigianale, che in questo caso significa maggiore cura dei particolari e un controllo qualità più elevato. Questa sensazione viene confermata già dalla prima impressione, dopo aver aperto la confezione dei case: tutti i componenti sono riposti in maniera ordinata, protetti da pellicole protettive che scongiurano graffi e danneggiamenti durante il trasporto.

Continua a pagina 2

Pubblicità

AREE TEMATICHE