Monopattino elettrico Xiaomi M365, una piacevole sorpresa

Dai fitness tracker agli smartphone, Xiaomi ci ha abituati ad una serie di dispositivi dei più disparati negli ultimi anni. Ammetto però di essere rimasto un po' perplesso e incuriosito quando, alcuni giorni fa, è arrivato in redazione un nuovo monopattino elettrico che riportava il logo del brand cinese.

Quella che vi racconterò nelle prossime righe quindi è la mia esperienza a bordo dello Xiaomi M365.

IMG 20180515 150251

Si tratta di un "acceleratore di andatura" (come definito nell'articolo 190 comma 8 del Codice della Strada) e in quanto tale, non è consentito l'utilizzo sulle nostre strade né sulle piste ciclabili, bensì solamente in zone/aree private dove le norme stradali non si applicano.

Com'è fatto

Fatta questa premessa obbligatoria, parliamo del monopattino. La qualità costruttiva non manca e la solidità è percepibile. La struttura è composta principalmente in lega di alluminio che aiuta a mantenere limitato il peso (poco più di 12 Kg). Il montaggio iniziale interessa solo parte del manubrio e si effettua rapidamente grazie alle viti e all'avvitatore già presenti nella confezione, ma gran parte della struttura arriva già montata. Assieme a questi elementi troverete anche un paio di ruote di ricambio, probabilmente pensate per il "fuori strada".

IMG 20180515 150814

Il meccanismo di aggancio posto alla base del manubrio prevede due leve che, una volta sganciate, permettono di ripiegare il corpo del monopattino su sé stesso così da renderlo più facile da trasportare. Mi è capitato raramente di averne bisogno, il più delle volte ho parcheggiato il monopattino aperto a mo' di bicicletta, grazie al piccolo cavalletto laterale.

IMG 20180515 151057
IMG 20180515 150828
IMG 20180515 150906

È presente la certificazione IP54 che lo rende resistente solo a spruzzi e polvere ma. È sconsigliato, ma ho provato a girare anche sotto una pioggia leggera (mio malgrado) senza alcun problema.

IMG 20180515 151021
IMG 20180515 151350

Manubrio semplice, a sinistra troviamo la manopola del freno e a destra l'acceleratore, mentre al centro il tasto di accensione insieme ai 4 LED che notificano l'accensione, lo stato della batteria e l'avvio della modalità ECO (il primo LED in questo caso passerà da bianco a verde).

IMG 20180515 151149
IMG 20180515 151604

Sempre sul manubrio è montato un piccolo faretto frontale che si può attivare con una singola pressione del tasto di accensione, quando il monopattino è in funzione. Assieme si attiverà anche la luce di posizione posteriore rossa, che lampeggia ad ogni attivazione del freno.

Cosa sa fare

Ci abbiamo fatto diversi chilometri, anche sotto la pioggia, e la maneggevolezza è sicuramente migliorabile, anche se è facile prenderci la mano dopo pochi minuti di utilizzo.

Le modalità sono due, come vi ho già anticipato descrivendo il funzionamento dei LED: modalità classica e risparmio energetico. Quest'ultima limita leggermente la velocità (massimo 18 Km/h dichiarati) e, più importante, l'accelerazione iniziale, rendendo così più facile prendere dimestichezza con il mezzo. Inoltre la batteria durerà un po' di più.

IMG 20180515 151511

In modalità classica invece si ha un'accelerazione più immediata e una velocità massima un po' più sostenuta (25 Km/h), oltre ad un consumo maggiore e più veloce della batteria integrata ma fidatevi, una volta capito come girare è l'unica che userete.

La quantità di funzioni incluse è notevole quindi vediamole velocemente:

  • Ruota frontale con sistema E-ABS per evitare il blocco della ruota e sfuggire a spiacevoli ribaltamenti in avanti alla prima frenata decisa.
  • Recupero energetico cinetico, che ricarica leggermente la batteria in frenata se state guidando in modalità risparmio energetico.
  • Cruise control automatico, che si attiva dopo circa 5 secondi di velocità costante e si disattiva all'utilizzo della leva del freno. Particolarmente utile nei tratti lunghi di strada.
  • Diversi controlli di protezione da cortocircuito, sovracorrente, sovraccarico, bassa tensione ecc.
  • Bluetooth per collegarsi all'app Mi Home o Segway-Ninebot, per verificare i vostri dati come: stato della batteria, chilometri percorsi o velocità di andamento

L'applicazione è utile per controllare più che altro la batteria e gestire le opzioni come il Cruise Control, la ricarica cinetica più o meno marcata e, opzione molto utile, il blocco del mezzo. Con un semplice gesto si possono infatti bloccare le ruote e l'acceleratore, oltre ad attivare una sorta di antifurto che suonerà, facendo vibrare anche lo smartphone, nel caso in cui qualcuno tenti di muoverlo.

Nel caso voleste farlo, è possibile anche impostare una password di sblocco del monopattino.

Screenshot 20180515 160626
Screenshot 20180515 160938
Screenshot 20180515 160945
Screenshot 20180515 161006

Le ruote sono a camera d'aria, il che aiuta ad attutire gli urti e le buche vista la mancanza di veri ammortizzatori. La portata dichiarata da Xiaomi è di 100 Kg, che durante le mie prove ho raggiunto e superato senza problemi, mentre la pendenza che sopporta arriva anche ai 15° da fermo. Se siete già in velocità, riuscirete anche a superare leggermente questo limite, con un po' di fatica.

IMG 20180515 150735

L'M365 è mosso da una serie di batterie agli ioni di litio, collocate sotto la base, che raggiungono un totale di circa 7800 mAh, che si traduce in un'autonomia di 30 Km (anche qualcosa in più in modalità "eco") ed impiegano circa 3/4 ore per ricaricarsi completamente.

Verdetto

Ho apprezzato molto questo Xiaomi M365 durante la mia prova. Principalmente ho cercato di utilizzarlo in aree libere e poco frequentate. È facile prendere le misure con il mezzo e con la sua andatura, che devo dire essere discretamente sostenuta.

IMG 20180515 150758

Facile da richiudere e trasportare anche a mano, ma soprattutto comodissimo il cavalletto laterale che permette di parcheggiarlo ovunque in un secondo. Buona l'autonomia e straordinariamente comoda la funzione Cruise Control, nell'ottica di spostamenti più lunghi.

Un paio di punti negativi che ho ritrovato sono l'assenza di una predisposizione ad un supporto per smartphone, che sarebbe veramente comodo se posizionato sul manubrio e la difficoltà di interazione con acceleratore e campanello. In questo caso avrei sicuramente preferito una manopola più simile ad una moto/motorino, al posto della levetta da attivare con il pollice.

Nel momento in cui sto scrivendo, Xiaomi M365 è disponibile su Geekmaill a 449€, prezzo che rispecchia in pieno sia la quantità di funzioni implementate, sia la qualità costruttiva generale del prodotto. Purtroppo dovremo attendere una revisione del codice della strada prima di poterlo utilizzare a pieno anche qui nel Bel Paese.


Tom's Consiglia

Nell'attesa che ciò accada, su Amazon potete trovare tantissimi modelli di biciclette elettriche, che vengono considerate "velocipedi" rientrando pienamente nella legalità.

Pubblicità

AREE TEMATICHE