NASA su Alpha Centauri entro il 2069? Le idee per arrivarci

Altro che Marte, la NASA potrebbe portare l'uomo su Alpha Centauri entro il centesimo anniversario dello sbarco sulla Luna, ossia entro il 2069.

Se ricordate il progetto era emerso lo scorso anno, quando John Culberson, politico statunitense membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato del Texas, incluse l'originale richiesta nel disegno di legge per l'approvazione del bilancio della NASA per il 2017. La NASA ha avuto un anno di tempo per condurre tutte le valutazioni tecnologiche del caso e abbozzare una roadmap per questo avveniristico progetto, e molti adesso iniziano a chiedersi che cosa abbia progettato.

Leggi anche: Partenza per Alpha Centauri nel 2069, siamo sicuri?  

Per chi si fosse perso qualche passaggio, Culberson incoraggiò "la NASA a studiare e sviluppare concept di propulsione che potrebbero consentire a una sonda scientifica interstellare di raggiungere una velocità di crociera pari a 0.1c (il 10% della velocità della luce)".

Breakthrough Starshot
Breakthrough Starshot

Una richiesta che molti scienziati reputano da fantascienza, perché nonostante Alpha Centauri sia il sistema più vicino al nostro (la sua stella è simile al nostro Sole per massa, diametro e temperatura), ad "appena" 4,36 anni luce dal Sole, per raggiungerla con le tecnologie attuali non basta una vita. Da lì l'idea di viaggiare appunto al 10% della velocità della luce, per raggiungere Alpha Centauri in 44 anni.

Come sappiamo però, alla NASA lavorano molti sognatori e scienziati che amano le sfide, per questo in occasione della Geophysical Union Conference del 2017 gli scienziati del Jet Propulsion Laboratory della NASA hanno presentato le loro idee. Non c'è nulla di preciso, semplicemente l'indicazione che la NASA sta già lavorando su tecnologie che potrebbero effettivamente spingere un veicolo spaziale a una velocità prossima a quella indicata.

laser sail adrian mann 7ed651d37c7be6c6d65b37c640da010c1
Propulsione laser

La relazione fa riferimento agli studi sulla propulsione laser che sono già in corso di finanziamento nell'ambito del programma NIAC (NASA Innovative Advanced Concepts) e che includono soluzioni teoricamente capaci di muovere veicoli spaziali di grandi dimensioni a velocità superiori a 0,1c.

Un riferimento è allo studio Directed Energy Propulsion for Interstellar Exploration (DEEP IN), che scaturisce da un'idea di Philip Lubin dell'Università della California ed è stato anche di ispirazione per il progetto Breakthrough Starshot finanziato dal miliardario russo Yuri Milner. Ne abbiamo parlato in diverse occasioni ed è tuttora in corso.

Leggi anche: Dalla Terra ad Alpha Centauri in 20 anni con la propulsione laser e Dalla Terra a Marte in 3 giorni con la propulsione laser

Oltre tutto Lubin di recente ha avuto contatti con Pete Worden (ex direttore del NASA Ames Research Center), con lo staff di Starshot e con Avi Loeb, astrofisica dell'Università di Harvard che lo scorso anno ha studiato diverse soluzioni per i viaggi interstellari per conto di Milner. Secondo l'astrofisica "nessuna sembra fattibile tranne una", quella poi scelta per Starshot. Se la soluzione che porterà la NASA su Alpha Centauri sarà questa è difficile a dirsi, perché come ammesso da Anthony Freeman del JPL il progetto al momento "è molto nebuloso".

phil lubin 88c4de766b863ec087128052ca4de4ea5
Phil Lubin

Ci restano poco più di cinquant'anni per trovare una soluzione, poi forse potremo finalmente colonizzare Alpha Centauri davvero, e non solo nella funzione ludica come fanno gli appassionati di Sid Meier's Alpha Centauri.


Tom's Consiglia

In attesa di abbandonare la Terra godetevi la bellezza del nostro inverno con una bella passeggiata sulla neve! Fra i modelli di ciaspole più venduti ci sono le Enkeeo regolabili in alluminio che possono arrivarvi a casa entro Natale.

Pubblicità

AREE TEMATICHE