Nokia McLaren, immagini e video del prototipo dimenticato

Vi ricordate il Nokia McLaren, il prototipo che avrebbe dovuto sostituire il Lumia 1520 e che invece non ha mai visto la luce? I colleghi di Windows Central sono riusciti ad ottenere un prototipo dello smartphone, proponendone un accurato hands-on.

Tutti i fan del sistema operativo mobile Windows Phone/Windows Mobile lo conoscono bene, perché lo smartphone è diventato una leggenda ed un rimpianto. Descritto più volte come innovativo e rivoluzionario, soprattutto a causa del cosiddetto 3D Touch, fu cancellato durante l'acquisizione della divisione Mobile Nokia da parte di Microsoft, lasciando a molti l'amaro in bocca e segnando secondo alcuni l'inizio del crollo degli smartphone Lumia a cui assistiamo attualmente.

McLaren Proto Camera2

Ora l'articolo e il video di Windows Central ci dicono come sarebbe stato davvero e suggeriscono anche alcune ipotesi sulla sua cancellazione.

Da un punto di vista estetico, il McLaren si presentava con una scocca in metallo con fondo in policarbonato per non ostacolare le varie antenne, mentre da quello tecnico lo smartphone offriva un display con diagonale di 5.5 pollici e risoluzione Full HD, SoC Qualcomm Snapdragon 800, 2 GB di RAM, 32 GB di storage, fotocamera principale PureView da 20 Mpixel con ottiche Zeiss, stabilizzatore ottico d'immagine e doppio flash LED e fotocamera anteriore da 2 Mpixel.

mclaren 5

La novità maggiore però era rappresentata decisamente dal cosiddetto 3D Touch, che però nulla ha a che vedere con l'attuale soluzione Apple. Lo schermo del McLaren infatti, tramite una serie di sensori posti sotto e sui lati, rilevava la presenza del dito prima che toccasse la superficie, consentendo un'interazione di tipo touchless. Inoltre le tile proponevano la famosa funzione MixView, in cui la singola tile "esplodeva" in diverse altre, rivelando la maggior parte delle funzioni, senza necessità di avviare realmente l'applicazione.McLaren Proto MixView Exploding tiles

Entrambe le tecnologie sarebbero ancora in sviluppo presso Microsoft, la prima con nome più corretto di Pre-touch, mentre la seconda non si sa se vedrà mai la luce o resterà nel limbo delle idee mai applicate.

Arriviamo così ai motivi dell'accantonamento del progetto McLaren da parte di Microsoft. Si potrebbe rispondere semplicemente che, rispetto a Nokia, Microsoft aveva già deciso di lasciar perdere la corsa al mercato consumer per rimodulare la propria offerta verso un pubblico business, e sarebbe una risposta onesta. Ma nel caso del McLaren c'è di più.

Il problema è che, da un punto di vista hardware, lo smartphone non rappresentava che un piccolo passo avanti rispetto ai predecessori, un passo insufficiente. Lo Snapdragon 800 era già vecchio di un anno e dava i problemi che ben conosciamo.

Inoltre, a quanto pare, secondo beta tester e sviluppatori vari, MixView rappresentava un modello di interazione troppo differente rispetto a quello a cui era abituata la gente. Se questo è un giudizio sindacabile, l'altro resta più che valido e quando hai in mano un top gamma non all'altezza e non hai un piano B la triste realtà è che non ti resta che cestinare il progetto e ripartire da zero.

mclaren 4

Se la cancellazione del McLaren sia stato o meno l'inizio del declino dei Lumia sul mercato o se la sua uscita avrebbe evitato o quantomeno rinviato la situazione attuale sarà per sempre materia di dibattito tra gli appassionati, ma dall'analisi dello smartphone emerge che probabilmente la decisione Microsoft non sia stata poi così sbagliata.

Pubblicità

AREE TEMATICHE