Nuovi monitor AOC e Philips per tutte le tasche ed esigenze

Negli ultimi due anni abbiamo visto un mercato dei monitor in continua espansione. In gran parte è merito della smisurata crescita del gaming e della corsa forsennata alle prestazioni, al dettaglio grafico e alle risoluzioni sempre più elevate.

Philips ha cavalcato bene quest'onda, soprattutto negli ultimi due anni, introducendo monitor validi, dalle ottime prestazioni e dal prezzo estremamente competitivo. In particolare, quelli che più hanno incarnato questa filosofia sono i modelli AOC, la branca gaming di TPV Technology Limited, realtà di Hong Kong che detiene i diritti di vendita dei prodotti Philips.

20180213 112559
20180213 112528
20180213 112852

La nuova linea AOC mantiene nella sua offerta modelli economici e aggiunge nuovi top di gamma, come l'AG273QCX, il monitor con tempo di risposta più basso sul mercato (0,5 millisecondi) con pannello TN 27" curvo a risoluzione QHD e refresh rate a 144 Hz, nella versione Freesync, e 165 Hz nella variante G-Sync (AG273QCQ). Ne avevamo già parlato nell'agosto scorso, ma i prodotti sono in dirittura d'arrivo a prezzi rispettivamente di 699 e 799 euro.

Si aggiungono anche: AG352UCG6, nuovi 21:9 con pannello MVA in due varianti, rispettivamente da 31,5" 144 Hz e Freesync (599 euro) e da 35" 120 Hz e G-sync (899 euro); le tre varianti della serie G1 (dai 199 ai 299 euro), modelli più economici che mantengono un refresh molto alto (144 Hz) su un pannello curvo e compatibile con tecnologia Freesync; la linea G90 (dai 179 ai 349 euro), altri tre modelli questa volta senza curvatura; per chiudere poi con I1601FWUX (199 euro), un curioso monitor USB-C portatile con pannello Full HD IPS da 16".

20180213 113603

Riguardo i monitor Philips pensati per i professionisti, le novità sono sette: 241B7QUPBEB, 243S5LJMB, 272B8QJMB, 276E9QJAB, 328E9FJAB, 349X7FJEW e infine 328P6AUBREB, il modello che ci è piaciuto di più.

Qui i pannelli sono per la maggior parte IPS e VA, per eccellere nella resa dei colori soprattutto in ambiti come foto e video editing. Non mancano le tecnologie e le connessioni più aggiornate, come LowBlue Mode, HDR e Power Sensor. Una novità gradita a tutti gli utilizzatori di ultrabook è sicuramente l'implementazione del sistema di docking USB-C su alcuni modelli sopra citati.

20180213 112748
20180213 112807
20180213 112720
20180213 112650
20180213 112812

Riguardo i nuovi monitor Philips non abbiamo ancora un listino dei prezzi ufficiali. La disponibilità sul mercato varia a seconda del modello ma indicativamente dovremmo vederli tutti entro agosto.


Tom's Consiglia

Se non potete aspettare i nuovi modelli, AOC ha già diverse soluzioni che trovate a buon prezzo su Amazon.

Pubblicità

AREE TEMATICHE