Offerta

Ventilatori portatili per l’estate | I migliori del 2021

AGGIORNAMENTO 18/08/2021: abbiamo rimosso alcuni ventilatori che, secondo noi, erano diventati obsoleti sostituendoli con nuovi modelli.

Siamo arrivati al periodo più caldo dell’anno e diventa una necessità avere qualche metodo per rimanere il più al fresco possibile e non sudare le fatidiche sette camicie durante l’arco della giornata. Se non siete dai fan dei condizionatori, o semplicemente non volete spendere certe cifre, allora i ventilatori portatili sono il prodotto che fa per voi. La maggior parte delle persone si affida a condizionatori fissi o portatili, i quali spesso occupano molto spazio sia all’interno che all’esterno della propria abitazione, e raggiungono cifre considerevoli. Si tratta senza dubbio della miglior soluzione per chi intende abbassare la temperatura in tutti i punti della casa, ma l’abuso nell’utilizzo dei condizionatori potrebbe dar fastidio ad alcune persone, per non citare il sostanzioso consumo di energia elettrica che va ad influire sulla bolletta.

Un ventilatore portatile non ha ovviamente la stessa capacità di raffreddamento di un condizionatore, ma nella maggior parte dei casi è più che sufficiente per attenuare la pressione del caldo nelle ore di punta. Inoltre, il prezzo di questi dispositivi è piuttosto basso e le dimensioni sono ultra compatte, quindi possono essere trasportati senza difficoltà e utilizzati in combinazione tra di loro per aumentare ulteriormente la quantità d’aria spostata.

Ci sono numerosi ventilatori portatili in vendita che potrebbero mandare in confusione l’acquirente, quindi abbiamo selezionato e riportato in questa pagina quelli che riteniamo essere i migliori attualmente disponibili sul mercato. In calce trovate la descrizione e le caratteristiche di ogni singolo modello e siamo certi che troverete il perfetto compagno di viaggio che vi aiuterà a rendere le vostre giornate più leggere.

I migliori ventilatori portatili

Ventilatori portatili

Da tavolo e facile da portare: Vguard 

VGUARD Mini Ventilatore
Il ventilatore di Vguard utilizza un motore ottimizzato con la tecnologia di riduzione del rumore risultando quindi piuttosto silenzioso. Il supporto si affida a 3 cuscini in gomma che lo mantengono stabile, mentre l’alimentazione tramite porta USB permette di avere un’ampia compatibilità. La velocità della ventola non è regolabile ma i suoi 4″ dovrebbero comunque offrire un ottimo airflow in tutte le circostanze. Inoltre, il dispositivo è ruotabile a 360° in modo da dirigere l’aria nel punto in cui si desidera.

» Clicca qui per acquistare il ventilatore Vguard 


Per scrivania e silenzioso: TedGem

Ventilatore TedGem
Il ventilatore di TedGem si alimenta tramite USB e dispone di 5 pale e un motore brushless, che produce una buona potenza con livelli di rumore molto bassi (tra 20-30 dB). È quindi ideale durante il lavoro da remoto, durante una lettura di un libro o per rilassarsi senza distrazioni. La ventola può essere regolata a 3 velocità in modo da adattarsi in base alle esigenze e il design è molto compatto, il che lo rende perfetto per la scrivania. Come il modello precedente, anche questo è ruotabile a 360° per indirizzare l’aria nel punto desiderato.

» Clicca qui per acquistare il ventilatore TedGem


Con interruttore tattile: EasyAcc

Ventilatore EasyACC
La caratteristica principale del ventilatore portatile di EasyAcc è quella di essere dotato di due motori posizionati in lati opposti al fine di ottimizzare nel miglior modo possibile l’airflow. Il motore anteriore fa girare una ventola a 3 pale, mentre quello posteriore fa girare una seconda ventola a 5 pale. I decibel si attestano intorno ai 30-40, quindi è leggermente più rumoroso rispetto ai modelli precedenti, ma rimane comunque decisamente silenzioso. Le modalità di velocità sono 2 mentre l’alimentazione avviene sempre tramite cavo USB e vale la pena sottolineare la presenza di un pulsante touch sul supporto in metallo, che permette di regolare la velocità della ventola.

» Clicca qui per acquistare il ventilatore EasyAcc


Con doppia ventola: STLOVe

Ventilatore STLOe
Il ventilatore di STLOVe è ideale per coloro che vogliono avere il massimo airflow da un dispositivo portatile di queste dimensioni, dal momento che implementa 2 ventole ruotabili manualmente fino a 180 gradi orizzontalmente e 360° verticalmente. La potenza erogata in questo caso è di 10W e può essere usato anche in macchina grazie alla forma del supporto, oltre al classico utilizzo in casa, in ufficio e all’aperto. La velocità delle ventole può essere regolata secondo le esigenze anche in questo caso, dato che ci sono ben 3 modalità.

» Clicca qui per acquistare il ventilatore STLOVe


Con collo flessibile: ARCTIC Breeze

Artic Breeze mobile
Il ventilatore Artic Breeze Mobile si differenzia rispetto agli altri per il suo design, dato che implementa un collo flessibile e regolabile. Questo modello può essere girato nella direzione preferita per un miglior raffreddamento, ma la velocità di rotazione non può essere regolata manualmente. Il collegamento avviene direttamente a una porta USB quindi ci sono numerosi modi per farlo funzionare.

» Clicca qui per acquistare il ventilatore Artic Breeze


Con funzione Power Bank: HandFan 

Ventilatore HandFan
La batteria al litio ricaricabile integrata nel ventilatore di HandFan è da ben 5200 mAh e assicura un’autonomia da 5 a 20 ore a seconda della velocità selezionata ed è facile da caricare con qualsiasi dispositivo USB, come ad esempio un power bank. Il dispositivo ha una maniglia staccabile quindi può essere utilizzato fisso su una scrivania oppure in viaggio senza particolari difficoltà. Inoltre, è presente un gancio e una clip in metallo che servono ad attaccarlo vicino a uno zaino.

» Clicca qui per acquistare il ventilatore HandFan


Adatto per ufficio e viaggi: EasyAcc 

EasyAcc
Il ventilatore di EasyAcc è particolarmente adatto per i viaggi, dal momento che implementa una comoda maniglia che permette di impugnarlo nel modo giusto e di conseguenza è più improbabile che possa scappare di mano. Ha 4 livelli di velocità che possono essere regolati tramite il pulsante di accensione e spegnimento ed è presente una batteria ricaricabile che assicura un’autonomia fino a 17 ore.

» Clicca qui per acquistare il ventilatore EasyAcc 


Per computer e notebook: ARCTIC Summair Light

Artic Summair Light
Artic Summair Light è un altro ventilatore adatto per l’ufficio, dal momento che è compatto e maneggevole. La sua ventola da 92 mm può essere regolata da 900 a 2100 RPM (giri al minuto) e la confezione include una piccola borsa in microfibra. L’alimentazione si affida a una porta USB 2.0 quindi è sufficiente collegarlo al PC per godersi la freschezza. 

» Clicca qui per acquistare il ventilatore Artic Summair Light


Per campeggio: Karvipark

Karvipark
Spesso si ha l’esigenza di un’ondata di aria fresca anche se ci si trova all’esterno e, a tal proposito, il ventilatore portatile di Karvipark è quello che riteniamo dobbiate prendere in considerazione, non solo perché sarà capace di sprigionare una buona aerazione, ma anche perché integra una luce a LED e una struttura molto più resistente rispetto alla media. Questo modello, infatti, è pensato per essere usato in campeggio e dispone di una batteria da 5.200 mAh, con funzione di Power Bank, e un comodo telecomando che vi permetterà di regolare la velocità della ventola a distanza, oltre ad accendere e spegnere la luce. 

» Clicca qui per acquistare il ventilatore Karvipark


Come scegliere un ventilatore portatile

A differenza di un modello di grosse dimensioni, su un ventilatore portatile ci sono pochissimi fattori da tenere in considerazione durante l’acquisto, i quali si possono riassumere nell’autonomia, rumorosità e piccole funzionalità accessorie.

Autonomia

Essendo i ventilatori portatili dispositivi che verranno utilizzati, nella stragrande maggioranza dei casi, a batteria e posizionati quasi sempre in punti diversi, l’autonomia è probabilmente il fattore più importante. Un’ottima autonomia infatti vi farà evitare di collegare continuamente il cavo USB, oltre ad evitare di posizionare il ventilatore in un punto a voi scomodo dato che, di solito, il cavo di alimentazione di questi dispositivi tende ad essere molto corto. Detto questo, un buon ventilatore dovrebbe garantire una durata della batteria che copra quanto meno la classica giornata lavorativa di 7-8 ore, sebbene molto dipenda dalla velocità delle ventola che si andrà a selezionare.

Funzionalità

Nonostante siano dispositivi molto semplici e compatti, ad un ventilatore portatile non dovrebbe mancare la funzionalità che vi consentirà di scegliere diverse velocità della ventola. Sebbene abbiano una potenza limitata, infatti, in alcune circostanze la portata d’aria sprigionata dalla ventola potrebbe essere troppo elevata e, di conseguenza, fastidiosa. Ad ogni modo, i modelli più recenti implementano quasi sempre 3 modalità, che rappresentano una velocità bassa, media e alta.

Rumorosità

I ventilatori portatili sono piccoli, ma alcuni modelli vantano una batteria o modalità che permettono alla ventola di raggiungere o superare i 2000 giri al minuto. In questo caso, la rumorosità potrebbe aumentare notevolmente ed è qui che entra in gioco la qualità del prodotto, il quale non dovrebbe superare certe soglie di decibel, affinché la rumorosità non provochi fastidio durante le vostre attività. In questo caso, pochi produttori segnalano la rumorosità massima delle proprie soluzioni ma, fortunatamente, i ventilatori recenti sono progettati per ridurre al minimo la rumorosità, lasciando a voi la percezione di sentire solo il rumore dello spostamento d’aria.