Offerta

Tagliabordi | I migliori del 2021

Come i possessori di giardino ben sapranno, la primavera costringe a dedicare parte del proprio tempo libero alla cura delle zone verdi, affinché queste rimangano pulite, ordinate e belle da vedere. A tal proposito, vi abbiamo già segnalato i migliori tagliaerba, ovvero macchine pensate per tagliare l’erba in modo semplice e veloce, con l’obiettivo di ridurre al minimo la fatica. Sebbene i tagliaerba siano in grado di soddisfare la maggior parte delle persone, nonché adattarsi alla stragrande maggioranza dei giardini, potrebbero non essere del tutto efficaci per coloro che cercano la perfezione, tagliando e regolando in maniera precisa anche i bordi del giardino, ed ecco che vengono in nostro aiuto i tagliabordi.

Prima di parlarvi di quest’ultimi, va detto che il tagliaerba rimane lo strumento principale per rimuovere l’erba, lasciando al tagliabordi solo il compito di regolare i bordi del giardino, dove un tagliaerba potrebbe non essere ideale a causa della sua dimensione e forma. Detto ciò, tagliabordi e tagliaerba hanno molto in comune, dal momento che esistono per entrambi soluzioni con motore a scoppio, a corrente e batteria. Se avete letto la nostra guida dedicata ai migliori tagliaerba, sapete già i vantaggi e svantaggi di ognuno. Ad ogni modo, nella seconda parte di questo articolo torneremo sull’argomento, consigliandovi quale tipologia di tagliabordi acquistare in base alle vostre esigenze, lasciandovi di seguito la lista contenente quelli che sono, a nostro giudizio, i migliori tagliabordi.

I migliori tagliabordi


Greencut GGT650 – Motore a scoppio

Greencut GGT650
Il primo tagliabordi che vi consigliamo è il Greencut GGT650, un modello a motore a scoppio che fa della potenza il suo punto di forza. Con un motore da 65 cc di cilindrata e quasi 5 cavalli, è perfetto per tagliare qualsiasi tipo di erba, anche la più secca e umida. Inoltre, è ideale per i giardini di grosse dimensioni e avrete la possibilità di regolare la potenza del motore dal comando di controllo centrale, su cui è presente un doppio manubrio con impugnatura ergonomica, che vi garantirà un’ottima maneggevolezza anche sui terreni più accidentati. Infine, potrete scegliere se usarlo con la lama o con il filo, entrambi inclusi già in confezione.

» Clicca qui per acquistare il Greencut GGT650


Fuxtec FX-PS162 – Motore a scoppio

Fuxtec FX-PS162
Un altro tagliabordi che fa della potenza la sua arma vincente è il Fuxtec FX-PS162 che, sebbene abbia un motore un po’ più piccolo rispetto alla soluzione di Greencut, i suoi 3,5 cavalli e la cilindrata di 62 cc vi permetteranno non solo di spazzare via l’erba più difficile, ma anche di essere efficiente per i grandi giardini, senza mai andare in difficoltà. Interessante l’impugnatura a due mani che, abbinata alla presenza di una tracolla, si rivela un’ottima soluzione per coloro che cercano un modello facile da maneggiare e che non porti stanchezza durante le lunghe sessioni d’uso. Anche qui avrete la possibilità di scegliere come regolare i bordi del giardino, ovvero se affidarvi alla lama a 3 denti o alla testa a doppio filetto in nylon.

» Clicca qui per acquistare il Fuxtec FX-PS162


Einhell GC-ET 4530 – A corrente

Einhell GC-ET 4530
Se preferite evitare i modelli alimentati a benzina, avendo comunque la certezza di munirvi di una soluzione potente, l’Einhell GC-ET 4530 è uno dei tagliabordi più consigliati, con i suoi 450W che faranno girare il doppio filo a 8800 giri al minuto, oltre a portare la capacità di taglio a 30 cm. Per assicurare un’ottima maneggevolezza, questo specifico modello si affida ad una impugnatura supplementare di alta qualità, mentre il cavo di corrente di 10 metri vanta una clip antistrappo al fine di proteggerlo dall’usura e da eventuali danneggiamenti. Inoltre, dispone di una serie di accorgimenti atti a preservare la bellezza di aiuole e piante durante la fase di taglio.

» Clicca qui per acquistare il Einhell GC-ET 4530


Black+Decker GL9035-QS – A corrente

Black+Decker GL9035-QS
Un’altra soluzione a corrente molto interessante è quella prodotta dalla nota azienda statunitense Black+Decker, che si differenzia da tanti altri modelli per il suo manico ad alta torsione, che vi permetterà di raggiungere i punti più difficili in modo ancora più semplice. Inoltre, il motore elettrico eroga ben 900W, una potenza più che sufficiente per mantenere le prestazioni del taglio costanti in qualsiasi situazione. Infine, oltre al manico ad alta torsione, a garantire un’ottima maneggevolezza ci pensa il peso, che risulta molto equilibrato.

» Clicca qui per acquistare il Black+Decker GL9035-QS


Bosch EasyGrassCut 18-230 – A batteria

Bosch EasyGrassCut 18-230
Le soluzioni a batteria sono perfette per coloro che cercano un tagliabordi leggero e utilizzabile in mobilità, oltre ad essere ideali per i possessori di piccoli giardini. A tal proposito, uno dei migliori non può che essere il Bosch EasyGrassCut 18-230, un modello in grado di offrire un’ottima autonomia e una buona potenza di taglio. Grazie ai componenti a clic, usarlo è veramente molto semplice e la bobina semi-automatica vi assicurerà sempre una lunghezza del filo ottimale.

» Clicca qui per acquistare il Bosch EasyGrassCut 18-230


Black+Decker STC1840EPC-QW – A batteria

Black+Decker STC1840EPC-QW
A chiudere la nostra lista dei migliori tagliabordi ci pensa un’altra soluzione di Black+Decker, la cui batteria al litio da 18V e 4Ah vi assicurerà di prendervi cura di un giardino di medie e grandi dimensioni. Pur essendo realizzato con materiali resistenti e di ottima qualità, il suo peso non supera i 2kg, permettendovi di curare i bordi del prato con il minimo sforzo. Se a questo aggiungiamo la doppia impugnatura, il manico telescopico e la velocità regolabileè chiaro che siamo di fronte ad uno dei migliori modelli a batteria disponibili sul mercato, capaci di curare il giardino in ogni dettaglio.

» Clicca qui per acquistare il Black+Decker STC1840EPC-QW


Come scegliere il tagliabordi

Come annunciato in precedenza, i tagliabordi hanno molte caratteristiche in comune con i tagliaerba, motivo per cui i fattori da tenere in considerazione durante l’acquisto sono quasi identici. I più importanti sono il tipo di alimentazione, la lunghezza del taglio e la praticità d’uso.

Alimentazione

Anche per questa categoria di prodotti, il mercato mette a disposizione modelli a motore a scoppio, elettrici e a batteria. Come avrete avuto modo di capire dalla descrizione di ogni singolo modello da noi suggerito, i tagliabordi alimentati a combustibile sono i più potenti in assoluto, ed ecco perché consigliamo di prendere in considerazione uno di questi a coloro che possiedono un giardino di grandi dimensioni o la cui erba è difficile da sradicare. Questo non significa che i tagliabordi elettrici siano scarsi, ma quest’ultimi potrebbero richiedere maggior tempo per rifinire le zone dove l’erba è più stopposa.

Se volete evitare l’uso del combustibile senza sacrificare troppo la potenza, allora suggeriamo di puntare su un modello a corrente. In questo caso, però, dovrete assicurarvi che il wattaggio sia quanto più vicino possibile ai 500W, onde evitare di comprare un modello la cui potenza potrebbe costringervi a fare più di una passata per portare a termine il lavoro. Se invece volete un modello a corrente che si avvicini quanto più possibile alla potenza di un motore a scoppio, suggeriamo di prendere in considerazione un tagliabordi con un wattaggio vicino alla soglia dei 1.000W.

Se il vostro giardino è piccolo e vanta un erba facile da tagliare, prendere in considerazione i modelli precedenti potrebbe essere sovradimensionato, motivo per cui consigliamo di acquistare un tagliabordi a batteria. In questo caso, la potenza non sarà paragonabile rispetto alle soluzioni citate pocanzi, ma sarà comunque sufficiente per permettervi di tagliare la maggior parte dell’erba, a patto che prendiate in considerazione modelli con voltaggio da almeno 18V.

Larghezza di taglio e velocità

Proprio come in un tagliaerba, la larghezza di taglio è importante perché andrà ad influire sulla quantità di erba tagliata con un singola passata. È chiaro quindi che per tagliare o rifinire un prato di dimensioni generose è consigliato puntare su un modello la cui lama abbia un’ampiezza di taglio di circa 40 cm, mentre per i giardini medio piccoli sarà sufficiente una lama dal diametro compreso tra 20 e 35 cm.

Inoltre, ha la stessa importanza la velocità di rotazione della lama, o del filo, che deve raggiungere almeno i 5.000 giri al minuto. Una velocità inferiore, infatti, non riuscirebbe a tagliare l’erba, anche se lame e tagliabordi sono di ottima qualità.

Praticità d’uso

Essendo il tagliabordi uno strumento che richiede di essere sollevato a mano per poterlo utilizzare, la praticità d’uso è un altro fattore da tenere in considerazione, soprattutto nei modelli il cui peso tende a raggiungere soglie stancanti. Sebbene la maggior parte dei modelli in commercio ne sia provvisto, è importante controllare che il tagliabordi abbia un’ottima impugnatura, oltre ad un ulteriore supporto nella parte centrale affinché possiate usarlo con due mani, aumentando così la maneggevolezza.