Hot topics:
News su Black Friday 2017
4 minuti

OnePlus 5, fotocamera sviluppata in cooperazione con DxOMark

La fotocamera del OnePlus 5 è stata sviluppata attraverso una partnership con DxOMark, celebre testata divenuta un punto di riferimento per valutare le prestazioni fotografiche degli smartphone. L'azienda cinese lancia la sfida a HTC U11, Google Pixel e Galaxy S8.

OnePlus 5, fotocamera sviluppata in cooperazione con DxOMark

La fotocamera del OnePlus 5 è stata sviluppata in collaborazione con DxOMark. Ad annunciarlo è la stessa azienda cinese, all'interno di un comunicato stampa. OnePlus punterà dunque in maniera

importante sul comparto fotografico del suo prossimo top gamma. L'obiettivo è evidentemente quello di sfidare i diretti concorrenti in questo ambito specifico.

"OnePlus è sempre stata una delle principali aziende innovatrici nel settore della telefonia. Siamo orgogliosi di collaborare con loro e di supportare la loro emozionante strategia in merito al comparto fotografico degli smartphone", questo quanto dichiarato da Etienne Knauer, Senior Vice President della divisione Sales & Marketing di DxOMark.

OnePlus 5 DxO Mark
OnePlus 3T, attuale top gamma dell'azienda cinese

La collaborazione sarà finalizzata al miglioramento dell'esperienza fotografica degli utenti nell'utilizzo del OnePlus 5. Non è stato dunque chiarito qual è stato l'apporto specifico di DxOMark nello sviluppo della fotocamera dello smartphone. Non ci sono dubbi però sul potenziale pubblicitario di una simile partnership.

Leggi anche: HTC U11 ha la fotocamera migliore, superati Pixel e S8

DxOMark, testata da tempo attiva nella valutazione dei sensori fotografici in vari settori, negli ultimi anni è riuscita a diventare un vero e proprio punto di riferimento per le fotocamere degli smartphone. Riuscire a ottenere un buon punteggio nei test di questa realtà rappresenta un plus per i produttori, che spesso riportano la valutazione persino sui portali web ufficiali dei dispositivi.

OnePlus 5 DxO Mark
Il portale web ufficiale del Google Pixel con il riferimento a DxOMark

Occorre tra l'altro ricordare come il portale DxOMark appartenga alla DxOLabs, azienda attiva nella realizzazione di applicativi per l'elaborazione delle immagini. Non è escluso dunque che l'apporto alla fotocamera del OnePlus 5 possa essere stato di natura software. Un dettaglio comunque tutto da confermare, che dovrebbe essere chiarito in fase di presentazione.

OnePlus 5 sarà infatti commercializzato nel corso dell'estate, così come confermato dalla stessa azienda cinese qualche settimana fa. L'evento di presentazione dovrebbe tenersi a giugno, con lo smartphone immesso sul mercato subito dopo. Ovviamente, sarà interessante verificare quale punteggio otterrà nei test di DxOMark.

OnePlus 5 DxO Mark
HTC U11, attualmente al vertice della classifica DxO Mark

Attualmente la speciale classifica della testata vede al vertice HTC U11, nuovo top gamma dell'azienda taiwanese presentato il 16 maggio. Lo smartphone in questione ha ottenuto un punteggio di 90, scalzando dal primo posto il Google Pixel (89 punti) e mettendosi alle spalle anche il Galaxy S8 (88 punti)

Leggi anche: OnePlus 5, primi benchmark superiori a S8

Le ultime indiscrezioni concordano circa l'introduzione di una dual-camera nel OnePlus 5, con due sensori da 12 MP. Non è chiaro quale possa essere l'approccio scelto dall'azienda cinese, se simile a quello Huawei (con un sensore RGB e uno monocromatico) o a quello LG (uno dei due sensori grandangolare). 

OnePlus 5
Un'immagine di quello che dovrebbe essere il OnePlus 5

Per il resto, sembra scontata l'adozione del SoC Snapdragon 835 di Qualcomm coadiuvato da 6 o 8 GB di RAM. Il display dovrebbe invece rimanere un pannello da 5.5 pollici con risoluzione Full-HD, mentre si parla di un ipotetico innalzamento del prezzo di listino, rispetto agli standard tipici dell'azienda cinese. Tutti dettagli che potranno finalmente essere chiariti in via definitiva nelle prossime settimane. 


Tom's Consiglia

La cover Spigen Rugged Armor per OnePlus 3 e 3T aumenta la resistenza a urti e cadute accidentali degli smartphone dell'azienda cinese.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Smartphone Android?
Iscriviti alla newsletter!