Hot topics:
3 minuti

OnePlus, la OxygenOS raccoglie troppi dati personali?

In queste ore è stato rilanciato il tema della raccolta dati da parte di Oxygen OS, interfaccia proprietaria che OnePlus applica sui propri smartphone Android. La UI dell'azienda cinese sembra accedere a troppe informazioni per fini analitici.

OnePlus, la OxygenOS raccoglie troppi dati personali?

La Oxygen OS, interfaccia grafica personalizzata di OnePlus, raccoglierebbe troppi dati personali degli utenti. Il tema era già emerso qualche mese fa, ed è stato rilanciato in queste ore da una discussione nata su Chris Security and Tech, un blog specializzato nella sicurezza informatica. 

Tutto ruota attorno alla quantità di dati personali raccolti dalla Oxygen OS per fini analitici. OnePlus ha infatti creato quello che è stato chiamato "user experience program" che, una volta attivato sugli smartphone dell'azienda cinese, acquisisce informazioni come il codice IMEI, l'indirizzo MAC, il numero di volte che ogni app è stata avviata, solo per citare qualche esempio.

OnePlus 5 privacy

OnePlus è intervenuta ufficialmente sulla vicenza, dichiarando:

Trasmettiamo due differenti flussi di dati analitici ad un server Amazon, tutto attraverso il protocollo HTTPS, in maniera totalmente sicura. Il primo di questi flussi è rappresentato da statistiche d'utilizzo, che raccogliamo per affinare il nostro software in base ai comportamenti degli utenti, e può comunque essere disattivato in Impostazioni -> Avanzate ->  Iscriviti allo User Experience Program. Il secondo di questi flussi di dati riguarda il dispositivo stesso, nella logica di garantire un miglior supporto post-vendita.

Questo quanto affermato dall'azienda cinese, che ha dunque chiarito la sicurezza di questa pratica e, soprattutto, la possibilità di poter disattivare manualmente lo "user experience program". La precisione di OnePlus però non è bastata a placare il dibattito che si è acceso sul web proprio in queste ore.

OnePlus 5 privacy

Alcune testate hanno assunto una posizione fortemente critica verso OnePlus, specie per quella che è stata definita una mancanza di chiarezza da parte dell'azienda cinese. Infatti, attivando o disattivando questo "user experience program", non viene fornita alcuna spiegazione su ciò che effettivamente faccia o raccolga a livello di dati.

Leggi anche: Recensione OnePlus 5

In secondo luogo, c'è sempre questa tendenza (spesso condivisa dalle aziende di telefonia) nel sostituirsi all'utente in merito a ciò che possa essere meglio o meno per lui nell'utilizzo del proprio smartphone, un dispositivo divenuto ormai compagno della quotidianità.

OnePlus 5 privacy

Dall'altra parte però altre testate sono decisamente più caute nel valutare questa vicenda legata a OnePlus, soprattutto perchè non si conoscono precisamente nel dettaglio quelli che sono i dati raccolti dalle altre aziende di telefonia. 

Tutto questo rilancia comunque il tema della privacy in relazione all'utilizzo dei dispositivi mobili. La sensazione è che queste raccolte dati siano destinate a diventare un inevitabile compromesso per poter vivere in un mondo totalmente connesso.


Tom's Consiglia

Il OnePlus 5 è l'attuale top di gamma dell'azienda cinese, uno dei pochi smartphone a poter contare su ben 8 GB di RAM.

Galaxy S8 Galaxy S8
   
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Smartphone Android?
Iscriviti alla newsletter!