Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
36

Accedete alle funzioni nascoste, avviate più velocemente il sistema, migliorate le prestazioni di RAM e CPU, disattivate le funzioni inutili... Le impostazioni segrete del BIOS possono far lavorare Windows XP meglio, più velocemente e in maniera più stabile.

Introduzione

Il Basic Input Output System – alias BIOS – è memorizzato in un modulo di memoria Flash EPROM, posto sulla motherboard. Si tratta di una memoria solo leggibile, ma può essere riscritta o programmata utilizzando gli strumenti appropriati e particolari tecniche. Durante l'avvio di un PC, il processore sulla motherboard esegue prima di tutto il programma memorizzato nel BIOS.

Quando il PC fatica ad avviarsi, il sistema funziona lento, Windows si blocca, o alcuni componenti hardware non funzionano bene, un BIOS mal configurato potrebbe essere la causa di tutto. In questo articolo, mostriamo come manipolare "l'interruttore principale" del vostro PC, per rendere il sistema più veloce.

MSI Z97 Gaming 5 Scheda Madre MSI Z97 Gaming 5 Scheda Madre
MSI Z97-G45 Gaming Scheda Madre MSI Z97-G45 Gaming Scheda Madre
Asus 1150 Z97-PRO Gamer Scheda Madre Asus 1150 Z97-PRO Gamer Scheda Madre
Asus Mod 1150 H81M-K (MATX/H81) Scheda Madre Asus Mod 1150 H81M-K (MATX/H81) Scheda Madre

La sezione intitolata "Basi" copre i punti fondamentali del BIOS. In questo capitolo imparerete che cosa è un BIOS, come accedervi, e come districarvi tra i vari menù. Il capitolo intitolato "Configurazioni cruciali" spiega alcune importanti opzioni che ogni utente dovrebbe conoscere. Gli utenti avanzati potrebbero invece saltare direttamente al capitolo "BIOS Tuning", dove sono elencate molte funzioni particolari che possono aumentare le prestazioni del proprio sistema.

Basi

Come primo programma eseguito dal processore al boot, il BIOS presenta la CPU ai componenti principali della motherboard, e istruisce la CPU riguardo quali programmi eseguire dopo il BIOS. Come regola, il BIOS accede successivamente ai settori di avvio del dispositivo di avvio, che può essere un floppy disk, un CD ROM, un DVD o un hard disk. Dal boot sector viene avviato un altro programma che avvia il sistema operativo (Windows, Linux, etc)

Dopo la fine del processo di avvio, il BIOS non ha finito il suo lavoro. Molti componenti hardware del PC richiedono che il sistema operativo, prima di poter gestirli correttamente, acceda al BIOS.

Pagina precedente

1. Versione BIOS

Ogni motherboard dispone di un BIOS progettato specificatamente per gestire l'hardware che monta. La basa per la maggior parte dei programmi BIOS è il Phoenix Award, disponibile in due differenti formati. Alcuni computer utilizzano invece l'American Megatrends (AMI) BIOS.

La struttura dei menù e della nomenclatura utilizzata per le varie opzioni può cambiare da produttore a produttore e anche da modello e modello.. Questo è il motivo per cui non possiamo fornirvi una precisa descrizione di tutte le opzioni dei vari BIOS esistenti. Tuttavia, le seguenti spiegazioni, basate su un Phoenix Award BIOS, sono facilmente rintracciabili in qualunque computer.

2. Accesso al BIOS

Durante l'avvio, quando il BIOS sta controllando i componenti hardware del sistema, potrete invocare l'avvio del programma di configurazione premendo un apposito tasto sulla tastiera; in molti casi sarà necessario premere il tasto "Delete" [Del]. Tenete d'occhio il messaggio che apparirà sullo schermo durante il boot: molti BIOS mostrano messaggi del tipo "<F10 = Setup>". Se non trovate il tasto per accedere al BIOS, e non vengono visualizzati messaggi, il manuale delle istruzioni della motherboard potrebbe tornarvi utile.

Se tutto funziona a dovere, il BIOS continuerà a contare la memoria disponibile, e successivamente apparirà la pagina principale del programma di configurazione. Se invece non apparirà nulla, riavviate il PC e provate un tasto differente. Molti notebook, per esempio, utilizzano i tasti [F1] o Escape [Esc]. A volte, bisogna invece premere [F2], [F10] o la combinazione dei tasti [Alt F1].

3. Configurare i parametri


Il programma di configurazione del BIOS: navigate tra i menù con le frecce e cliccate "Enter" per confermare la selezione.

Per accedere alle opzioni del BIOS, utilizzate le frecce per sottolineare la scelta, come mostrato nello screenshot qui sopra. Successivamente premete il tasto "Enter" per passare al sotto-menù o confermare la selezione. Per alterare il valore associato ad una voce selezionata, potrete utilizzare i tasti [+] p [-] o [Page Up] e [Page down]. Dal menù principale, potrete utilizzare questa tecnica per navigare nei vari sotto-menù.


All'interno dei sotto-menù: Molte opzioni possono essere alterate con i tasti più [+] e meno [-], mentre altri richiedono la navigazione all'interno di menù selezionati o a liste, come mostrato nello Screenshot B.

Ora diamo un breve sguardo ai menù che possiamo incontratre nel BIOS:

  • In "Main" o "Standard CMOS Setup", potrete impostare la data, l'orario e definire i parametri dei vostri hard disk.
  • In "BIOS Features Setup", potrete lavorare con impostazioni generali di tutti i tipi.
  • In "Integrated Peripherals" potrete amministrare le varie interfacce e i sistemi di funzione ausiliari.
  • "Power Management Setup" è il menù dove potrete configurare le funzioni di risparmio energetico o amministrare tutto ciò che riguarda l'alimentazione.
  • Il menù "PnP/PCI Configurations" permette di riassegnare gli interrupt (IRQ) di ogni scheda di espansione PCI. Se non trovate queste funzioni, o qualcosa di simile nel menù Main, le troverete probabilmente sotto il menù "Advanced".
  • Il menù "Hardware Monitor" mostra i valori dei sensori del sistema, come la temperatura del processore o la velocità delle ventole (in RPM). Normalmente sono indicate le velocità delle ventole della CPU e quella di sistema, ma possono esserci anche quelle dell'alimentatore o delle altre ventole, se la scheda madre dispone di sensori appropriati.
  • L'opzione "Load Setup Defaults" reimposta i parametri a default, cancellando ogni cambiamento fatto fino a quel momento. Questo comando potrà aiutarvi se dopo aver regolato alcuni parametri e riavviato il sistema noterete alcuni problemi di funzionamento.

4. L'uscita dal BIOS

Finita la configurazione del BIOS, potrete uscirne premendo un tasto [F10], o selezionando dal menù iniziale "Save & Exit Setup". Di solito questo coinvolge la selezione dell'opzione "Exit", poi scegliendo il sottomenù "Exit & Save Changes" vi sarà mostrata una scelta tra [Y] e [N]. Il tasto [Y] salva i cambiamenti, mentre il tasto [N] li elimina. Selezionate uno o l'altro e uscite dal programma di configurazione del BIOS. A volte sono invece disponibili due opzioni separate per memorizzare le impostazioni o uscire dal BIOS senza memorizzare i cambiamenti.

Continua a pagina 3
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Audio?
Iscriviti alla newsletter!