Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
20

Test - Mettiamo a confronto l'overclock manuale con i metodi automatici implementati dai diversi produttori.

Consumo e temperatura

Non abbiamo modificato alcuna impostazione energetica dopo aver selezionato le modalità di auto-overclock. Dopotutto l'idea dietro all'overclock automatico è proprio che l'utente non dovrebbe modificare nulla manualmente.

Qui è dove vediamo le differenze più grandi tra MSI e tutti gli altri. Le altre tre schede mantengono le funzioni di risparmio energetico di Intel abilitate e semplicemente manipolano il moltiplicatore e la tensione usate dalla tecnologia Turbo Boost, mentre MSI blocca l'overclock. Gigabyte ottiene una leadership ampia nel risparmio energetico in idle.

Una cosa che MSI sembra far meglio rispetto alle altre soluzioni è conservare la potenza del suo regolatore di tensione. Persino con l'impostazione di tensione manuale e la frequenza della CPU più elevata, la Z68A-GD80 consuma meno rispetto agli avversari.

Abbiamo usato una sonda termica per rilevare la temperatura PWM nel punto più caldo accessibile, ma il design dell'heatsink può ridurre l'accuratezza di questa misura. Il vantaggio della Gigabyte Z68XP-UD5 è abbastanza ampio comunque, e un errore di pochi gradi la manterrebbe al top, seguita dalla MSI Z68A-GD80.

Pagina precedente

Efficienza

ASRock ha l'overclock automatico più elevato, ma Asus riesce a offrire prestazioni di gioco simili grazie al moltiplicatore di memoria più alto.

Asus ha permesso l'overclock manuale più elevato con 47 x 100.5 MHz. Siamo invece dovuti scendere al moltiplicatore 46x sulla scheda madre Gigabyte, ma siamo stati in grado di spingere il base clock fino a 101.6 MHz.

Il vantaggio prestazionale di una memoria super veloce solitamente è ridotto ma rilevabile, e si potrebbe scegliere di overcloccare la Asus con un BLCK superiore usando il moltiplicatore inferiore 46x.

L'overclock manuale massimo dà ad Asus la leadership nelle applicazioni, mentre l'overclock automatico superiore di ASRock è pareggiato da MSI. Parte di questo è più probabilmente legato all'impatto dell'overclock MSI sulla HD Graphics 3000 - che aiuta le applicazioni capaci di sfruttare Quick Sync - ma non possiamo fare a meno di chiederci che cosa succede con uno stato di idle maggiore.

Le prestazioni combinate collocano gli overclock automatici di Asus e ASRock alla pari l'uno con l'altro, e mostrano un pareggio tra le prestazioni dell'overclock manuale con schede madre Asus e Gigabyte. Asus sembra il vero leader facendo bene su entrambi i fronti, ma la ragione per produrre un punteggio combinato è calcolare l'efficienza.

Nessun dispositivo è efficiente al 100 percento, naturalmente. Tale valore è determinato dalla configurazione migliore, e serve come base per comparare gli altri. Possiamo così vedere come l'overclock con l'efficienza superiore ricada entro il 16% dietro a tale risultato. L'overclock automatico di Asus è il meno efficiente come conseguenza dell'incremento di tensione gratuito.

Quale tecnologia di overclock automatico è la migliore?

Le tecnologie di overclock automatico si propongono come una soluzione sicura, facile ed efficace. Una vera medicina, e come con tutte le medicine è sempre una buona idea dare un'occhiata al libretto informativo.

ASRock Z68 Extreme7 Gen3

ASRock ha raggiunto l'overclock automatico più elevato, toccando i 4.6 GHz. Il problema con i profili di overclock predefiniti, però, è che non sono quasi mai ottimizzati per tutte le CPU. Siamo soddisfatti da come ASRock ha trattato il nostro processore, ma non possiamo promettere che si comporterà altrettanto bene con il vostro.

Abbiamo davvero gradito l'uso di una tensione vCore massima di 1,36 volt, dato che la riteniamo una tensione sicura per aumentare le prestazioni del Core i7 2600K. Questo è proprio ciò che stavamo cercando con questa prova.

Asus P8Z68 Deluxe

Asus OC Tuner sembra generazioni avanti rispetto ai profili predefiniti di ASRock nell'alternare incrementi di frequenza e stress test per determinare il migliore overclock per quasi tutte le CPU selezionate. Asus ha modificato l'approccio alla selezione di un overclock dando agli utenti una singola impostazione per attivare il proprio overclocking engine.

Purtroppo l'overclock di 4.43 GHz è di quasi 200 MHz inferiore a quello che abbiamo raggiunto manualmente, il che ci ha fatto dubitare della sua efficacia. Con 1,45 volt per la vCore, è almeno 50 mV oltre ciò che consideriamo sicuro. La semplicità non giustifica il rischio di bruciare il vostro processore e la frequenza inferiore raggiunta.

La P8Z68 Deluxe è assolutamente la migliore scheda madre per l'overclock manuale, cosa che ci induce a mettere da parte la tecnologia di overclock automatico di Asus.

Gigabyte Z68XP-UD5

Gigabyte richiede che l'utente avvii Windows prima di poter usare Smart QuickBoost. Potrebbe non trattarsi di una cattiva idea, poiché l'applicazione Windows dovrebbe aiutare chi ha paura di modificare il BIOS. I rapporti del moltiplicatore a livelli in base al numero core della CPU rappresentano probabilmente la parte più intelligente dell'applicazione Gigabyte, poiché questo metodo funziona con la tecnologia di risparmio energetico di Intel per rendere la Z68XP-UD5 la soluzione overcloccata più efficiente, malgrado il picco di vCore leggermente più aggressivo di 1,39 volt.

MSI Z68A-GD80

MSI OC Genie fa alcune cose in maniera splendida e altre male. Ad esempio l'attivazione Easy Button non richiede attività né da BIOS né da Windows. Inoltre in cima alla lista delle cose preferite abbiamo la capacità di leggere e usare il profilo di memoria DDR3-2200 senza intervento manuale. La Z68A-GD80 ci ha ulteriormente colpito con un modesto overclock della GPU integrata per aumentare la capacità della tecnologia video Intel Quick Sync. Purtroppo l'overclock della CPU è debole con una frequenza di 4.2 GHz.

L'overclock ridotto deriva dalla vCore prudente di 1,34 volt, che rende questo overclock automatico il più sicuro di questo articolo. Questa bassa tensione però non è sufficiente migliorare l'orribile consumo della CPU in idle. Le funzioni di risparmio energetico si possono riattivare con un po' di modifiche nel BIOS, ma ciò andrebbe contro l'intero esperimento.

Come ci aspettavamo, nessuna delle schede madre attuali è in grado di pareggiare il nostro overclock manuale, anche se ASRock vi si avvicina molto. Dovremmo testare un gran numero di CPU scelte casualmente prima di trarre conclusioni basate sui profili predefiniti. E anche se non ci piace l'overclock automatico contenuto della CPU con la soluzione MSI e l'elevato consumo in idle (a impostazioni di default), le prestazioni migliorate di GPU e DRAM aggiungono un'eccezionale facilità d'uso, rendendo OC Genie la nostra raccomandazione per chi vuole overcloccare il proprio sistema ma non ha il coraggio o il tempo di farlo da solo.

Continua a pagina 18
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #CPU?
Iscriviti alla newsletter!