Pentium G3258: Haswell dual-core sbloccato per overclocker

Il Pentium torna grande?

Finora qualsiasi discussione tra appassionati alla ricerca di una CPU a buon prezzo coinvolgeva un processore di AMD, per via dell'overcloccabilità, e uno dei modelli di Intel, più efficiente ma con moltiplicatore bloccato. Solitamente la discussione verte sul Core i3, anche se, in prossimità dei 100 euro, è facile finire a parlare anche di Pentium.

Pentium G3258 Pentium G3258
Intel Pentium G3420 Dual Core Intel Pentium G3420 Dual Core

AMD finora ha beneficiato delle decisioni di Intel. Nonostante i consumi superiori e le prestazioni più basse in diversi carichi di lavoro, il supporto continuo alla comunità di appassionati ha permesso ad AMD di rimanere nei cuori di molti. D'altronde se volete overcloccare la soluzione meno costosa di Intel è il Core i5-3570K da 220 euro, almeno fino a oggi.

Per anni abbiamo chiesto a Intel una CPU sbloccata per chi è cresciuto smanettando con CPU come i vecchi Pentium e il Celeron 300A. Un'offerta di quel tipo avrebbe reso le nostre comparative molto più interessanti. Per questo quando abbiamo saputo che Intel aveva in cantiere un chip a basso costo con moltiplicatore sbloccato destinato agli appassionati abbiamo fatto i salti di gioia.

Pentium G3258: un lupo vestito da pecora

Pensato per celebrare il ventesimo compleanno del marchio Pentium - che tecnicamente era lo scorso anno – Intel ha presentato il nuovo Pentium G3258 basato su architettura Haswell. Operante a 3.2 GHz, il G3258 cade nel mezzo della famiglia Pentium desktop che spazia da 3 a 3.4 GHz. Nessuno dei Pentium supporta la tecnologia Turbo Boost, l'l'Hyper-Threading e tutti, incluso il G3258, hanno due core fisici.

Ogni core non si fa mancare 256 KB di cache L2. Ci sono anche 3 MB di cache L3 condivisi. Intel ha integrato una GPU HD Graphics con 10 unità che operano tra 350 e 1100 MHz – come gli altri modelli Pentium. E come il resto della famiglia il Pentium G3258 ha un TDP di 53 W.

Tutto questo è impreziosito da un moltiplicatore sbloccato, il che significa non avere paletti di alcun genere nell'overclock. Abbiamo visto – in questa recensione – il Core i7-4790K raggiungere i 4.7 GHz con carichi di lavoro single-thread. In teoria, il Pentium dovrebbe avere un buon margine, ma potrebbe anche non essere così: non ci sono precedenti, è la prima volta che mettiamo le mani su un chip dual-core Haswell sbloccato.

  Intel Pentium G3258 AMD Athlon X4 750K Intel Core i3-4330
Core/Thread 2/2 4/4 2/4
Freq. base 3.2 GHz 3.4 GHz 3.5 GHz
Freq. max 3.2 GHz 4 GHz 3.5 GHz
Cache 2 x 256 KB L2
3 MB di cache L3 condivisa
2 x 2 MB di cache L2 condivisa
No L3
2 x 256 KB L2
4 MB di cache L3 condivisa
Litografia 22 nm 32 nm 22 nm
TDP massimo 53 W 100 W 54 W
Supporto di memoria DDR3-1333 DDR3-1866 DDR3-1600
Overcloccabile
Processor Graphics HD Graphics None HD Graphics 4600
Prezzo 75 dollari 80 dollari 140 dollari

La tecnologia Quick Sync è attiva e accelera H.264, VC-1 e la decodifica MPEG-2, oltre che la codifica H.264 con applicazioni ottimizzate. Tutto ciò potrebbe sembrare un'aggiunta di poco conto alla famiglia Pentium, ma se date uno sguardo a questa pagina presa dalla recensione del Core i7-4770K vedrete che se guardate molti contenuti multimediali, catturate video o fate la transcodifica da un formato all'altro per il vostro smartphone, l'uso delle risorse a funzione fissa di Intel vi faciliterà davvero la vita.

Overclock del Pentium G3258 e dell'Athlon X4 750K

In passato vi avremmo potuto dire come si sarebbe comportato un processore a basso costo senza nemmeno provarlo. Le CPU AMD sarebbero probabilmente state battute dall'architettura più efficiente di Intel, ma poi sarebbe bastato l'overclock per cambiare la situazione. Ora, con entrambi i processori overcloccabili, la partita si fa più aperta.

Overclock dell'Athlon X4 750K

Cominciamo dalle cose note. L'Athlon X4 750K nasce come una APU Trinity prodotta a 32 nanometri. La sua parte x86 è basata su architettura Piledriver, ed è formata da un paio di moduli con due unità integer e un'unità in virgola mobile condivisa. Per comodità, sia noi che AMD parliamo di quattro core. L'azienda ha disabilitato la GPU integrata nell'APU, ottenendo così un processore puro senza grafica Radeon a consumare il margine termico disponibile. Il TDP di questo Athlon si mantiene però sui 100 watt.

Di default il modello 750K ha una frequenza di base di 3.4 GHz e arriva a 4 GHz con il Turbo Core massimo. Lo step intermedio è a 3.7 GHz.

Usando la motherboard MSI FM2-A85XA-G65 siamo stati in grado di aumentare la tensione a 1,5 V, portando tutti e quattro i core a 4.5 GHz per gran parte della nostra suite di test (con un Northbridge a 2.2 GHz). Sfortunatamente alcuni crash casuali ci hanno portato a dover passare prima a 4.4 GHz e poi a 4.3 GHz per una totale stabilità in Prime95. La temperatura non era un problema. Il software AMD OverDrive riportava più di 25 gradi di margine a nostra disposizione. 

Dopo essere passati a 4.3 GHz, siamo stati in grado di scendere a 1,425 volt per una configurazione più confortevole sul lungo termine.

Overclock del Pentium G3258

Senza un precedente a disposizione, abbiamo fatto tesoro dei principi applicati alle CPU Haswell K per il nostro overclock del Pentium G3258 sulla motherboard Z97 Gaming 7. Il moltiplicatore sbloccato facilita la ricerca dei limiti di questa CPU. Data la tensione abbastanza aggressiva sull'Athlon X4, ci siamo spinti a 1,3 V per portare il chip di Intel a 4.7 GHz con entrambi i core sotto carico e 4.8 GHz nei carichi single-thread. Nonostante le temperature a circa 65°C, tuttavia, il chip si è dimostrato instabile per portare a termine l'intera suite.

Clicca per ingrandire

Infine, abbiamo impostato 4.5 GHz con due core attivi e fissato una frequenza massima di Turbo Boost di 4.6 GHz per una stabilità totale sotto Prime95. Ricordiamoci che la CPU, di base, opera a 3.2 GHz. È un overclock di oltre il 40%.

Continua a pagina 2

Pubblicità

AREE TEMATICHE