Phanteks entra nel settore alimentatori. A modo suo

Per una NZXT che entra nel settore delle motherboard, c'è una Phanteks che fa il suo ingresso in quello degli alimentatori. Il produttore di chassis e soluzioni di raffreddamento mette piede nel nuovo settore avvalendosi di piattaforme Seasonic che appartengono alla linea Prime.

Un alimentatore Phanteks costituisce la linea Revolt X, mentre due unità rientrano nella gamma Revolt Pro. Nel primo caso abbiamo un modello con potenza di 1200W chiamato PH-P1200PS, mentre nel secondo due modelli da 1000W e 850W (PH-P1000GC e PH-P850GC). Le tre unità sono completamente modulari.

phanteks psu 02

Il modello da 1200W ha un'efficienza 80 PLUS Platinum, mentre gli altri modelli si fermano alla certificazione 80 PLUS Gold. Una caratteristica interessante del 1200W è la capacità di alimentatore due sistemi alla volta, il che significa che ha tutti i cavi per alimentatore due motherboard: una coppia di ATX 24 pin e tre EPS 8 pin. Inoltre, il PSU ha otto connettori PCIe 6+2 pin.

L'alimentatore si accende quando uno dei due connettori ATX viene chiamato in causa e si spegne quando non è richiesta energia su entrambi. Pertanto è possibile alimentare in modo indipendente due sistemi contemporaneamente (che ovviamente dovranno essere nello stesso chassis).

Per quanto riguarda i modelli minori Revolt Pro, la caratteristica chiave di queste unità è che possono combinarsi tra loro o altri alimentatori. Potete perciò acquistare questi modelli in coppia o semplicemente comprarne uno e usarlo insieme al vecchio alimentatore. Sulla scheda modulare dei Revolt Pro ci sono due connettori di input per i connettori ATX 24 pin ed EPS 8 pin del secondo PSU, il quale funzionerà in parallelo. I cavi di connessione servono per sincronizzare il lavoro tra le due unità.

phanteks psu 01

Mettere in parallelo due unità non è l'ideale per chi ama l'efficienza, che cala drasticamente specie con carichi elevati a causa delle perdite di energia combinate. A ogni modo, un'opzione in più non è un peccato e gli alimentatori funzionano benissimo anche da soli. Il modello da 1200W arriverà sul mercato a 260 dollari, mentre quelli da 1000W e 850W rispettivamente a 160 e 130 dollari.

Pubblicità

AREE TEMATICHE

Evento

Vuoi sapere di più su #CES 2018? Guarda la nostra pagina dedicata!