Hot topics:
News su SMAU 2017
3 minuti

Il primo microsatellite completamente elettrico è italiano

Peserà circa 60 chili e andrà in orbita nei primi mesi del 2018 il primo microsatellite completamente elettrico. Lo ha realizzato l'italiana SITAEL in collaborazione con ESA e ASI.

Il primo microsatellite completamente elettrico è italiano

Sarà il primo microsatellite completamente elettrico ad andare nello Spazio, nei primi mesi dell'anno prossimo. È stato realizzato da un'azienda privata italiana e sarà messo in orbita dall'aereo Cosmic Girl di Virgin Orbit. Il microsatellite si chiama μHETsat ed è stato sviluppato da SITAEL in collaborazione con l'Agenzia Spaziale Europea (ESA) e l'Agenzia Spaziale Italiana (ASI). L'accordo di lancio è stato sottoscritto durante l'ultima Conferenza dell'American Institute of Aeronautics and Astronautics (AIAA) sui piccoli satelliti.

μHETsat è il risultato di un nuovo sistema di propulsione elettrica sviluppato per ESA e ASI. Fondata nel 1994 in Puglia - le sede è a Mola di Bari - SITAEL è la più grande azienda del settore spaziale di proprietà privata in Italia e fornisce piccoli satelliti, nell'ambito di una strategia chiave che va dal concepire la missione fino alla messa in orbita del satellite.

cosmic girl virgin
Launcher One sotto le ali del Cosmic Girl Orbit Virgin

Launcher One della Orbit Virgin è un piccolo vettore progettato per posizionare satelliti fino a 500 kg in una vasta gamma di orbite basse terrestri (LEO), ad un prezzo accessibile. LauncherOne non parte da terra ma viene trasportato ad un'altitudine di circa 35.000 piedi da un aereo 747-400 della Virgin chiamato Cosmic Girl.

"Un più facile accesso allo Spazio è un'occasione incredibile per creare sinergie tra i governi di tutto il mondo con le imprese commerciali", afferma l'amministratore delegato di Virgin Orbit, Dan Hart. "Virgin Orbit è orgogliosa di mettere le proprie soluzioni commerciali e l'innovazione di SITAEL a disposizione dell'Agenzia Spaziale Europea e dell'Agenzia Spaziale Italiana. Sforzi collaborativi come i nostri permetteranno l'accesso allo Spazio con costi contenuti".

L'amministratore Delegato di SITAEL Nicola Zaccheo si è detto "entusiasta per il fatto che le tecnologie innovative di SITAEL permettano di ottenere la flessibilità necessaria ad essere lanciati con un piccolo vettore come quello messo a punto dalla Virgin Orbit".

μHETsat Sitael
SITAEL μHETsat

μHETsat - peserà meno di 60 chili - sarà il primo microsatellite completamente elettrico ad andare nello Spazio e il test permetterà di verificare comportamento e prestazioni del SITAEL bus (piattaforma S-75) e del SITAEL low power Hall Effect Thruster (HT100).

Le schede tecniche sono sul sito di SITAEL: http://www.sitael.com/space/small-satellites/

Vuoi ricevere aggiornamenti su #Spazio?
Iscriviti alla newsletter!