Hot topics:
9 minuti

Prova su strada Skoda Kodiaq Style 2.0 TDI 4x4 150CV DSG

Abbiamo guidato per due settimane il SUV della casa boema, una vettura intelligente dal look moderno e gradevole che prende il nome da un'isola dell'Alaska e dagli omonimi orsi bruni.

Prova su strada Skoda Kodiaq Style 2.0 TDI 4x4 150CV DSG

Kodiaq, con i suoi 4.70m di lunghezza,  ampio spazio interno, 7 posti disponibili e con il bagagliaio più grande del segmento, sconfina dai SUV medi ai SUV di grandi dimensioni, e si colloca dunque a cavallo tra i segmenti C e D.

Appena l'abbiamo avuto davanti agli occhi il nostro commento è stato: "...e ora dove lo parcheggiamo?"

Incredibilmente, però, le sue dimensioni importanti sembrano ridursi appena ci si mette al volante, perchè si dimostra un'auto dalle proporzioni equilibrate, leggera, disinvolta e gradevole da guidare nel traffico quotidiano, aiutata da uno sterzo molto preciso e assistito correttamente.

Skoda Kodiaq NOLOGO 25

Il C-SUV boemo ci ha confermato quanto mamma Skoda faccia suo il motto "Simply Clever".

A bordo qua e là spuntano delle finezze, le tanto amate Simply Clever Solutions di Skoda, come i rivestimenti delle tasche porta di tessuto e il doppio cassetto sulla plancia; inoltre tutta l'autovettura è costellata di chicche che ci hanno fatto sorridere più di una volta. Un esempio? Il sistema di protezione delle portiere: all'apertura escono delle piccole guaine per evitare che la carrozzeria possa danneggiarsi contro pareti o altre vetture.

La velocità e la semplicità di questo sistema ci ha fatto giocare con la portiera per 5 minuti buoni prima di capire che la macchina era, senza dubbio, più veloce di noi.

Skoda Kodiaq NOLOGO 7

All'interno della portiera lato guida, poi, è presente un pratico portaombrello, utile per evitare di bagnare gli interni dell'auto nelle giornate di pioggia; mentre nel bagagliaio è presente una torcia Led estraibile e il pratico comando d'apertura hands-free del portellone posteriore.

IMG 8832 JPG
Non vi basta? Allora passiamo ai piccoli dettagli:da parecchi anni tutte le auto del marchio hanno una comodissima clip sul parabrezza per poter incastrare il biglietto del parcheggio/ZTL. Alla maggior parte di noi sembrerà un'inezia, ma è disarmante quanto un piccolo accorgimento del genere sia utile nel quotidiano.

Alla guida

La vettura in prova era motorizzata con il 2.0 TDI da 150 cavalli che ritroviamo su diverse altre vetture del gruppo Volkswagen.

Si tratta infatti dello stesso efficientissimo propulsore con basamento in ghisa e testata in lega leggera  e fasatura variabile dei due alberi a camme che abbiamo già provato quest'estate su Seat Ateca; nel caso di Kodiaq valorizzato  dall'eccellente cambio a doppia frizione DSG.

Skoda Kodiaq NOLOGO 6

Il 2 litri turbodiesel da 150 CV riesce a spostare con una certa disinvoltura una massa importante, anche grazie alla presenza della trazione integrale, che aiuta quando l'aderenza diventa precaria e quando si abbandona l'asfalto.

Parliamoci chiaro, Kodiaq non è una vettura nata per correre, chi acquista un mezzo del genere non ci pensa neanche, ma  il pianale MQB (lo stesso di Tiguan, T-Roc e Audi Q2) si fa valere anche qui. Il SUV ceco ha infatti un temperamento  docile, pacioso, e risulta comodo in ogni situazione; inoltre  è rassicurante e piuttosto silenzioso, soprattutto con il 2.0 TDI che, a 130 km/h in autostrada, gira poco sopra i 2.000 giri.

IMG 8901 JPG

Nonostante la mole il consumo medio si è attestato sui 16 km/l, che è un valore decisamente interessante.

Passando in modalità Sport, il Suv diventa più reattivo all'acceleratore e rapido nelle cambiate, ma soprattutto guadagna un assetto un po' più rigido, senza mai diventare fastidioso.

Sui percorsi tortuosi, lo sport utility Skoda se la cava bene, è sincero e intuitivo: ha un leggero rollio, ma si appoggia senza incertezze;  l'abbiamo provato su percorsi sterrati e l'ACC sia in salita che in discesa ha reso tutto estremamente sicuro.

IMG 9903 JPG

Il mix di motore, ammortizzatori, telaio e cambio hanno fatto battere il cuore anche a chi, in redazione, proprio non digerisce i SUV e i Crossover in generale.

Volendo, si possono sfruttare i paddle al volante: in questo caso la risposta è abbastanza rapida, anche in salita di marcia.

Esterni e interni

Esternamente è massiccia, con una linea di cintura piuttosto alta e delle nervature che fendono le fiancate in modo marcato. Segue in tutto e per tutto il family feeling lanciato con Superb e crea questo gioco di linee che la rendono ben riconoscibile anche a chi non è particolarmente attratto dal mondo dei motori.

Skoda Kodiaq NOLOGO 11

La versione in prova era accessoriata con quattro cerchi in lega da 19 pollici e ci sentiamo di consigliare questa scelta: una macchina di questa mole, con un cerchio più piccolo, potrebbe risultare quasi sgraziata nella vista di lato.

Il bel frontale è caratterizzato da un'ampia maschera che incorpora le prese d'aria e gli accattivanti fari a led, e che si combina in modo piacevole con il cofano quasi piatto.

Skoda Kodiaq NOLOGO 22

Saliti a bordo ci si rende conto immediatamente di essere in un'auto votata più alla funzionalità che allo stile: tanto spazio e finiture curate, ma dal design lineare, quasi scontato; l'auto segue in tutto e per tutto i dettami ed i particolari delle altre auto del brand di Plzen, confermandoci un'attenzione particolare per il comfort di bordo, ma senza eccessi.

Skoda Kodiaq NOLOGO 9

I sedili elettrici sono molto comodi ed accoglienti e permettono di trovare velocemente la corretta posizione di guida grazie agli intuitivi comandi posti lateralmente. 

I sedili posteriori offrono grande spazio ai passeggeri, garantendo tantissimo spazio per le gambe. Tra le comodità che hanno a disposizione i passeggeri, vi è la possibilità di controllare il sistema di climatizzazione dell'auto da dietro, di poter collegare tablet o cellulari per mezzo di due porte USB oppure di ricaricare il PC utilizzando la presa da 220V.

 

La terza fila di sedili permette di viaggiare in 7,  ma l'entrata e l'uscita non sono agevoli e possono accomodarsi solo due persone di bassa statura e per tragitti non troppo lunghi.

IMG 9935 JPG

Sistema Infotainment e ausili alla guida

La plancia è ben fatta, e anche se non è presente alcuna strumentazione virtuale, l'auto è fornita di un sistema di infotainment ben strutturato e particolarmente semplice da gestire. 

Skoda Kodiaq NOLOGO 5

Lo schermo da 8 pollici funziona davvero bene, come il migliore degli smartphone. Non solo al tocco ma anche per la velocità nel passare da una schermata all'altra.  Abbinato al monitor centrale da 8 pollici troviamo il sistema Apple Car Play (e Android Auto) e la visualizzazione della telecamera posteriore (optional). Quest'ultima è fortemente consigliata a causa del lunotto piuttosto piccolo e dei montanti posteriori massicci.

Il tutto ha una risoluzione elevata anche per la telecamera posteriore di manovra che non è cosa sempre scontata anche su auto di fascia premium.

Skoda Kodiaq NOLOGO 18

MirrorLink è la tecnologia perfetta per utilizzare in sicurezza le numerose funzioni e applicazioni presenti sullo smartphone mediante il sistema di infotainment: rispecchia fedelmente lo schermo dello smartphone sul touchscreen e può essere utilizzata in modo ottimale con un numero sempre crescente di smartphone Android compatibili.

Grazie a SKODA Connect e alla tecnologia Smartgate è possibile  connettere il proprio smartphone all'auto tramite Wi-Fi per ricevere informazioni utili sulla vettura, come l'economia e la dinamica di guida.

Innumerevoli sono gli ausili alla guida, tra quali abbiamo il Traffic Jam Assist che permette all'auto di "guidare autonomamente" al di sotto dei 60 km/h in condizioni di traffico, il Lane Assist che irrigidisce il volante quando il guidatore cambia corsia (molto fastidioso in città ma utile in autostrada), il Front Assist con frenata automatica d'emergenza, il'controllo adattivo della velocità di crociera (ACC),  che mantiene la distanza dal veicolo che precede, anche in caso di stop e ripartenza, fornito  come optional oppure di serie sulle cosiddette auto di fascia Premium, il Driver Alert e l'Emergency Assist che monitorano le condizioni del conducente

Kodiaq, però, non si sceglie solo per il sistema infotainment o lo stereo firmato Canton (che suona un gran bene) e altre chicche tecnologiche, ma soprattutto per lo spazio a bordo, quindi facciamo un piccolo passo indietro.

Lo spazio è abbondante in ogni direzione. Si hanno a disposizione 720 litri di volume di carico in configurazione 5 posti, grazie al divanetto che, volendo, scorre in avanti. Se poi si reclinano la seconda fila e il sedile passeggero si tocca quota 2.065 litri. Peccato solo per quell'odioso scalino a sedili reclinati. Non mancano, ganci e pratiche guide in cui fissare bagagli o buste della spesa. Ai neo papà farà piacere sapere che passeggino ci sta anche per lungo senza problemi.  

IMG 9930 JPG
 

Conclusioni

 
Kodiaq è una vettura nata per fare tanti chilometri; ci ha sopreso piacevolmente, ma ovviamente sono presenti anche alcuni piccoli punti dolenti: in particolare un dettaglio ci ha fatto discutere: durante la guida sentivamo continuamente una sorta di scricchiolio proveniente dalla portiera anteriore sinistra. Dopo decine di ricerche abbiamo focalizzato la nostra attenzione sulla maniglia della portiera che, come tutto il resto del pannello, è costituita da plastica dura particolarmente cheap. 
Skoda Kodiaq NOLOGO 19Ci rendiamo conto che chi desidera auto rifinite in modo più dettagliato preferisca VW oppure Audi, ma è altrettanto vero che questo è l'unico piccolo difetto che siamo riusciti a trovare a questo eccellente SUV.

Per cui, cara Skoda, per cortesia, migliora quella plastica nelle portiere! 

La Kodiaq del nostro test, in allestimento Style, è molto ben accessoriata e, volendo si può rendere ancora più ricca con alcuni pacchetti, ma il prezzo di 35.000 euro è ampiamente giustificato dalla sua tecnologia e dal fatto che riesce ad essere una reale alternativa anche a concorrenti blasonate. E se si sceglie la variante Active, con lo stesso propulsore 2 litri turbodiesel da 150 CV, il cambio DGS e la trazione integrale, il prezzo scende a 29.950 Euro.

Vuoi ricevere aggiornamenti su #Auto e Moto?
Iscriviti alla newsletter!