Tre generazioni di dual-GPU AMD a confronto

Nelle prossime pagine confronteremo il consumo della Radeon R9 295X2 con le altre configurazioni CrossFire e SLI. Prima però vogliamo fare un piccolo esperimento, analizzando tre generazioni di dual-GPU di AMD. L'obiettivo è capire se l'azienda si è mossa nella giusta direzione.

Sistema di prova

La nostra configurazione per testare i consumi è stata messa a punto con HAMEG (Rohde & Schwarz) per ottenere rilevazioni accurate grazie a campioni raccolti a brevi intervalli.

La tecnologia PowerTune di AMD e quella GPU Boost di Nvidia introducono importanti cambiamenti nel carico che richiedono misure professionali e tecnologie di test specifiche per ottenere dati accurati. Detto questo, ai numeri tradizionali affianchiamo una serie di benchmark usando un range incredibilmente breve di 100 μs, con un tasso di campionamento di 1 μs.

Questa precisione è figlia di un oscilloscopio digitale da 500 MHz (HAMEG HMO 3054), mentre correnti e tensioni sono misurate con un controllo remoto.

I dati sono catturati grazie a tre sonde amperometriche ad alta risoluzione (HAMEG HZ050), non solo attraverso una scheda per i canali da 3.3 e 12 V (che sono stati personalizzati per le nostre necessità, con supporto PCIe 3.0 e con path più brevi) ma anche direttamente con cavi ausiliari modificati.

Le tensioni sono state misurate dall'alimentatore con un singolo canale +12 V. Usiamo una risoluzione di due millisecondi per le letture standard, con una precisione tale da riflettere i cambiamenti imposti da PowerTune e GPU Boost. Dato che così otteniamo un sacco di dati grezzi, per la classifica manteniamo un range limitato a due minuti.

Metodologia Contact-free DC measurement at PCIe slot (using a riser card)
Contact-free DC measurement at external auxiliary power supply cable
Vvoltage measurement at power supply
Equipaggiamento 1 x HAMEG HMO 3054, 500 MHz digital multi-channel oscilloscope
3 x HAMEG HZO50 current probes (1 mA - 30 A, 100 kHz, DC)
4 x HAMEG HZ355 (10:1 probes, 500 MHz)
1 x HAMEG HMC 8012 digital multimeter with storage function
Alimentatore Corsair AX860i con uscite modificate
Pagina precedente

Consumi: idle

Modalità desktop senza carico

Come la Radeon HD 7990, anche la Radeon R9 295X2 adotta la tecnologia ZeroCore Power che permette di consumare meno con computer in idle e monitor spento.

Con ZeroCore Power in azione, a monitor acceso, i consumi in idle passano da 28.5 a 13.5 W, grazie al fatto che una GPU Hawaii viene spenta. Poi, quando lo schermo si spegne, il consumo scende a 6-7 W. A quel punto, persino la ventola della scheda smette di girare.

Nel caso abbiate perso di vista la linea blu che identifica il canale 3,3 V, sappiate che tutti i componenti della Radeon R9 295X2 attingono dal canale +12 V.

Confronto con la Radeon HD 6990 e la HD 7990

Se osservate da vicino la classifica sotto, vedrete che il canale +3,3 volt è stato usato dalla Radeon HD 7990, anche se solo per poco. Inoltre, quasi tutta l'energia è fornita dai connettori ausiliari della scheda, piuttosto che dallo slot della scheda madre.

Il comportamento della Radeon R9 295X2 è più simile a schede come la GeForce GTX 780 e la GTX 780 Ti, mentre i vecchi modelli di AMD sono guidati principalmente da canali di alimentazione separati.

Consumi: gaming

È stata necessaria un po' di sperimentazione per trovare un carico di lavoro gaming realistico e ripetibile tale da permetterci di avere letture significative. Fortunatamente abbiamo trovato ciò che cercavamo con Unigine Heaven. Una volta passati a una piattaforma che non fosse CPU-limited, abbiamo iniziato a registrare carichi costantemente al 95% della GPU. Così abbiamo svolto test a 1920x1080 a pieno schermo usando il preset Ultra, la tessellation normale e l'AA 2x.

La Radeon R9 295X2 consuma meno di due Radeon R9 290X in CrossFire. Abbiamo controllato il valore con AMD che ci ha confermato un sospetto: i chip della scheda dual-GPU sono selezionati. Ciò significa che si tratta di soluzioni a bassa dispersione di corrente, anche se il raffreddamento più efficace aiuta a ridurre i consumi rispetto alle due schede con dissipatore di riferimento ad aria. Dopotutto abbiamo visto che il consumo della 290X può scendere di 30 W con un dissipatore migliore.

La Radeon HD 6990, vecchia di due generazioni, assorbe più energia dallo slot PCIe, con valori di picco che superano la specifica di 75 W del PCI-SIG.

La Radeon HD 7990 si dimostra più parca rispetto alle due schede a singola GPU, consumando meno energia dallo slot PCIe della motherboard rispetto alla Radeon HD 6990. Ha tuttavia la tendenza al throttling non appena raggiunto un determinato limite termico.

Maggiori dettagli

Il campione di 1 μs è la misura più precisa che possiamo ottenere. Nonostante sia impossibile iniziare il test di ogni scheda nel momento corretto, la classifica è chiara: la Radeon HD 7990 rallenta leggermente dopo aver raggiunto la temperatura di soglia, dimostrando la curva più inconsistente, seguita da una Radeon HD 6990 estremamente calda. La Radeon R9 295X2, nel frattempo, raggiunge temperature più basse.

Continua a pagina 15

Pubblicità

AREE TEMATICHE