Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
23

Recensione AOC G2770PF, monitor da 27 pollici con FreeSync

Il monitor AOC G2770PF è basato su un pannello TN da 27 pollici che opera a risoluzione Full HD e 144 Hz. Il FreeSync funziona nell'intervallo da 30 a 144 Hz.

Recensione AOC G2770PF, monitor da 27 pollici con FreeSync

AOC G2770PF

 
a angle2 w 600

La lista di monitor con refresh rate variabile è in aumento con soluzioni FreeSync e G-Sync proposte regolarmente dai produttori. Ormai potete trovare schermi da 24 e 27 pollici in un'ampia gamma di prezzo, ma stanno emergendo due distinte categorie.

a angle2 w 600

Una è la fascia alta dove trovate pannelli IPS, risoluzione QHD, riduzione del motion blur e prezzo elevato. L'altra, la fascia bassa, è composta da schermi meno costosi basati su pannelli TN con risoluzione Full HD sia da 24 e 27 pollici.

I 24 pollici sono un ottimo form factor se volete uno schermo che sia facilmente trasportabile ai LAN Party. Quelli che abbiamo provato sono leggeri e compatti. Uno schermo da 27 pollici, più probabilmente, rimarrà sulla scrivania e quindi avrà una migliore qualità costruttiva e forse anche un design superiore.

Siamo rimasti impressionati dai prodotti AOC in passato, in quanto sanno offrire molto a prezzi tutto sommato ragionevoli. Il G2460PG con tecnologia Nvidia G-Sync, per esempio, è un prodotto con buone caratteristiche e non costa troppo. Oggi diamo uno sguardo al primo prodotto FreeSync di AOC, il G2770PF. È basato su un pannello TN da 27 pollici che opera a risoluzione Full HD e 144 Hz. A differenza dei concorrenti più costosi l'intervallo operativo del FreeSync si estende dai 30 Hz al refresh rate massimo. Questo consente di usarlo con un'ampia gamma di schede video e di durare nel tempo, con il passare degli aggiornamenti hardware.

Specifiche

Per mantenere il prezzo basso il G2770PF non ha alcune caratteristiche d'importanza minore come la riduzione del motion bur. Questo, secondo noi, è un "non problema" perché non potete usarlo in modalità FreeSync e riduce sempre l'uscita luminosa e il contrasto generale. Secondo noi la riduzione nella qualità dell'immagine è maggiore del miglioramento nella risoluzione del movimento. E senza FreeSync, il tearing è abbastanza evidente sotto i 90 fps.

AOC G2770PF 
Pannello e retroilluminazione TN / W-LED, edge array
Dimensione & Aspect Ratio 27 pollici / 16:9
Risoluzione massima & refresh 1920x1080 @ 144Hz
Intervallo FreeSync 30-144Hz
Profondità colore nativa & Gamut 8-bit / sRGB
Response Time (GTG) 1ms
Luminosità 300cd/m2
Speaker 2 x 2w
Ingressi video 1 x DisplayPort, 1 x HDMI, 1 x DVI, 1 x VGA
Audio 3.5mm ingresso stereo, 3.5mm uscita cuffie
USB v3.0 - 1 x up, 2 x down, v2.0 - 2 x down
Consumi 33 watt tipici, 0,5 watt standby
Dimensioni con base 642 x 556 x 244mm
Spessore pannello 57mm
Ampiezza cornice 22-31mm
Peso 8kg
Garanzia 3 anni

A contenere il costo aiuta il pannello TN a risoluzione Full HD. Molti utenti preferiscono pannelli IPS e un maggior numero di pixel; siamo tra loro, certo, ma i prezzi sono ancora troppo alti per via non solo della tecnologia, ma anche per la maggiore densità di pixel dovuta al QHD. Inoltre a rincarare la dose c'è di solito anche una lista di funzioni più estesa. Se non siete disposti a spendere 500/600 euro e oltre per uno schermo da 27 pollici, questo AOC potrebbe fare al caso vostro.

Dal punto di vista hardware tutto ciò di cui avete bisogno per un'esperienza gaming eccellente è presente. Il pannello è luminoso con una retroilluminazione a LED bianchi. La profondità colore è 8 bit e il gamut è correttamente nella specifica sRGB. Ci sono speaker integrati più un jack cuffie e un ingresso audio analogico. È presente anche un hub USB con quattro porte downstream. La qualità costruttiva è ottima, a prima vista, e l'intero pacchetto sembra piuttosto buono per il prezzo a cui è offerto. 

La scatola del G2770PF ha dimensioni generose con schiuma rigida all'interno che racchiude totalmente il contenuto. Il montante è già collegato al pannello quindi tutto quello che dovete fare è avvitarlo alla base.

L'unico cavo video incluso è quello DisplayPort, oltre a un cavo USB 3.0 a-b. Un cavo di alimentazione per l'alimentatore interno completa il bundle. Inoltre nella scatola c'è un CD con il manuale utente, i driver e il software di controllo iMenu, che vi dà accesso dal desktop di Windows all'OSD.

Il prodotto

a front w 600

A risoluzione Full HD uno strato anti riflesso aggressivo non dovrebbe impattare sull'immagine, ed è effettivamente così. Lo schermo è una grande scelta per chi è solito recarsi ai LAN Party perché potete inserirlo in qualsiasi contesto e l'immagine apparirà buona, senza badare troppo all'illuminazione dell'ambiente. La cornice è un po' più ampia di quella che troviamo su altri prodotti, ed è più estesa in basso. In questo caso troviamo una sottile linea rossa illuminata, al cui colore si abbina la clip di gestione dei cavi in posizione verticale.

a portrait w 600

I controlli consistono di cinque tasti rivolti verso il basso sul bordo inferiore destro del pannello. Restituiscono una resistenza appropriata. Non abbiamo avuto problemi a usarli, ma abbiamo sentito la mancanza dei joystick che si trova su altri monitor da gioco.

a side w 600

Lo stand è estremamente solido e permette di modificare l'altezza su un intervallo di 12 cm. È possibile ruotare il monitor di quasi 360 gradi, inclinarlo di 30 gradi e metterlo in modalità ritratto. È uno degli chassis meglio costruiti che abbiamo visto e dovrebbe sostenere l'uso quotidiano per molti anni.

a back w 600

Il pannello non è eccessivamente sottile, e si può vedere quanto sia importante il montante. Le due porte USB che vedete sono 3.0 e quella gialla può essere usata per caricare uno smartphone anche quando il G2770PF è spento. La clip rossa per i cavi si muove in alto e in basso per aiutarvi a mantenere ordine sulla scrivania.

La parte posteriore è rifinita in una texture che ricorda il lino, ma è presente anche un logo AOC lucidato. La ventilazione è posizionata in modo discreto sopra la parte elettronica e mantiene lo schermo fresco. Qui sono ospitati anche due piccoli speaker che emettono il suono in alto, un suono piuttosto metallico e non troppo alto. Se desiderate sentire meglio bassi e toni medi dovete dotarvi di speaker esterni o cuffie.

a inputs w 600

Sotto trovate il pannello degli ingressi. A destra ci sono due porte USB 2.0 più una connessione upstream. C'è anche un interruttore accanto al collegamento dell'alimentazione. Gli ingressi video includono una DisplayPort, una HDMI, una DVI e una VGA. FreeSync funziona solo tramite DisplayPort, e potete far lavorare il monitor a 144 Hz tramite quell'interfaccia o il DVI. L'HDMI è limitato a 60Hz. All'estrema destra troviamo l'ingresso stereo analogico e l'uscita delle cuffie.

Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Monitor?
Iscriviti alla newsletter!