Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
7 minuti

Recensione Blade Nano QX RTF, il drone piccolo e agile ideale per i principianti

Recensione del drone Blade nano QX RTF, un quadricottero economico, agile e facile da guidare, ideale per i piloti alle prime armi.

Recensione Blade Nano QX RTF, il drone piccolo e agile ideale per i principianti

Blade Nano QX RTF

 

Il Blade Nano QX RTF è un drone facile e divertente da usare, ma ha un'autonomia di circa 7 minuti con una singola carica. Meglio acquistarlo con qualche batteria extra.

blade nano logo

Introduzione

Il Blade Nano QX RTF è un quadricottore semplice, facile da guidare e divertente da usare. Concepito per l'uso in interni, questo drone da 90 euro è abbastanza stabile per i principianti e al tempo stesso agile per il volo un po' più acrobatico. Grazie al suo design robusto e curato, il Nano QX non è incline a rompere oggetti (o se stesso) in caso di urti. Il Nano QX è una buona scelta per chi è alle prime armi con i droni e per chi vuole prendere dimestichezza con il volo dei quadricotteri.

Design

Il Blade Nano QZ è un quadricottero RTF, dall'inglese "ready to fly" (pronto a volare). Per cominciare a usarlo l'unica cosa che bisogna fare è ricaricare la batteria e inserirla nel drone. Il design è semplice, con un telaio composto da un pezzo di plastica e un singolo circuito stampato. La scocca si aggancia al di sopra del telaio e la batteria s'inserisce in modo sicuro fra i due elementi. Il telaio è fatto in plastica leggera, ma è abbastanza robusto da resistere alla maggior parte degli urti.

Balde Nano QX RFT 02

Un tocco molto gradito è l'inclusione della protezione delle pale tramite piccoli pezzi di plastica che si estendono dal telaio verso le quattro eliche rotanti. Quando volerete lateralmente verso qualche ostacolo (e lo farete inevitabilmente), queste protezioni impediranno alle eliche di colpire gli oggetti, proteggendo sia le eliche sia qualsiasi cosa urtata. Non sono a prova di stupido, tuttavia: se il Nano QX dovesse ribaltarsi e colpire qualcosa l'urto interesserebbe anche le eliche. Inoltre, le protezioni non impediscono a una persona curiosa d'infilare le sue dita nelle eliche. Anche se non perderete un dito, un gesto simile farà sicuramente cadere il drone.

La piccola batteria ai polimeri di litio da 150 mAh offre un'autonomia di volo di 7 minuti. Si ricarica tramite il caricatore USB incluso nella confezione. Nei nostri test abbiamo riscontrato che per una ricarica completa ci vogliono circa 25 minuti. La sostituzione delle batterie è semplice: basta scollegare il cavo d'alimentazione, sfilare la batteria dalla sua base e inserirne una nuova.

Controller

Il Nano QX usa un telecomando con doppio stick, dal design vagamente somigliante al controller Xbox. Si è adattato comodamente alle mie mani, con gli stick in posizione naturale sotto i pollici. Per inclinare il drone a destra e sinistra si usa la levetta sinistra, mentre quella destra permette di ruotare il dispositivo. Il controllo dell'accelerazione (per abbassare o alzare la quota) e della virata (per muoversi a destra e sinistra) avviene premendo in su o in giù sui due stick, con la possibilità d'invertire il funzionamento delle levette a seconda delle proprie preferenze.

Balde Nano QX RFT 05

Lo stick dell'accelerazione richiede una pressione molto leggera per muoversi; infatti mi sono ritrovato troppo facilmente a spingerlo tutto, facendo compiere al drone una serie di spirali pericolose e indesiderate.

Fra questi due stick c'è l'interruttore per accendere e spegnere il telecomando, con una comodo LED rosso che segnala l'accensione. Ci sono inoltre pulsanti intorno all'anello che circonda le levette e si possono usare per regolare la sensibilità degli stick. Il telecomando usa quattro batterie AA.

Volo

Il Nano QX è divertente da guidare. Può decollare e spostarsi rapidamente e volare a una velocità decente, ma l'azienda non fornisce la velocità massima ufficiale. Il drone reagisce rapidamente ai comandi, quindi basta abituarsi ai controlli per ottenere un volo preciso.

Dopo aver collegato la batteria il LED blu sul Nano QX comincia a lampeggiare finché non si appoggia il dispositivo su una superficie piana. Dopo aver rilevato di essere posizionato in modo stabile sul terreno, il LED smetterà di lampeggiare e resterà acceso: il segnale che v'indica la possibilità di usare la levetta dell'accelerazione per cominciare il decollo.

blade nano new image

Il Nano QX usa questo sistema di rilevamento, chiamato Sensor Assisted Flight Envelope (SAFE), per cercare di rimanere in volo fisso quando non si usano i controlli. Funziona bene: il Nano QX proverà a rimanere in volo anche togliendo le mani dalle levette, ma non salverà il pilota nel caso di perdita di vista del drone durante i voli a distanze elevate. SAFE può essere disabilitato premendo la levetta sinistra, ma i piloti alle prime armi e i principianti farebbero meglio a tenerlo sempre attivato.

Il telecomando incluso ha una portata di circa 12 metri, una distanza adeguata per un piccolo quadricottero concepito per il volo indoor. Il Nano QX ha tuttavia qualche difetto. Il suo peso leggero (solo 16,4 grammi) lo rende scattante e agile, ma significa che è anche facilmente preda del vento, e anche una brezza leggera può mandare fuori controllo questo quadricottero.

Sicurezza e riparabilità

Ogni pilota di droni deve fare i conti con un incidente, è inevitabile, quindi è importante che il dispositivo usato sia facile da riparare. Il Nano QX include quattro eliche extra (le parti che si rompono più frequentemente) e una scocca di ricambio, elementi facili da sostituire. Le operazioni di manutenzione non richiedono l'uso di strumenti: le pale si staccano dai motori facilmente, mentre la scocca s'installa con un semplice aggancio. Potete ordinare altre parti di ricambio, ma quando si parla di un quadricottero economico come questo spesso comprarne uno nuovo è una soluzione più semplice in caso d'incidenti gravi.

Autonomia

Il Nano QX ha una durata breve della batteria. Nei nostri test abbiamo misurato un tempo di volo appena inferiore ai 7 minuti – leggermente meno rispetto agli 8 minuti dichiarati dall'azienda. Si tratta di uno scenario piuttosto tipico per i droni piccoli come il Nano QX; ben pochi modelli riescono a raggiungere un tempo di volo superiore ai 10 minuti. Noi misuriamo la durata della batteria dei droni testando il tempo totale che riescono a trascorrere volando in posizione stabile e fissa, quindi il tempo di volo potrebbe essere inferiore in caso di molteplici manovre e acrobazie.

Balde Nano QX RFT 04

La piccola batteria da 150 mAh non dura molto, ma i ricambi sono economici; potete acquistare un pacchetto da quattro batterie a meno di 20 euro. Queste si ricaricano con l'adattatore USB incluso, e in media ci vogliono 25 minuti per una ricarica completa di una batteria.

Conclusioni

Il Nano QX è un piccolo e divertente dispositivo, ed è facile da guidare. L'autonomia è limitata, ma le batterie di ricambio sono abbastanza economiche e non vi faranno andare in rovina. In sintesi, si tratta di una buona scelta come primo quadricottero per gli aspiranti piloti che vogliono provare a cimentarsi in questo mondo, senza spendere un fortuna acquistando un drone costoso. Il Nano QX è utile per imparare le basi, e non ve la farà pagare durante gli inevitabili incidenti.

Specifiche

  • Rotori: 4
  • Tipo di motore: 6 mm a spazzole
  • Batteria: 150 mAh ai polimeri di litio (quadricottero), 4 AA (telecomando)
  • Durata batteria: 7/8 minuti (testata/dichiarata)
  • Dimensioni: 14 x 5 cm
  • Peso: 16,4 grammi
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Droni?
Iscriviti alla newsletter!