Recensione Hisense H50U7A, 4K con HDR e neri profondi

Smart TV Hisense H50U7A

 

Hisense H50U7A offre un pannello da 50 pollici di buona qualità e con neri profondi.

U7A ULED 1

A inizio 2018 Hisense ha presentato la nuova serie di TV Uled 3.0, con diversi modelli tra cui l'H50U7A, oggetto della nostra recensione. Questo modello si contraddistingue per pannello da 50 pollici 4K, compatibilità con HDR10 e HLG e un prezzo che si aggira intorno ai 650 euro. Un alternativa dunque per chi vuole contenuti multimediali in UltraHD o sfruttare al massimo le console di nuova generazione.

Design e costruzione

HiSense si è sempre contraddistinta per un design minimale e senza eccessi, tradizione confermata anche con l'H50U7A. Questo modello ha un frame interamente in metallo che, unito a delle cornici ridotte di circa un centimetro, lo rende elegante e adatto a ogni ambiente.

DSC02183 JPG

Il montaggio è semplice: basta collegare la base (in plastica e metallo) al gancio nella parte posteriore tramite le viti incluse nella confezione; sarà sufficiente un cacciavite per portare a termine l'operazione. Il supporto non permette però alcun tipo di regolazione, né per l'angolo né per l'altezza; è possibile solo con un supporto a parete. 

Lungo tutto il perimetro non ci sono pulsanti, salvo il ricevitore per il segnale infrarosso del telecomando, costruito in maniera un po' grossolana ed esteticamente non in linea con il resto. Il pannello posteriore è interamente costruito in plastica nera con finitura opaca.

Audio e connettori

Tutte le porte si trovano nella parte sinistra, e comprendono 3 HDMI, un'uscita ottica per l'audio, i collegamenti per antenna e satellite, una porta USB 3.0 e una 2.0. Posteriormente invece il connettore LAN, ma c'è anche il Wi-Fi 802.11 ac dual-band, e le uscite RCA. Il connettore per il cavo di alimentazione è sulla parte destra e il trasformatore è interno in modo da ridurre gli ingombri.

DSC02186 JPG

Il sistema audio è composto da due altoparlanti installati nella parte inferiore e due woofer posteriori. Tale posizionamento contribuirà ad una maggiore profondità dei bassi qualora decidiate di fissare il televisore a parete.

DSC02184 JPG

Il sistema audio è dotato delle certificazioni Dolby Audio, DTS e dbx-tv. L'ascolto è tutto sommato gradevole con una buona profondità e un discreto senso di immersione se consideriamo che stiamo pur sempre parlando di un sistema integrato. I punti deboli si notano quando alziamo il volume al di sopra del 30%, soglia oltre la quale le frequenze iniziano a diventare confuse e il suono distorce. 

Qualità immagine

Il modello in questione è da 50" ma esiste anche da 55 e 65 pollici. La retroilluminazione viene effettuata con tecnologia Edge LED (ELED) che, oltre a ridurre i consumi, permette di contenere lo spessore del televisore, in questo caso di 8,9 millimetri.

Hisense ha lavorato bene e non si nota disomogeneità nella retroilluminazione grazie anche all'integrazione degli algoritmi Ultra-Dimming e Peaking Brightness Process che insieme contribuiscono a rendere l'immagine nitida e piacevole, oltre a restituire una resa dei neri che ci ha sorpreso.

DSC02206 JPG

Soprattutto nella visione di immagini notturne, o comunque girate in ombra, il contrasto è infatti ottimo e i neri -  seppur non assoluti hanno una buona profondità. Con immagini del forte contrasto emergono i punti deboli: per esempio, con una scritta bianca su sfondo nero si noterà una lieve dispersione di luce che ai più attenti potrebbe dare fastidio. Tuttavia si tratta di casi limite e nella maggior parte delle situazioni tale fenomeno non appare.

Leggi anche: I migliori TV per Netflix

La resa dei colori è molto buona ma i vari preset che dovrebbero migliorare l'immagine, tendono talvolta a renderla eccessivamente definita e con colori più saturi rispetto alla realtà. Le impostazioni permettono di regolare i parametri e ottenere un'immagine ottimale a seconda delle preferenze.

L'HDR funziona bene al pari di altre soluzioni di fascia medio bassa, ma nei casi più estremi è comunque limitato dalla luminosità di 400 candele per metro quadro. Valore sufficiente ma non abbastanza elevato da avere una resa davvero ottimale in tutte le situazioni.

DSC02201 JPG

Tra le funzioni automatiche abbiamo maggiormente apprezzato il Contrasto Dinamico, tarabile su tre intensità; analizza l'immagine e regola luci e ombre in tempo reale. Funziona bene in alcuni casi, in genere quando luci e ombre sono ben separate. 

Tramite il menu è poi possibile accedere a varie impostazioni come l'Ultra Smooth Motion, che raddoppia i frame visualizzati per aumentare la fluidità. Tuttavia ne sconsigliamo l'attivazione in quanto nella maggior parte dei casi non si nota una vera differenza e talvolta si ha un peggioramento a livello di qualità.

Funzionalità Smart

L'ambiente smart di questo H50U7A si basa sul sistema operativo proprietario Vidaa U, un software basilare con una suddivisione tramite tab e menù, che garantisce una buona fruizione anche tramite telecomando.

DSC02203 JPG
DSC02204 JPG
DSC02205 JPG

Una volta collegato a internet potremo aggiornare il firmware e sfruttare le app preinstallate, tra cui Netflix e Youtube, o installarne altre tramite lo store di proprietario. Purtroppo mancano ancora Spotify, Twitch.tv e Amazon Prime Video.

Fa storcere il naso la lentezza generale con cui l'input viene recepito dal televisore. Ad ogni pressione del tasto corrisponde circa mezzo secondo prima che il comando venga trasmesso. La navigazione tramite telecomando è sufficiente per le funzioni base, ma, per l'utilizzo delle varie app raccomandiamo di abbinare una tastiera con trackpad per una maggiore efficacia.

Telecomando

È diviso in tre zone -  una scelta di design piuttosto comune. La parte alta permette di interagire col segnale TV e satellitare e dunque la navigazione tra i vari canali oltre che la gestione del volume. Centralmente abbiamo un D-Pad per gestire i menu e la navigazione. La parte in basso permette di gestire i controlli multimediali, come play/pausa. 

DSC02191 JPG

Ci sono anche due pulsanti dedicati all'accesso diretto a Netflix e  Youtube, che consentono di aprire le app molto velocemente. Il pulsante "media" permette di accedere a contenuti multimediali salvati su cloud (Dropbox e altri) o su archiviazione locale.

Verdetto

Partiamo subito dal prezzo: 799 euro di listino, già sceso online a 659 euro. Un prezzo che pone questa TV come modello di fascia medio bassa con alcuni compromessi per quanto riguarda la qualità e l'utilizzo quotidiano.

I principali sono la lentezza generale nell'utilizzo delle funzioni smart e l'assenza di un telecomando che possa consentire una gestione più completa.

Ad ogni modo, la qualità delle immagini è convincente, a patto di perdere un po' di tempo nella taratura dei colori. Siamo rimasti sorpresi per la gestione dei neri e delle ombre (considerando la fascia di prezzo). 

La compatibilità con l'HDR permette di sfruttare appieno l'ultima generazione di console e buona parte dei contenuti multimediali. Anche l'audio non è male, soprattutto per chi intende installare questa TV in un ambiente di dimensioni medio/piccole.


Tom's Consiglia

Vuoi avere una TV Smart sulla quale giocare con titoli tripla A senza spendere un'esagerazione? La soluzione giusta è la Nvidia Shield TV

Pubblicità

AREE TEMATICHE