Recensione Intel Pentium Gold G5600 e G5400

Introduzione

Intel Pentium Gold G5600

 
Intel Pentium Gold G5600

Intel Pentium Gold G5400

 
Intel Pentium Gold G5400

Realizzare un buon PC a meno di 500-600 euro è una sfida al giorno d'oggi, specie a causa dei prezzi delle memorie. Fortunatamente è possibile acquistare processori con molta potenza di calcolo senza mandare in rosso il conto in banca.

I veloci e convenienti processori Ryzen di AMD hanno costretto Intel a migliorare i Pentium dual-core aggiungendo alle caratteristiche la tecnologia Hyper-Threading e maggiore cache L3. Di conseguenza gli attuali Pentium ricordano molto i passati Core i3. Questo li rende decisamente interessanti per chi vuole realizzare computer dal costo contenuto, in particolare quando sono accoppiati ai chipset H370, H310 e B360.

pentium gold

La vittoria di Intel non è tuttavia cosa certa. AMD ha un temibile concorrente nel Ryzen 3 2200G, un chip venduto tra 90 e 100 euro, overcloccabile, con quattro core Zen e una GPU Radeon Vega integrata dalle notevoli prestazioni. È un processore abbastanza rapido per giocare a bassa risoluzione, cosa che permette potenzialmente di risparmiare l'acquisto di una scheda video dedicata.

La UHD Graphics 630 integrata nel Pentium Gold G5600 non è nemmeno lontanamente vicina alla Radeon Vega di AMD, e la UHD Graphics 610 del G5400 è persino più lenta. Abbiamo quindi usato una scheda video dedicata insieme ai processori per un confronto più diretto nella nostra suite di test. Abbiamo riscontrato che Ryzen 3 2200G ha un valore complessivamente migliore rispetto al Pentium Gold G5600, mentre il Pentium Gold G5400 non ha semplicemente rivali a un prezzo di circa 60 euro.

Pentium Gold G5600 e G5400

Lo scorso anno Intel rimarchiava la famiglia Pentium. Con i Pentium Gold l'azienda indicava i modelli Kaby Lake (ora Coffee Lake) a più alte prestazioni per i PC fai da te, mentre con i Pentium Silver dava vita a soluzioni basate sul progetto Goldmont Plus in grado di offrire sì minori prestazioni, ma una maggiore efficienza energetica e soprattutto destinate a essere saldate sulle motherboard, per dare agli OEM un prodotto più completo.

  Pentium Gold G5600 Pentium Gold G5400
Socket LGA 1151 LGA 1151
TDP 54W 54W
Architettura Coffee Lake Coffee Lake
Processo 14nm++ 14nm++
Core / Thread 2 / 4 2 / 4
Freq. Base / Boost 3.9 / - 3.7 / -
Freq. memoria DDR4-2400 DDR4-2400
Controller memoria Dual-Channel Dual-Channel
Cache (L3) 4MB 4MB
GPU int. UHD Graphics 630 UHD Graphics 610
Linee PCIe x16 x16
Molt. sbloccato No No
MSRP $86 $64

Intel aggiunse anche la tecnologia Hyper-Threading ai Pentium Kaby Lake nel tentativo di frenare l'imminente assalto dei Ryzen. Tale scelta si è confermata negli attuali modelli Coffee Lake, permettendo al dual-core Pentium Gold G5600 e al G5400 di far funzionare quattro thread contemporaneamente.

Tra le differenze troviamo la produzione a 14 nm++ e un TDP più alto di 3 watt che permette di aggiungere 200 MHz di frequenza alla famiglia Pentium Gold. Intel ha anche portato la capacità della cache L3 fino a 4 MB, un aumento del 33% rispetto ai Pentium Kaby Lake. Il controller di memoria dual-channel DDR4 è ancora limitato a 2400 MT/s, quindi il bandwidth di picco è rimasto invariato. E laddove Ryzen 3 2200G vi offre solo otto linee PCIe 3.0 per la grafica dedicata, entrambi i chip Pentium mettono a disposizione un collegamento da 16 linee.

Le CPU Pentium Gold sono prive di altre caratteristiche tipiche dei modelli Intel di fascia più alta. In modo simile ai Core i3, i Pentium perdono del tutto il Turbo Boost. Sotto carico avete un'unica frequenza statica, che abbia uno o due core attivi. Intel blocca anche i rapporti di moltiplicazione, impedendo agli overclocker di estrarre ulteriori prestazioni dai chip. I processori Pentium non supportano le istruzioni AVX/AVX2 che accelerano determinati carichi di produttività. Di conseguenza Ryzen 3 2200G, che invece supporta AVX, gode di un vantaggio prestazionale in diversi software ottimizzati, come vedrete nei nostri benchmark. Infine, i Pentium non supportano Optane Memory.

  Pentium
Gold
G5600
Pentium
Gold G5400
Pentium G4620 Pentium G4560 Ryzen 3 1300X Ryzen 3 2200G Core
i3-8100
TDP 54W 54W 51W 51W 65W 65W 65W
Arch. Coffee Lake Coffee Lake Kaby Lake Kaby Lake Zen Zen Coffee Lake
Processo 14nm++ 14nm++ 14nm+ 14nm+ 14nm 14nm 14nm++
Core / Thread 2 / 4 2 / 4 2 / 4 2 / 4 4 /4 4 / 4 4 / 4
Freq. Base / Boost 3.9 / - 3.7 / - 3.7 / - 3.5 / - 3.5 / 3.7 3.5 / 3.7 3.6 / -
Freq. memoria DDR4-2400 DDR4-2400 DDR4-2400 DDR4-2400 DDR4-2667 DDR4-2667 DDR4-2400
Controller memoria Dual-Channel Dual-Channel Dual-Channel Dual-Channel Dual-Channel Dual-Channel Dual-Channel
Cache (L3) 4MB 4MB 3MB 3MB 8MB 4MB 6MB
GPU int. UHD Graphics 630 UHD Graphics 610 HD Graphics 630 HD Graphics 610 No Radeon Vega 8 UHD Graphics 630
Molt. sbloccato No No No No Yes Yes No
MSRP $86 $64 $86 $64 $124 $99 $117

Il Pentium Gold G5600 di Intel integra una UHD Graphics 630, mentre il G5400 usa una UHD Graphics 610. Nel primo caso abbiamo 24 EU in quella che si definisce configurazione GT2, mentre nel secondo abbiamo 12 EU in configurazione GT1. Una frequenza base di 350 MHz accumuna entrambi i chip grafici, mentre quella del G5600 sale fino a 1,1 GHz e quella del G5400 arriva fino a 1,05 GHz.

UHD Graphics 630/610 supportano un'ampia gamma di codec e offrono accelerazione hardware per la maggior parte dei contenuti multimediali. Hanno anche un sacco di opzioni di connettività, incluso il supporto nativo a DisplayPort 1.2a e HDMI 1.4. Purtroppo, questo chip grafico integrato non è per nulla adatto al gaming, anche a risoluzioni ridotte e con impostazioni di qualità contenute. Per questo se avete intenzione di creare un PC gaming basato su un Pentium Gold vi toccherà acquistare anche una GPU dedicata.

La buona notizia è che dovreste avere un po' di margine fare quell'acquisto. Il modello G5400 è venduto a circa 60 euro, ben al di sotto di qualsiasi Ryzen. Di conseguenza non ci aspettiamo abbia alcun concorrente in quella fascia di prezzo. Il Pentium Gold G5600 costa invece oltre 90 euro, praticamente come il Ryzen 3 2200G. Di conseguenza il Pentium si trova a fronteggiare un processore con 4 core, overcloccabile e con una GPU Vega di tutto rispetto.

Nota

Abbiamo accoppiato il nostro Pentium Gold a una motherboard Z370, che supporta memoria più veloce. Rimanendo fedeli alla specifica ufficiale di Intel, abbiamo usato i nostri moduli a 2400 MT/s per rappresentare i data rate a cui avrete accesso con le piattaforme della serie B e H.

Configurazione di prova
Hardware
AMD Socket AM4 (400-Series)
AMD Ryzen 3 1300X, Ryzen 3 2200G
MSI X470 Gaming M7 AC
2x 8GB G.Skill FlareX DDR4-3200 @ DDR4-2933, DDR4-3466

Intel LGA 1151 (Z370)
Pentium Gold G5600, Pentium Gold G5400, Core i3-8100
MSI Z370 Gaming Pro Carbon AC
2x 8GB G.Skill FlareX DDR4-3200 @ DDR4-2400

Intel LGA 1151 (Z270)
Intel Pentium Gold G4620, Pentium Gold G4560, Core i3-7100
MSI Z270 Gaming M7
2x 8GB G.Skill FlareX DDR4-3200 @ 2400

Tutto
EVGA GeForce GTX 1080 FE
1TB Samsung PM863
SilverStone ST1500-TI, 1500W
Windows 10 Creators Update Versione 1703 - tutte le patch per Spectre e Meltdown installate
Raffreddamento Corsair H115i

VRMark, 3DMark e AotS: Escalation

VRMark & 3DMark

Non siamo grandi fan dei benchmark sintetici per misurare le prestazioni di gioco perché le differenze nei loro risultati spesso non sono rappresentative dei giochi reali. I test CPU DX11 e DX12 di 3DMark ci danno però un'utile visione sulla quantità di potenza disponibile ai motori moderni.

test 02
test 03

I test DX11 e DX12 ci consentono di vedere come gli ultimi Pentium Gold di Intel offrano buoni miglioramenti rispetto alla generazione precedente. Ryzen 3 2200G si è comportato meglio in configurazione stock, e il suo vantaggio in overclock si è ampliato. Purtroppo i Pentium non si possono overcloccare.

test 01

VRMark permette di capire se il vostro sistema può supportare degnamente un HTC Vive o un Oculus Rift anche se non avete un visore. Anche se tutti i processori testati hanno superato il test (oltrepassando i 109 FPS), Ryzen 3 2200G è nuovamente passato davanti al concorrente Pentium.

Ashes of the Singularity: Escalation

Ashes of the Singularity è un gioco che sfrutta molto i thread e che quindi funziona bene con CPU dotate di molti core. Ryzen 3 2200G guida il gruppo di processori con un prezzo simile grazie ai suoi quattro core fisici. Tuttavia, il Pentium Gold G5600 con i suoi quattro thread, è molto vicino. Il G5600 supera persino il Core i3-7100, dando risalto ai drastici cambiamenti di questa generazione.

test 04
test 05
test 06

Il Pentium Gold non può tenere testa a un Ryzen 3 2200G overcloccato. Senza sorprese il chip Ryzen overcloccato si è posizionato al livello del Core i3-8100, dimostrando che ha le carte in regola per alimentare la nostra scheda video nei giochi che rispondono bene alla parallelizzazione.

Continua a pagina 2

Pubblicità

AREE TEMATICHE