Hot topics:
News su Black Friday 2017
14 minuti

Recensione Mate 10 Pro, Huawei ha fatto centro

Mate 10 Pro si conferma uno dei top gamma più convincenti del 2017. Caratterizzato da una qualità costruttiva al top, offre ottime prestazioni e un comparto fotografico di alto livello. Basterà per competere alla pari con Galaxy Note 8 e iPhone X?

Recensione Mate 10 Pro, Huawei ha fatto centro

Introduzione

Huawei Mate 10 Pro

 

Mate 10 Pro è qualcosa in più di una semplice evoluzione del Mate 9 Pro. Il nuovo SoC Kirin 970 unitamente alla qualità costruttiva restituiscono un'esperienza utente di assoluto livello.

Huawei Mate 10 Pro

Mate 10 Pro è semplicemente il miglior smartphone mai prodotto da Huawei. Se con la gamma P10 l'azienda cinese ha operato un leggero rinnovamento rispetto alla serie P9, con questo dispositivo la sensazione è quella di aver compiuto un netto passo avanti. Qualità costruttiva e componenti hardware da top di gamma si fondono restituendo un'esperienza utente assolutamente convincente.

Come già accaduto in passato, Huawei non ha avuto timore di citare Samsung ed Apple durante l'evento di presentazione del Mate 10 Pro. Il management dell'azienda cinese non si è mai nascosto, dichiarando a più riprese come l'obiettivo sia quello di agguantare il primo posto nel mercato mondiale della telefonia entro il 2021.

DSC1680 copia

Dati alla mano, è proprio il segmento dei top di gamma quello in cui Huawei necessita di un ulteriore passo avanti nella logica di colmare il gap esistente, in termini di vendite, rispetto a Samsung ed Apple. Questo Mate 10 Pro ha senza dubbio le carte in regola per aiutare l'azienda cinese a raggiungere l'obiettivo, pur non mancando qualche piccolo difetto come vedremo nella recensione.

Costruzione ed ergonomia

Huawei ha più volte sottolineato di essere riuscita, con questo Mate 10 Pro, ad inserire uno schermo da 6 pollici in dimensioni generali riconducibili ad uno smartphone da 5,5 pollici. In tal senso, può essere utile fare un confronto dimensionale con un altro dispositivo dell'azienda cinese, ovvero il P10 Plus.

Recensione Mate 10 Pro

Il Mate 10 Pro ha infatti dimensioni pari a 154.2 x 74.5 x 7.9 mm, mentre il P10 Plus (display da 5,5 pollici) ha dimensioni pari a 153.5 x 74.2 x 7 mm. A ben vedere, sono effettivamente molto vicini, con il primo che ha però uno spessore decisamente più pronunciato.

Leggi anche: Mate 10 Pro, Tom's intervista Huawei

Tutto questo si traduce in un'ottima ergonomia, specie per uno smartphone da 6 pollici. Non è utopistico pensare di utilizzarlo con un mano, anche se la scelta di realizzare la back cover in vetro non ha certamente giovato al grip. Nella confezione di vendita è stata però inclusa una cover in TPU, che riveste in maniera precisa la scocca del Mate 10 Pro.

DSC1633 copia
DSC1634 copia

In generale, la sensazione al tatto è di alto livello. La back cover in vetro presenta una doppia curvatura che termina con un assemblaggio perfetto a ridosso del frame laterale, realizzato in metallo. Proprio sulla cornice Huawei ha posizionato le bande orizzontali in policarbonato che nascondono le varie antenne per la connettività, comunque ben integrate nel design.

Le cornici laterali sono estremamente ridotte, mentre quella superiore ed inferiore sono perfettamente simmetriche, donando al dispositivo un importante impatto estetico. Davvero ben riuscita la variante cromatica oggetto della nostra recensione, chiamata Mokka Brown. In Italia dovrebbe comunque arrivare nelle colorazioni Titanium Grey e Midnight Blue.

DSC1642 copia

Da segnalare, infine, il fatto che la back cover in vetro trattenga un pò le impronte digitali e che la dual-camera posteriore sia leggermente sporgente. In questo caso però, la cover inclusa in confezione, una volta indossata, elimina la sporgenza, garantendo tra l'altro anche una maggiore protezione al modulo fotografico.

Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Smartphone Android?
Iscriviti alla newsletter!