Hot topics:
News su SMAU 2017
23 minuti

Recensione monitor Dell S2718D

Il monitor S2718D di Dell cerca di spazzare via la concorrenza con un design ricercato, ma soprattutto il supporto alla tecnologia HDR.

Recensione monitor Dell S2718D

Caratteristiche e specifiche

A prima vista l'S2718D non è diverso da molti altri schermi di fascia alta. La cornice è molto sottile, il supporto in metallo è solido e permette di gestire ordinatamente i cavi. Lo schermo è uno dei più sottili che abbiamo mai visto. Basterebbe solo questo a renderlo un buon monitor, ma Dell ha aggiunto qualcosa per distinguerlo dagli altri: il supporto all'HDR10. Siamo curiosi di vedere come un tipico monitor con contrasto 1000:1 gestirà il nuovo contenuto ad alta gamma dinamica disponibile con i Blu-ray Ultra HD.

Se guardate oltre il supporto HDR e lo stile da fascia alta, l'S2718D è simile a molti schermi di questa classe. Il pannello è IPS con risoluzione QHD, profondità di colore a 8 bit, colore sRGB, frequenza di aggiornamento a 60 Hz e una retroilluminazione LED. Questo lo rende ideale sia per il computer aziendale e sia per chi lavora da casa ma che cerca qualcosa di più bello rispetto alla norma.

aHR0cDovL21lZGlhLmJlc3RvZm1pY3JvLmNvbS9ZLzQvNjg5NDA0L29yaWdpbmFsL2EtYW5nbGUyLmpwZw==

A questo si aggiunge una cornice sottilissima da 7 mm e una base con integrati i pulsanti di controllo e gli ingressi dal pannello, posti quasi in linea con la superficie della scrivania. La gestione dei cavi è facile e veloce, soprattutto considerando che il monitor è dotato solo ingressi HDMI e USB-C

Gli schermi attuali possono offrire compatibilità sia Dolby Vision che HDR10 (o entrambi) per una gamma dinamica più ampia e per la compatibilità con i più recenti contenuti Ultra HD offerti dai Blu-ray e dai servizi di streaming. Questi ultimi sono molto più facili da trovare e quindi sono la scelta più logica per questo monitor. Dolby Vision è ancora in sviluppo, anche se Sony ha annunciato il suo primo film in tale formato: Resident Evil Vendetta, che sarà disponibile nel mese di luglio.

L'HDR10 si trova su ogni altro disco Blu-ray Ultra HD attualmente disponibile e probabilmente sarà il formato dominante per il prossimo futuro. Se Dell volesse aggiungere Dolby Vision all'S2718D, potrebbe farlo con un aggiornamento del firmware.

Per visualizzare i contenuti HDR, è necessario un lettore compatibile o un computer con un'uscita HDMI 2.0 / HDCP 2.2. Gli ultimi lettori Blu-ray Ultra HD dispongono di questa interfaccia. È anche possibile connettersi con la giusta scheda video e, fortunatamente, ci sono un bel po' di scelte. Dal lato di Nvidia si parte dalla GTX 950 fino alla Titan X con archietettura Maxwell o dalla GTX 1050 fino alla Titan X per l'architettura Pascal. Gli utenti AMD possono invece utilizzare una R9 390X o una RX 460, 470 o 480 (e successive). Per gli utenti che vogliono utilizzare i Blu-ray, l'S2718D accetta un segnale alla risoluzione 3840x2160 fino a 60Hz attraverso l'ingresso HDMI.

dell 27 ultrahin S2718D 02

Come sempre eseguiamo i nostri benchmark di riferimento in modalità SDR e gli affianchiamo i nuovi test per i contenuti HDR. Abbiamo aggiunto nuovi strumenti al nostro kit per capire come l'S2718D gestisce il nuovo formato. Inoltre vi spiegheremo come godere appieno di questi nuovi contenuti con il vostro sistema.

Imballaggio, aspetto e accessori

Dell ha preparato un imballaggio davvero creativo. L'S2718D arriva in una scatola come se fosse un televisore. Bisogna rimuovere quattro inserti in plastica e sollevare la parte superiore per rivelare il contenuto. Ha funzionato efficacemente nel nostro caso; il campione è arrivato senza graffio. Lo schermo esce dalla scatola già completamente assemblato con il proprio supporto.

Un alimentatore esterno mantiene il pannello il più sottile possibile. I cavi aggiuntivi includono un HDMI e un USB-C, mentre la documentazione di supporto può essere scaricata dal sito web di Dell.

Design

Lo stile di S2718D è la prima cosa che tutti notano. È uno dei design più minimalisti che abbiamo visto. La maggior parte dei componenti interni sono nella base metallica che ospita i pulsanti di controllo e gli ingressi ed è collegata al pannello con un montante in metallo e una piccola cerniera che consente di ruotare lo schermo a 45° da ogni lato e di inclinarlo di 21° posteriormente e di 4° in avanti. Non ci sono regolazioni in altezza, ma abbiamo trovato la posizione fissa ideale per la nostra scrivania. La cerniera ha il gravoso compito di tenere il pannello in posizione, ma la sua piccola dimensione causa qualche oscillazione dopo aver apportato un cambiamento.

Il pannello misura appena 20 mm nel punto più spesso. La parte posteriore è in plastica, ma il colore e la struttura corrispondono alla base e alla finitura in alluminio satinato. Il retro è completamente liscio e privo di fori. Durante il funzionamento, il bordo inferiore si scalda, ma solo leggermente. La gestione del calore è esemplare. Lo strato anteriore dello schermo è lucido e deve essere posizionato accuratamente per evitare riflessi. 

La base è dotata dei pulsanti di controllo sul bordo anteriore. Anche solo premendoli si sente che si tratta di un monitor di fascia alta, inoltre forniscono un accesso facile e immediato alle funzioni più comunemente usate e all'ottimo OSD (il menù che compare in sovraimpressione). Nella parte posteriore sono presenti gli ingressi HDMI 2.0/HDCP 2.2 e USB-C, assieme a due porte USB 3.1 e un'uscita audio analogica. Non ci sono altoparlanti incorporati.

Dell S2718D LCD Monitor 27 Dell S2718D LCD Monitor 27"
   

Impostazioni OSD e calibrazioni

L'OSD del S2718D è molto simile a quello che si vede su qualsiasi monitor Dell. È disposto in modo logico e contiene molte opzioni per l'utente. L'HDR è supportato da due dei preset disponibili. Per i contenuti SDR, è possibile eseguire una calibrazione personalizzata nella modalità Custom Color. Non sono disponibili regolazioni d'immagine per i contenuti HDR.

Luminance è il primo sottomenù e potete regolare le impostazioni da qui o con uno dei tasti di controllo programmabili. In modalità HDR non si possono modificare.

Il selettore di ingresso permette di cambiare tra le interfacce HDMI e USB-C. Se si lascia la selezione automatica, l'S2718D si blocca sul primo segnale attivo che trova.

Il menù Color offre nove preset di immagini più una modalità personalizzata che consente di utilizzare i cursori RGB. Quando si visualizza il contenuto HDR, è necessario selezionare Game HDR o Movie HDR prima di inserire un disco o di attivare il videogioco compatibile. Se il contenuto ha i metadati appropriati, il monitor lampeggerà per un momento. Nelle nostre prove, il lettore Blu-ray Ultra HD Philips che abbiamo usato indicava la modalità HDR con un messaggio sullo schermo.

È possibile selezionare manualmente il formato di input tra YPbPr o RGB. Abbiamo usato RGB sia per il generatore di pattern che con il lettore Philips UHD. Fonti diverse possono richiedere un formato differente a seconda delle loro singole funzionalità.

Le impostazioni rimanenti includono il rapporto d'aspetto, il timer di spegnimento, la nitidezza, il contrasto dinamico e il tempo di risposta.

La nitidezza è impostata su 50 per default, un po' troppo aggressiva, quindi abbiamo l'abbiamo diminuita a 40. In modalità HDR è presente uno sfarfallio che non si può rimuovere con il controllo di nitidezza. Tuttavia, non è troppo evidente. Il contrasto dinamico è abilitato solo in determinate modalità, ma è sempre attivo in modalità HDR. Avrete infatti bisogno di massimizzare la gamma dinamica, che sembra funzionare bene anche senza aumentare a dismisura la luminosità. Infatti i dettagli dell'immagine rimangono precisi sia nelle aree dello schermo più luminose e sia in quelle in ombra.

Il consumo energetico si può gestire spegnendo il LED di alimentazione durante il funzionamento e disattivando la ricarica attraverso le porte USB. Altrimenti è possibile caricare un telefonino o un tablet anche quando l'S2718D è spento.

L'OSD è disponibile in più lingue, si può rendere più trasparente e può restare sullo schermo fino a 60 secondi. Potete anche attivare un blocco per impedire modifiche da parte di altri utenti.

I prime due pulsanti si possono programmare per una varietà di funzioni di monitoraggio. Di default servono a selezionare modalità dell'immagine e a modificare la luminosità.

Il menù finale permette di attivare o disattivare la funzionalità DDC/CI, che consente di evitare di bruciare i pixel e controllare la versione del firmware. Se è necessario tornare alle impostazioni di fabbrica, anche questa funzione si trova qui. Le informazioni sul segnale appaiono ai margini di tutte le schermate OSD, ma abbiamo perso alcuni indicazione della modalità HDR quando abbiamo usato il nostro lettore Blu-ray UHD Philips e abbiamo dovuto contare solo sui messaggi di quel componente per sapere che stava lavorando.

Calibrazione

La calibrazione è possibile solo nella modalità Custom Color. Gli altri preset cambiano le impostazioni del colore in base ai contenuti. Per quelli HDR, è necessario selezionare Movie HDR o Game HDR prima di avviare un film o un gioco. Queste modalità non sono regolabili anche se abbiamo trovato Movie HDR abbastanza preciso. Per i contenuti SDR, potete calibrare il monitor come preferite o utilizzare le impostazioni consigliate. Abbiamo scoperto che l'S2718D ha prestazioni sotto la media con il formato BT.709, lo standard della televisione ad alta definizione.

Dell S2718D - Impostazioni consigliate
Preset Custom Color
Luminosità 200cd/m2 57
Luminosità 120cd/m2 27
Luminosità 100cd/m2 20
Luminosità 80cd/m2 13
Luminosità 50cd/m2 3
Contrasto 76
Nitidezza 40
Bilanciamento del bianco Rosso 93, Verde 92, Blu 100
Dell S2718D LCD Monitor 27 Dell S2718D LCD Monitor 27"
   
Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Monitor?
Iscriviti alla newsletter!