Recensione Samsung Galaxy Note 9

Analisi tecnica

Samsung Galaxy Note 9

samsung note 9

La serie Note di Samsung non ha mai faticato a essere considerata la migliore per chi è alla ricerca di uno smartphone grande, con cui fare elevata produttività e, soprattutto, per chi necessità di un pennino. Anno dopo anno altri produttori sono stati in grado di creare smartphone interessanti per chiunque necessiti di un peso massimo con cui lavorare in movimento, prima tra tutti Huawei con il Mate, che per molti è il diretto concorrente del Note. Ma se siete amanti delle soluzioni Samsung, le applicazioni e la personalizzazione di Android, nonché ripetiamo ancora una volta il pennino, vi diciamo fin da subito che Note 9 è il degno successore di Note 8, e che ancora una volta è facilmente consigliabile a tutti gli appassionati.

Design e novità tecniche

Note 9 è un po' più grande, potente e costoso rispetto a Note 8. È disponibile in due modelli, da 128 GB e 6 GB di memoria RAM, e 512 GB di spazio di archiviazione e 8 GB di RAM. Non manca uno slot per Micro-SD, che se riempito con una scheda da 512 GB porta la memoria a un impressionante spazio di archiviazione di 1 TB. È difficile immaginare come si possa avere problemi di spazio per i propri file e applicazioni con un prodotto del genere, considerando che esistono molti notebook e anche PC di fascia media e bassa che hanno hard disk meno capienti di questo smartphone.

note9 08

Lo schermo è da 6.4", un modello Super AMOLED, che presenta una leggera curvatura ai bordi - talmente leggera che si può tranquillamente considerare inesistente da un punto di vista ergonomico.

note9 21

Nonostante la curvatura del vetro, sia anteriore che posteriore, Note 9 ha linee più severe e piatte rispetto Note 8 - nonché si allontana dal design di S9, per quanto uno smartphone possa essere realmente differente da un altro. Insomma, la cornice laterale, sui bordi lunghi, offre più superficie piatta che migliora la presa, mentre i bordi corti sono massicci e la scocca in alluminio è interrotta unicamente dagli inserti per la trasparenza RF (per evitare problemi di ricezione delle antenne).

note9 13

Nella limitata cornice sopra allo schermo c'è la fotocamera anteriore, i sensori per il riconoscimento facciale e di luminosità, e la feritoia dietro cui si nasconde la capsula auricolare. Al di sotto non c'è nulla, i pulsanti sono virtuali e interni allo schermo. Il tasto di accensione è nel bordo destro, mentre il bilanciere del volume è in quello sinistro, assieme al pulsante per l'attivazione di Bixby, l'assistente vocale - e non solo - di Samsung.

note9 14

Il carrellino in cui inserire la scheda Micro SD e la Micro SIM è posto nel bordo superiore, mentre sotto c'è il connettore USB C, il jack per le cuffie e il vano in cui riporre l'S-Pen.

note9 12

Se non c'è molto da dire sul design della parte anteriore, considerando che non è semplice esprimere un giudizio su una superficie piatta e priva di particolari, non si può dire lo stesso dell'inserto posteriore della fotocamera, una realizzazione decisamene banale. Un sorta di piccola finestra rettangolare, che sporge di mezzo millimetro dalla scocca, e che nasconde la doppia fotocamera, flash e alcuni sensori. Ancora peggiore è il posizionamento del lettore d'impronte digitali, piccolo e posizionato - ancora una volta - troppo in alto. È irraggiungibile da qualsiasi mano, e l'unica soluzione è impugnare lo smartphone lateralmente e non da sotto, sfruttando il bordo corto inferiore. È un problema rilevato da moltissimi utenti nel corso delle generazioni, ma a quanto pare Samsung non lo ritiene tale e continua sulla sua strada.

Scheda tecnica

Ricarica Wireless, impermeabilità, batteria da 4000 mAh, doppia fotocamera, S-Pen, auricolari AKG inclusi nella confezione, in questa tabella trovate le specifiche complete di Note 9.

Schermo 6,4" Super AMOLED QHD+ (1.440 x 2.960 pixel, 516ppi)
SoC Exynos 9810 octa-core
GPU Mali-G72 MP18
RAM 6 o 8 GB
Storage 128 o 512 GB, UFS 2.1, espandibile fino a 1 TB GB con microSD
Fotocamera posteriore Dual 12 MP (f/1.5 o f/2.4) + 12 megapixel zoom ottico 2x, f/2.4 Entrambe con autofocus
Fotocamera anteriore 8 megapixel, f/1.7, con autofocus
Connettività hybrid dual nano SIM, LTE, Wi-Fi dual band, Bluetooth 5.0, GPS, Glonass, Galileo, NFC, USB Type-C
Reti LTE 4G
Batteria 4000 mAh
Ricarica micro-USB, ricarica rapida basata su Quick Charge 2.0
Sicurezza Sensore biometrico
Sistema operativo Android 8. Oreo personalizzato con la EMUI 8.2
Dimensioni 161,9 x 76,4 x 8,8 mm
Peso 201 grammi
Colori
Black, Purple, Blue, Gold.
Prezzo 1029 euro

Schermo, audio, prestazioni e fotocamera.

Schermo

Lo schermo è un pannello da 6.4", con rapporto di forma 18.5:9, quindi allungato, così come la maggior parte dei nuovi modelli oggi in circolazione. Nonostante il display sia più grande di 0,1" rispetto a Note 8, le dimensioni generali dello smartphone (161.9 x 76.4 x 8.8mm) non sono così differenti dal modello precedente. Tuttavia i 201 grammi di peso si sentono, soprattutto se siete abituati a un modello più contenuto in dimensioni.

note9 11

La massima luminosità che abbiamo misurato è di circa 330 cd/m2, un valore più che idoneo per uno schermo basato su tecnologia OLED, che grazie al suo contrasto infinito permette di consultarlo bene anche in condizioni di elevata luminosità.

Cattura

La resa colorimetrica mostra come sia in grado di coprire il 100% dello spazio colore P3. Il profilo "Adattivo" è quello che mostra i colori più scorretti, con u DeltaE sopra i 5 punti, mentre gli altri profili (film, foto e standard) sono molto simili, con colori ancora non perfetti ma un errore limitato a DeltaE 4.29.

In generale non ci aspettavamo risultati differenti, lo schermo è in generale ottimo sotto molti aspetti. Suggeriamo di impostare un qualsiasi profilo che non sia quello "Adattivo", che è quello impostato di fabbrica, se volete una gamma più corretta ed evitare colori troppo saturi e un bianco che vira sul blu.

Audio

La resa audio è molto buona, soprattutto grazie alla capsula auricolare che funge da secondo altoparlante per una configurazione stereo. Il volume è elevato, e anche la qualità molto soddisfacente, sempre considerando che si tratta di uno smartphone con driver molto piccoli.

Leggi anche: I migliori auricolari Wireless

Lo stesso si può dire per la capsula auricolare in modalità chiamata. Potete usarlo senza alcun tipo di problema come vivavoce, ma sarete soddisfatti anche in caso di contenuti multimediali e giochi.

Prestazioni

Il SoC Exynos 9810 offre elevate prestazioni, anche se non è il primo della classe. Non ci soffermiamo molto sull'analisi prestazioni con i benchmark, e ci limitiamo a mostrarvi qui sotto i risultati dei test. Ormai tutti i top di gamma offrono prestazioni talmente elevate che la differenza nei benchmark non rappresenta una differenza nell'uso reale del dispositivo.

3D MARK AnTuTu GeekBench
Screenshot 20180901 172842 3DMark(2)
Screenshot 20180901 173722 AnTuTu Benchmark(2)
Screenshot 20180901 175147 Geekbench 4(2)

Lo smartphone è sempre fluido e veloce, senza rallentamenti, sia nelle applicazioni d'uso quotidiano che con i videogiochi.


Fotocamera

Note 9 offre una doppia fotocamera posteriore, con apertura variabile, come quella disponibile su S9.

Il doppio sensore posteriore è da 12 megapixel, e può passare da un'apertura di f/2.4 (in condizioni di buona / normale luminosità) a un'apertura di f/1.5 per scattare foto migliori in condizioni di bassa luminosità ambientale. Di seguito due scatti realizzati in modalità Pro, totalmente in automatico (tempo, esposizione ecc...), agendo in manuale solo sull'apertura. Il vantaggio di una simile possibilità appare evidente.

20180907 160944
Parametri automatici, f/2.4
20180907 160832
Parametri automatici, f/1.5

La seconda fotocamera ha una lunghezza focale differente e permette di abilitare un fattore di zoom di 2x, con apertura fissa a f/2.4, mentre la fotocamera principale offre un'inquadratura grandangolare. Non manca uno stabilizzatore ottico, e un software (AI) in grado di portare un po' di magia negli scatti, migliorando la qualità generale grazie al bilanciamento dei differenti parametri.

Qui sotto potete trovare differenti foto che abbiamo scattato, normale e con zoom 2X.

20180830 155324
20180830 155327
20180830 155330
20180830 155334
20180830 155344
20180830 155347
20180830 155355
20180830 155358
20180830 155950
20180830 155955
20180830 155814
20180830 155816
20180830 172000
20180830 172002
20180830 155633
20180830 155623

La fotocamera anteriore è composta da un sensore da 8 megapixel dotato di autofocus. Ecco alcuni selfie che abbiamo scattato.

20180907 154442
Selfie, buona luminosità all'aperto
20180907 154400
Selfie, buona luminosità artificiale
20180907 154535
Selfie, scarsa luminosità interno

I video si possono girare alla massima risoluzione di 4K e 60 FPS, ed è disponibile la funzione Super Slow Motion a 960 FPS, già vista su S9. Il software, in termini di funzioni, non è differenti rispetto gli altri top di gamma dell'azienda, e include tutto quanto oggi il settore è in grado di offrire, tra cui una modalità "Pro" che permette di controllare tutti i fattori di scatto o registrazione video.

Continua a pagina 2

Pubblicità

AREE TEMATICHE