Hot topics:
10 minuti

Recensione Sony Xperia X

Il Sony Xperia X è uno smartphone valido che si scontra con concorrenti molto agguerriti. Ha molte qualità e quasi nessun difetto, ma nessun aspetto che lo rende speciale. Il prezzo è sostenuto.

Recensione Sony Xperia X

Sony Xperia X

 

Il Sony Xperia X  è un prodotto bilanciato, ma senza note di spicco, venduto a un prezzo elevato.

Xperia

Introduzione

Dopo anni di continui miglioramenti e affinamento del design, al Mobile World Congress di inizio anno Sony ha praticamente inaugurato una nuova famiglia di smartphone, abbandonando la serie Z e dando il benvenuto alla serie X. Oggi l'azienda nipponica punta su tre smartphone: Xperia X, Xperia X Performance e Xperia XA.

Sony Xperia X 01

Abbiamo già recensito top di gamma "Performance" qualche settimana fa, e in questo articolo ci dedichiamo all'Xperia X, che non è molto differente rispetto al top di gamma. Difatti la differenza tra i due è racchiusa principalmente nella parola "performance", poiché sono adottati due SoC differenti, il top di gamma Snapdragon 820 per il Performance, e il media gamma Snapdragon 650 per il modello X. L'altra piccola differenza rispetto il fratello maggiore è la capacità della batteria, di 80 mAh meno capiente (2620 mAh).

In realtà c'è un'altra differenza, che per alcuni sarà molto grave, mentre ad altri non interesserà, cioè la perdita della certificazione IP68, presente invece sul modello Performance. In realtà sono stati effettuati test d'immersione dell'X in acqua per alcuni minuti, senza rilevare malfunzionamenti. Tuttavia ufficialmente manca la certificazione, quindi se per voi è una caratteristica importante, tenetelo in considerazione.

Caratteristiche tecniche

Come già annunciato il SoC adottato è lo Snapdragon 650, soluzione che con i test offre prestazioni decisamente più basse rispetto il top di gamma Snapdragon 820, ma che nella pratica non è trasforma in un problema per lo smartphone. Diciamo subito che l'ergonomia è buona e pari a quella del modello "Performance", o in generali agli attuali top di gamma. Questo vale sia per l'uso delle funzioni base dello smartphone, sia applicazioni più impegnative che giochi. La dotazione di memoria RAM di 3 GB è più che idonea per gli standard odierni.

Caratteristiche Fisiche
Peso 153 grammi
Dimensioni (HxWxD) 142.7 x 69.4 x 7.9 mm
Connettività
GPS Si
Bluetooth 4.2
Wi-Fi b/g/n/ac
NFC Si
3G Si
4G / LTE Si
Hardware
Processore Qualcomm MSM8956 Snapdragon 650
Velocità processore 4x1,4 GHz e 2x1.8 GHz
Quantità Core 6
Memoria RAM 3 GB
Processore Grafico Adreno 510
Memoria archiviazione 32 GB / 64 GB
Espansione memoria Si fino a 200 GB
Batteria 2620 mAh
Schermo
Dimensione 5"
Tecnologia IPS LCD Triluminos
Risoluzione 1920x1080 pixel
Fotocamera
Dimensione Sensore 23 Mpx
Flash LED
Apertura diaframma f/ 2.0
Lunghezza focale 24 mm
Fotocamera secondaria
Dimensione Sensore 13 Mpx
Sensori
Accelerometro Si
Luminosità Si
Prossimità Si
Magnetometro Si
Giroscopio Si
Software
Sistema operativo Android 6.0.1 Marshmallow

Senza installare nulla, dei 32 GB di spazio d'archiviazione disponibile, 13 GB saranno occupati, quindi ve ne rimarranno poco meno di 20. Il quantitativo è sufficiente se vorrete installare alcuni giochi e parecchie applicazioni, mentre diventa insufficiente se inizierete a scattare migliaia di foto, girare video e soprattutto memorizzare filmati e musica. Nessun problema in questo caso, basterà armarvi di una scheda MicroSD, anche di grandi dimensioni, poiché potrete installare modelli fino a 200 GB.

Lo schermo è un modello LCD Triluminos da 5" e risoluzione Full HD. La dotazione di connettività e sensori è completa, c'è il Wi-Fi in standard ac, Bluetooth 4.2, GPS, NFC, insomma tutto quello che serve, compreso l'LTE in cat. 6.

Sony ha anche impiegato le sue tecnologie sviluppate in campo audio, così Xperia X offre audio ad alta risoluzione. Il comparto fotografico è composto da un sensore Exmor RS da 23 megapixel, con un sistema di messa a fuoco ibrida intuitiva, obiettivo G Lens 2.0 da 24 mm. La fotocamera anteriore è leggermente inferiore, con un sensore da 13 megapixel, F 2.0 da 22 mm.

Estetica

Il design Sony da "fin troppo squadrato" dei primi modelli Z, si è pian piano ammorbidito, senza tuttavia abbandonare le linee geometriche nette che contraddistinguono ancora oggi la serie X. Tutto è però più armonioso, con le superfici che si uniscono con bordi e angoli smussati con raggi molto stretti, per un ottimo risultato finale. In realtà questo è un giudizio personale, siamo certi che alcuni preferiranno altri design, ma non si può negare che all'occhio i nuovi X sono oggetti preziosi. Soprattutto nella colorazione "nero grafite" del sample che abbiamo provato, si denota una certa eleganza.

Sony Xperia X 06
Sony Xperia X 10
Sony Xperia X 11

Apprezzabile la presenza del pulsante di scatto fotografico, essendo la qualità fotografica una caratteristica su cui Sony punta molto, mentre è abbastanza inspiegabile il posizionamento del bilanciere del volume, a un centimetro dal tasto di scatto e quindi nella parte inferiore dello smartphone. Sarà comodo per i mancini, o coloro che tendono a usare lo smartphone con la mano sinistra, ma tutti gli altri saranno costretti a contorcere il pollice se vorranno azionarlo con una sola mano. È vero che in modalità fotocamera può essere usato per controllare lo zoom (se mai ce ne fosse bisogno, considerando che è digitale), ma anche nella parte alta dello smartphone sarebbe stato ugualmente comodo.

Il tasto di accensione cade invece perfettamente sotto il pollice se userete la mano destra o l'indice della mano sinistra, e considerando che funziona anche da lettore d'impronte digitali, questa è una buona notizia. Il lettore funziona anch'esso perfettamente, è veloce e preciso, e se registrerete bene l'impronta, difficilmente non funzionerà al primo tentativo.

Sony Xperia X 04

La batteria non è rimovibile, mentre la scheda Nano Sim e la MicroSD s'installano in un unico carrellino, estraibile facilmente senza l'ausilio di attrezzi, dall'apposito sportellino nel bordo sinistro. Molto fastidioso tuttavia il fatto che a ogni estrazione lo smartphone si riavvia. Se, per qualche motivo, avete necessità di rimuovere spesso la scheda telefonica o, molto probabilmente, la Micro SD, dovrete perdere un po' di tempo. L'avvio del terminale impiega circa 30 secondi.

Schermo

La densità pixel di 440 PPI è più che sufficiente per realizzare immagini nitide e definite, anche a distanza ravvicinata. Lo schermo da 5" Full HD potrebbe sembrare poco per un top di gamma, ma la verità è che non serve di più. Oltretutto alzare la risoluzione significa impattare negativamente sulle prestazioni, soprattutto con i giochi, penalizzando l'ergonomia del dispositivo.

specchietto display

La luminosità massima misurata è stata di 464 cd/m2, più che adeguata per un uso confortevole in diversi ambienti, anche molto illuminati. La copertura sRGB del 99.8% è ottima, e ancora meglio è l'errore DeltaE di 1.53, che abbinato a una gamma di 2.21 ci permette di giudicare questo schermo come veramente ottimo.

Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Smartphone Android?
Iscriviti alla newsletter!