Recensione Sony Xperia XZ1

Sony Xperia XZ1

 

Un Sony Xperia con ottime qualità ma anche qualche difetto.

71yxfttuaAL  SL1500 [1]

Introduzione

Sony ha recentemente rilanciato la sua linea di smartphone Xperia con i modelli XZ. Qualche tempo fa abbiamo provato il top di gamma, Sony Xperia ZX Premium, e oggi ci occupiamo del "piccolo" Xperia XZ1. Piccolo per dimensioni, trattandosi di un 5,2 pollici. Ma grande per dotazione e caratteristiche.

Estetica

Esteticamente siamo di fronte al classico design Xperia, che è sicuramente piacevole ma comincia a risultare un po' desueto. L'Xperia XZ1 risulta sicuramente ergonomico, comodo da maneggiare grazie alle linee morbide. La finitura però è un po' troppo scivolosa, e senz'altro potrebbe essere un po' più piccolo - il confronto con uno Xiaomi Mi5 (5,15") mette in evidenza quanto Sony potrebbe ridurre ancora le dimensioni.

DSC 3508

Frontalmente abbiamo una copertura in vetro totale, che riguarda tanto lo schermo quanto le cornici. Queste ultime sono relativamente sottili verticalmente, mentre quelle sopra e sotto lo schermo sono eccessive. Trovano spazio due feritoie, sopra e sotto, che nascondo altrettanti altoparlanti orientati in avanti - il risultato è una qualità audio sopra la media.

Leggi anche Recensione Xiaomi Mi 5

Come su tutti gli Xperia, in basso a destra c'è un pulsante aggiuntivo dedicato alla fotocamera. Funziona come sulle macchine fotografiche vere e proprie, quindi una mezza pressione per mettere a fuoco e pressione completa per scattare. Può sembrare una piccola cosa, ma fa una grande differenza quando si usa lo smartphone per fare fotografie. Sempre a destra, troviamo il pulsante di accensione in cui è integrato il sensore di impronte digitale. Una scelta poco comune ma comodissima.

Dietro, l'Xperia XZ1 presenta una superficie sgombra a eccezione di una barra scura con il flash e i sensori (NFC e autofocus), e la fotocamera in alto a sinistra. Lo sbalzo è piuttosto evidente, e anche qui avremmo preferito un design un po' più moderno. Non che tutti gli smartphone debbano avere la fotocamera allineata alla scocca, ma è sicuramente possibile. Il lato corto superiore ospita uno dei microfoni e la presa jack per le cuffie - Sony qui ha effettuato un'altra scelta tradizionale qui. Sotto troviamo invece solo la presa USB-C.

DSC 3513

Nell'insieme il design è molto solido, preciso e ben fatto. Da segnalare la certificazione IP65/68, che garantisce la resistenza all'acqua. Il Sony Xperia XZ1 dimostra che non c'è bisogno di creare un design nuovo per fare un ottimo smartphone.

Schermo e Audio

Come sugli altri Xperia, anche su questo XZ1 troviamo un pannello IPS LCD. In questo caso la diagonale è da 5,2", quindi possiamo dire che è tra gli smartphone "piccoli" per gli standard odierni, con risoluzione FullHD. Troviamo inoltre alcune soluzioni esclusive di Sony, come TRILUMINOS Displòay, Dynamic Contrast Enhancer e soprattutto la compatibilità nativa con i contenuti HDR.

DSC 3510

L'esperienza quotidiana con questo schermo è grandiosa, in particolare quando lo si usa per vedere immagini o video. Questo grazie al software che Sony chiama X-Reality, e che sostanzialmente va a "riempire" i pixel in modo intelligente così da aumentare la precisione dell'immagine e ridurre il rumore. Semplice nel concetto, ha un effetto ammirevole.

Trattandosi di uno schermo HDR con tecnologia TRILUMINOS abbiamo anche un alto contrasto, con una visibilità all'esterno ottima. Sebbene la luminosità massima non sia al top, siamo a 580 nit circa, anche sotto il sole questo smartphone si usa che è un piacere - probabilmente grazie anche al trattamento antiriflesso ben fatto e al contrasto dinamico, da sempre uno dei punti di forza di Sony.  

Nell'insieme è uno tra i migliori schermi che possiate trovare su uno smartphone.

DSC 3515

Passando all'audio, come abbiamo anticipato l'Xperia XZ1 ha due altoparlanti rivolti frontalmente, come gli HTC di una volta. Il risultato è una qualità audio superiore per la riproduzione video, al punto da rendere più che godibili anche film e serie TV. Le chiamate in vivavoce sono un piacere, in particolare quelle video, e persino la musica è più o meno piacevole - fermo restando che mai un audiofilo potrebbe tollerare il suono piatto e privo di bassi che si ottiene da altoparlanti tanto piccoli.

Prestazioni e autonomia

All'interno del Sony Xperia XZ1 troviamo uno Snapdragon 835, 4GB di RAM e 64 GB di storage espandibili con microSD. Oggigiorno 4 GB di RAM su un top di gamma Android potrebbero sembrare pochi - se si prendono alcuni top di gamma che ne hanno sei o persino otto.

Caratteristiche Fisiche
Peso 156 grammi
Dimensioni (HxWxD) 148 x 73 x 7,4 mm
Connettività
GPS Si
Bluetooth 5.0
Wi-Fi Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac
NFC Si
3G Si
4G / LTE Si
Dual sim No
Hardware
Processore Qualcomm Snapdragon 835
Velocità processore 2.35 GHz
Quantità Core 8
Memoria RAM 4
Processore Grafico Adreno 540
Memoria archiviazione 64 GB
Espansione memoria Fino a 200GB
Batteria 2700 mAh
Schermo
Dimensione 5,2 "
Tecnologia IPS LCD
Risoluzione 1080p pixel
Fotocamera
Dimensione Sensore 19 Mpx
Flash Dual LED
Apertura diaframma f/ 2.0
Lunghezza focale 25
Fotocamera secondaria
Dimensione Sensore 13 Mpx
Sensori
Accelerometro Si
Luminosità Si
Prossimità Si
Magnetometro Si
Giroscopio Si
Lettore impronte digitali Si
Software
Sistema operativo Android 8
Prezzo
Prezzo di listino 699 euro

Ma, grazie anche alla "bassa" risoluzione dello schermo, questo Xperia ha prestazioni da primo della classe. In ogni situazione praticamente vola, sia nell'apertura delle applicazioni che nel multitasking, o nel caricamento di contenuti. Anche la navigazione web su pagine pesanti sembra una passeggiata. È un telefono che permette di fare di più in meno tempo.

Notevole anche l'autonomia. La batteria da 2.700 mAh garantisce sempre almeno dodici ore di utilizzo, anche nelle giornate più difficili. Ci è capitato di fare una gita in un'area con bassa copertura del segnale (situazione che uccide velocemente la batteria), fare foto e video, usare i social. E ciò nonostante questo telefono è rimasto acceso dalle 09:00 alle 21:00.

DSC 3506

In situazioni più normali, almeno per noi, siamo sempre riusciti a usarlo dalla mattina presto, le 05:40 circa, fino a oltre le 23:00. Un risultato davvero ammirevole, ottenuto da una parte grazie all'ottimizzazione generale, e dall'altra grazie alla funzione Stamina di Sony - che da anni si rivela una spanna avanti rispetto alla concorrenza.

Quando si attiva il risparmio energetico il software Sony tende a ridurre le prestazioni, certo, ma sicuramente ne può valere la pena se prima di tutto vi interessa avere qualche ora di autonomia in più.

Software

Il Sony Xperia XZ1 nasce con Android 8 (Oreo), a cui Sony ha apportato alcune leggere modifiche. Abbiamo le icone rotonde, una schermata delle impostazioni rivista, qualche app aggiuntiva - tra l'altro in questo caso sono piuttosto interessanti, e mai invasive. La novità più interessante è Creazione 3D, di cui parleremo a proposito della fotocamera.

Screenshot 20171027 102251
Screenshot 20171027 220259
Screenshot 20171027 220321
Screenshot 20171031 114155
Screenshot 20171103 055717
Screenshot 20171103 055728
Screenshot 20171103 055736
Screenshot 20171103 055844
Screenshot 20171103 055848
Screenshot 20171105 215757
Screenshot 20171027 101814
Screenshot 20171103 055810

Nonostante la personalizzazione sia di quelle leggere, dobbiamo purtroppo segnalare qualche bug qui e là. Non sono cose che impediscono di usare il telefono, ma sono fastidiose. In almeno due occasioni, per esempio, abbiamo dovuto riavviare lo smartphone perché la tendina delle impostazioni veloci non funzionava più. Un altro paio di volte è stato il Bluetooth a smettere di collaborare - in un'occasione ero alla guida e stavo parlando.

Come altri smartphone recenti, infine, anche questo Xperia XZ1 è dotato di "intelligenza artificiale", cioè di funzioni che dovrebbero renderlo migliore mano a mano che lo usiamo. Per quanto il software si sia rivelato intelligente, il nostro test è durato troppo poco per valutare questo aspetto.

Fotocamera

Sony da sempre insiste molto sulla qualità fotografica dei suoi smartphone, e a ragion veduta. La casa giapponese ci ha sempre portato un'altissima qualità fotografica, e questo Xperia XZ1 conferma la tradizione. Con un notevole difetto che, come vedremo.

DSC 3521

Con il Sony Xperia X1Z farete delle fotografie bellissime e con il minimo sforzo. Infatti non abbiamo solo hardware di primo livello ma anche un software che si è rivelato - già dagli smartphone precedenti - davvero molto efficace. In altre parole, la modalità automatica funziona alla grande, soprattutto in condizioni di luce difficili che avrebbero messo in difficoltà altri smartphone.

Questo telefono può anche girare video in 1080/60FPS, con una qualità piuttosto buona. Se si sceglie invece l'opzione 4K/30 FPS la qualità purtroppo si riduce (720p) e il rumore diventa piuttosto evidente. La situazione peggiora ulteriormente se si usa la funzione Super Slow Motion a 960 FPS, che tanto ci era piaciuta sull'Xperia XZ Premium.

 

Unboxing Xbox One X!

Un post condiviso da Tom's Hardware Italia (@tomshardwareitalia) in data:

Ci saremmo aspettati lo stesso livello qualitativo, e invece siamo rimasti delusi. Questo Xperia XZ1 resta uno dei pochi smartphone al mondo che possono fare un rallentatore di questo tipo, comunque, che resta pur sempre un'opzione interessante.  

Video Super Slow Motion

Leggi anche Recensione Sony XZ Premium

Quanto al software, l'applicazione di Sony è la stessa che conosciamo, ergonomica, versatile e ben fatta. Su questo smartphone troviamo installata anche "Creazione 3D", un'interessante app che permette di fare scansione 3D di oggetti e volti. In pochi secondi la scansione è pronta, e la si potrà usare con una stampante 3D oppure con applicazioni specifiche. Funziona abbastanza bene ed è divertente, ma ha ci vorrà un po' per imparare a usarla al meglio.

Molto buona anche le fotocamera frontale, ideale per un selfie di gruppo ma anche - soprattutto - per girare dei video con risoluzione massima FullHD.  

Conclusioni

Il Sony Xperia XZ1 è uno smartphone di ottima qualità. Solido e piacevole da maneggiare, non fa sentire il bisogno di una custodia e offre un'impressione di grande affidabilità. Il design è un po' demodé ma funziona, anche se le grandi cornici e lo spessore sono sicuramente un difetto.

DSC 3514

Eccellente per le prestazioni, ha un software pulito e veloce - con qualche piccolo bug che sicuramente sarà presto risolto dalla casa madre. È anche ottimo per scattare fotografie e girare video in FullHD, ma con la risoluzione 4K è deludente - se vi interessa questo aspetto, meglio orientarsi su un modello diverso.

Leggi anche Guida all'acquisto dello smartphone

Di listino Sony lo propone a 700 euro circa, una cifra probabilmente troppo alta. Se avete un budget tanto elevato, ci sono modelli più interessanti. Il prezzo reale invece si aggira intorno ai 550 euro, fascia di prezzo comunque dura perché vede come concorrenti proprio il citato XZ Premium (che però è molto più grande) o anche l'HTC U11.

DSC 3504

Considerati proprio i concorrenti, dunque, il Sony Xperia XZ1 è un po' in difficoltà ma per qualcuno può essere un ottimo acquisto. Nonostante i difetti nello Slow Motion e nei video 4K, infatti, è uno dei pochi smartphone al mondo che unisce certe caratteristiche (SoC e fotografia soprattutto) a dimensioni compatte. Se volete un top di gamma che sia anche piccolo, infatti, le alternative disponibili sono poche. E se non volete uno Xiaomi Mi 6, praticamente resta solo questo Sony XZ1. 

Se anche questo però è troppo grosso, Sony propone anche l'Xperia XZ1 Compact con schermo da 4,6", che costa poco meno di 500 euro.


Tom's Consiglia

Cercate un top di gamma compatto delle dimensioni ma anche nel prezzo? La risposta è Xiaomi Mi 6!

 

Pubblicità

AREE TEMATICHE