Recensione Sony Xperia XZ1 Compact

Sony Xperia XZ1 Compact

 

Piccolo solo nelle dimensioni, il Sony Xperia XZ1 è un telefono di alto livello sotto ogni punto di vista.

714tN1RwHEL  SL1500 [1]

Introduzione

DSC 4284

La famiglia Xperia XZ di Sony include smartphone eccezionali, e con il modello Compact l'azienda giapponese è tornata a soddisfare quei clienti che cercano uno smartphone dalle grandi prestazioni ma dalle piccole dimensioni. Per molto tempo l'unica scelta per queste persone è stato l'iPhone SE, ma da qualche mese c'è anche un'alternativa con Android, meno costosa. Scopriamo il Sony Xperia XZ1 Compact.

Estetica

Il Design dell'XZ1 Compact è quello degli altri Xperia, e vale quanto abbiamo già affermato per i modelli testati nei mesi scorsi. Con la notevole differenza delle dimensioni: lo schermo da 4,6" infatti rende questo smartphone incredibilmente compatto e leggero, praticamente una piuma con solo 140 grammi di peso.  

Restano purtroppo cornici piuttosto grandi. Quelle orizzontali, sopra e sotto lo schermo, volendo si possono giustificare con i due altoparlanti frontali che garantiscono una qualità audio sopra la media. Ma le cornici laterali sono decisamente eccessive per un top di gamma del 2017.

DSC 4285

È anche un po' più spesso di quanto ci si potrebbe aspettare, 9,3 mm contro i 7,6 mm dell'iPhone SE. Nell'insieme resta comunque un telefono estremamente maneggevole. Gli spigoli sono forse un po' troppo appuntiti e si fanno notare nel palmo della mano, e avremmo sicuramente preferito angoli più arrotondati come sull'Xperia XZ1. Ma il fatto di poter usare l'XZ1 Compact con una sola mano fa dimenticare presto questi piccoli difetti.

Come negli altri Xperia recenti Sony ha posizionato il lettore di impronte sul pulsante di attivazione, sul lato destro. Una soluzione davvero molto comoda. Ritroviamo anche il comodissimo pulsante per scattare le fotografie a doppia pressione: mezza pressione per mettere a fuoco, pressione completa per scattare.

Per inserire SIM e scheda di memoria bisognerà aprire uno sportellino, e poi estrarre un supporto per la SIM. L'operazione non è delle più comode, ma d'altra parte non è una cosa che si fa tutti i giorni. Una laboriosità ben compensata dalla certificazione IP68.

Schermo e Audio

Considerate le dimensioni Sony si è "limitata" a un pannello IPS LCD da 720x1280 pixel. Non si arriva nemmeno al FullHD dunque ma va benissimo così, perché in solo 4,6" una risoluzione maggiore non porterebbe alcun vantaggio; ma farebbe aumentare i consumi senza giustificazione.

DSC 4279

Come negli altri modelli anche in questo caso siamo di fronte a un pannello di ottima qualità, molto luminoso e sempre visibile anche all'esterno, con colori precisi e dal grande contrasto. Manca la compatibilità HDR che troviamo invece sull'Xperia XZ1, ma forse è una delle poche, piccole mancanze di questo fratello minore.

Troviamo invece, come accennato in precedenza, due altoparlanti rivolti in avanti. Sono davvero molto potenti, e anche al volume massimo si ottiene un suono molto pulito. Anche piuttosto metallico e "vuoto", per l'inevitabile assenza di bassi, ma siamo comunque ben al di sopra della media per quanto riguarda gli smartphone.

DSC 4297

Per gli amanti della musica, inoltre, sarà un piacere trovare a bordo dell'Xperia XZ1 Compact anche un LDAC e tecnologia per la riduzione del rumore (saranno necessarie cuffie compatibili). Il risultato è un ascolto in cuffia davvero di alto livello, che rende questo smartphone - come gli altri Xperia recenti - caldamente consigliato a chi ascolta molta musica in cuffia.

Prestazioni e autonomia

All'interno del Sony Xperia XZ1 Compact c'è una piattaforma hardware di fascia alta, vale a dire CPU Qualcomm Snapdragon 835 con 4 GB di RAM, abbinati a 32 GB di storage espandibili tramite microSD. È hardware che dà il massimo delle prestazioni anche in FullHD, ma con la risoluzione di questo modello praticamente vola. Multitasking, apertura di app "a freddo", gaming. Non c'è nulla che possa impensierire questo smartphone.

Caratteristiche Fisiche
Peso 143 grammi
Dimensioni (HxWxD) 65 mm x 129 mm x 9,3 mm
Connettività
GPS Si
Bluetooth 5.0
Wi-Fi Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac
NFC Si
3G Si
4G / LTE Si
Hardware
Processore Snapdragon 835
Velocità processore 2.45 GHz
Quantità Core 8
Memoria RAM 4
Processore Grafico Adreno 540
Memoria archiviazione 32
Espansione memoria Fino a 200GB
Batteria 2700 mAh
Schermo
Dimensione 4.6 "
Tecnologia IPS LCD
Risoluzione 720x1280 pixel
Fotocamera
Dimensione Sensore 19 Mpx
Flash Singolo
Apertura diaframma f/ 2.0
Lunghezza focale 25 mm
Fotocamera secondaria
Dimensione Sensore 8 Mpx
Sensori
Accelerometro Si
Luminosità Si
Prossimità Si
Magnetometro Si
Giroscopio Si
Lettore impronte digitali Si
Software
Sistema operativo Android 8
Prezzo
Prezzo di listino 599 euro

Il tutto con un'autonomia che, con una batteria da "solo" 2700 mAh, ha dell'incredibile.  Con il mio solito modello di utilizzo (molto pesante, vedi sotto) è arrivato a farsi quasi 15 ore, con oltre 4 ore di schermo acceso. Significa che potete affrontare anche la più dura delle giornate in piena serenità, certi che questo smartphone non vi abbandonerà anche se ascoltate musica in streaming o lo usate come console portatile.

Come usiamo il telefono

Nei nostri test gli smartphone affrontano uno scenario di utilizzo davvero molto intenso: tre account di posta sempre sincronizzati, Bluetooth e Wi-Fi sempre accessi, Facebook, Instagram, Twitter, Slack e Skype sempre attivi. E durante il giorno ci sta qualche minuto di gaming, streaming video (YouTube, Netflix) e Streaming Audio. Lo schermo è acceso 3-4 ore, a volte di più.

Durante i fine settimana la situazione è simile, a volte con un maggior numero di fotografie, qualche volta con aree a bassa copertura (quindi maggiore consumo di batteria).

Software

Riguardo al software non si può aggiungere nulla rispetto a quanto detto a proposito dell'Xperia XZ1 (da cui abbiamo preso gli screenshot) e XZ Premium. Abbiamo Android 8 in una versione decisamente pulita, più o meno quella stock. Sony ha aggiunto qualche sua applicazione, senza mai risultare invasiva. Potrete provarle, e continuare a usarle se vi piacciono. Oppure potrete dimenticarvene.

Screenshot 20171027 102251
Screenshot 20171027 220259
Screenshot 20171027 220321
Screenshot 20171031 114155
Screenshot 20171103 055717
Screenshot 20171103 055728
Screenshot 20171103 055736
Screenshot 20171103 055844

Durante il nostro test è emerso purtroppo qualche bug, come già sugli Xperia precedenti. Il caso peggiore è stato un riavvio imprevisto che ha lasciato il telefono su "spegnimento" per oltre due ore - poi si è ripreso e tutto ha funzionato senza problemi. E qualche incertezza nell'uso nel Bluetooth.

Sony d'altra parte ha pubblicato diversi aggiornamenti durante la nostra prova (una settimana circa) e di sicuro ne arriveranno altri. Si può dunque stare abbastanza sereni riguardo al fatto che problemi grandi e piccoli saranno corretti.

Fotocamera

Ancora una volta Sony punta sulla qualità fotografica, in questo caso con un sensore posteriore da 19 Megapixel (Exmor RS Mobile, 1/2.3",  1.22 µm) e un'ottica f/2.0. Anche in questo caso abbiamo la possibilità di girare video in Slow Motion fino a 960 FPS (solo brevissimi frammenti).

DSC 4287

Le fotografie sono davvero di ottima qualità, con un grande bilanciamento tra ombre e zone chiare, contrasto forte, colori naturali. I video "normali" sono pienamente soddisfacenti: il Sony Xperia XZ1 Compact è dunque anche un'eccellente fotocamera, più che adatto a video di famiglia e persino a usi professionali (occasionalmente). I microfoni raccolgono un audio pulito, spesso utilizzabile "al volo" senza interventi in post produzione.

Sul video a 960 FPS abbiamo purtroppo ritrovato le stesse problematiche già viste sull'Xperia XZ1 - il che era del tutto prevedibile dato il comparto fotografico pressoché identico. In pochissime parole, questa funzione si può sfruttare bene solo se si ha tanta, tantissima luce a disposizione. Altrimenti il rumore diventa semplicemente intollerabile.

Le occasioni di usarlo saranno dunque piuttosto ridotte, ma resta il fatto che questi Sony sono gli unici smartphone a offrire il rallentatore a 960 FPS, almeno per ora; qualsiasi difetto va ridimensionato proprio in virtù di tale unicità.

Da tenere in considerazione che la ripresa al Super Rallentatore riduce l'inquadratura con uno zoom digitale al 50% (causa tra l'altro del rumore citato). L'hardware probabilmente non sarebbe in grado di gestire tutti i pixel del sensore. Se volete sfruttare al massimo questa funzione, vi consigliamo di orientarvi sull'Xperia ZX Premium.

Conclusioni

Il Sony XZ1 Compact è compatto solo nel nome e nelle dimensioni, ma per il resto è un grande smartphone. Solido, impermeabile, bello da vedere, potente e con eccellenti capacità fotografiche. È davvero difficile trovargli dei difetti, al di là di qualche bug software (risolvibile) e di una modalità 960 FPS meno che perfetta.

DSC 4296

Il prezzo richiesto però è purtroppo troppo alto. Il Sony Xperia XZ1 Compact è proposto a 599 euro di listino, e su Amazon lo trovate a 470 euro circa. I suoi concorrenti in questa fascia di prezzo sono agguerriti, ma di certo non migliori del Sony. Temiamo però che molti penseranno cose del tipo "hey, quest'altro costa meno e ha anche lo schermo più grande".

Stando così le cose, il Sony Xperia XZ1 Compact è il telefono ideale solo per quelle persone che desiderano un telefono di fascia alta ma anche un modello particolarmente piccolo. Se, per esempio, siete tra quelli che amano l'iPhone SE allora potrebbe sicuramente piacervi anche questo Sony.

Pubblicità

AREE TEMATICHE