Recensione Sphero Mini, il piccolo robot che insegna a programmare

Sphero Mini

 

Un piccolo robot a forma di sfera, un po' gioco, un po' strumento didattico.

61CRGIQe1NL  SL1500

Sphero  si è ritagliata una fetta di appassionati con i suoi "robot rotolanti", ed è riuscita a usare egregiamente il franchise Star Wars, trasformando quella che inizialmente era una una semplice palla robotizzata, nei personaggi iconici della saga. Tutto è iniziato con BB-8, ma ora sono disponibili altri modelli, mentre l'azienda si è anche attività per sfruttare il fascino di alcuni personaggi Marvel e Pixar.

spheromini 01

Non si tratta però solo di soprammobili, poiché oltre a poterli controllare tramite un'applicazione per iOS o Android, offrono anche un'opportunità di avvicinamento al mondo della programmazione. Quindi i robottini Sphero possono essere considerati veri e propri strumenti didattici, e una buona opportunità per i piccoli - e non solo - di casa per imparare divertendosi le basi della programmazione.

Il più piccolo ed economico della serie è Sphero Mini, che a un prezzo di circa 60 euro, non ha nulla da invidiare ai fratelli più grandi. Potrete fare scorrazzare la piccola sfera per la stanza scegliendo tra differenti sistemi di controllo, usando il touchscreen di smartphone o tablet come una sorta di joypad analogico, i comandi digitali o l'accelerometro interno, comandando Sphero Mini inclinando lo smartphone.

spheromini 05
spheromini 02
spheromini 03

La batteria interna vi offre un'autonomia circa un'ora, mentre per ricaricarlo dovrete rimuovere il guscio e collegarlo a una porta USB. È presente un LED RGB che non solo ha la funzione pratica di mostrarvi l'orientamento del robot, ma anche estetica. Nella confezione sono infine presenti dei piccoli con e birilli, per soddisfare la parte ludica.

Per quanto riguarda la programmazione si tratterà di imparare a padroneggiare Javascript. Sono disponibili tre differenti modalità, una classica in cui dovrete scrivere il codice, e in questo caso verrà in aiuto una wiki con tutte le stringhe base. Una a blocchi semplificata, dove potrete concatenare le varie azioni, e definirne i parametri, e una definita "Draw" (disegno), dove fisicamente potrete disegnare il percorso che dovrà effettuare il piccolo drone.

L'approccio ideale è cominciare dalla programmazione a blocchi, poiché potrete visionare il codice in ogni momento, così da prendere dimestichezza con le varie stringhe, variabili, etc. In un secondo momento potrete passare alla scrittura diretta del codice.

spheromini 10
spheromini 11
spheromini 12

Oltre allo spostamento, di cui potrete controllare direzione e velocità, potrete gestire suoni e colore, inserire operatori matematici, recuperare le informazioni dai sensori, nonché creare programmi complessi con variabili e funzioni.

Il principale limite, in questo caso, è la fantasia. Dopotutto abbiamo sempre a che fare con una sfera, la cui unica funzione è rotolare. Tuttavia scoprirete presto che è possibile creare programmi complessi leggendo i dati dai sensori e utilizzandoli per creare regole comportamentali che il robot dovrà seguire muovendosi autonomamente nell'ambiente.

Dall'applicazione potrete seguire una serie di lezioni che, passo dopo passo, vi insegneranno a padroneggiare tutte le funzioni del robot. Oltretutto potrete accedere a molti contenuti creati dalla community stessa, e condividere i vostri progetti.

Verdetto

Sphero Mini è un gioco didattico. Coniuga un simpatico robot rotolante, che si può controllare da smartphone o tablet, alla possibilità di programmarlo, avvicinando i piccoli o curiosi al mondo della programmazione.

spheromini 09

È sicuramente un prodotto interessante, è il meno costoso tra i robot Sphero, ed è un'interessante idea regalo per il Natale alle porte.


Tom's Consiglia

Per tutti gli appassionati di Star Wars, sicuramente il piccolo drone BB-8 rimane il modello Sphero più accattivante.

Pubblicità

AREE TEMATICHE