Recensione Xiaomi Mi Band 2

Test Xiaomi Mi Band 2, cosa cambia?

Xiaomi Mi Band 2

 

Xiaomi propone la terza versione del suo fitness tracker, la Mi Band 2. La novità è lo schermo integrato.

Xiaomi Mi Band 2
codice sconto 15%
GBMI2

Abbiamo provato la Xiaomi Mi Band, poi la versione 1S Pulse e non potevamo esimerci da mettere le mani - o avvolgere al polso - sulla nuova Xiaomi Mi Band 2. Il fitness tracker dell'azienda cinese non è ancora ampiamente disponibile nel nostro paese, ma rispetto ai 25/30 euro della 1S Pulse abbiamo un listino di circa 20/25 euro maggiore: la rintracciamo a poco meno di 50 euro.

MI Band 17

Un rincaro che lo pone in competizione con altri prodotti, ma è il naturale "prezzo" da pagare per l'aggiunta di un componente finora assente ma estrema utilità: un piccolo display. Questo schermo in bianco e nero permette di vedere le informazioni basilari, tra cui ora, numeri di passi compiuti, distanza percorsa, calorie bruciate, battito cardiaco e percentuale della batteria.

Si può passare tra questi dati con un semplice tocco su un tasto capacitivo posto sotto allo schermino, nulla di più semplice. Il tasto risponde istantaneamente. La visione delle informazioni all'interno di un ambiente chiuso risulta chiara, mentre alla luce diretta del sole diventa difficile se non impossibile.

MI Band 11

Il cinturino in gomma in cui s'inserisce il modulo hardware della Mi Band 2 è molto simile per qualità a quello delle Mi Band precedenti anche se cambiano i buchi, più piccoli, e di conseguenza l'aggancio. Un cambiamento che troviamo molto utile dato che abbiamo qualche problema di troppo nell'inserire l'aggancio più grande sulle Mi Band precedenti. Difficilmente la Mi Band 2 si sfilerà dal polso.

Il modulo hardware è per dimensioni e forma molto simile a quello precedente, anche se è leggermente più lungo e la parte alta è piatta, per via dello schermo. La curva di apprendimento nell'uso della Xiaomi Mi Band 2 è davvero semplice e l'unica cosa che vogliamo sottolineare è che l'hardware ci sembra rispondere in modo molto simile alla Mi Band 1S Pulse, sia nel conteggio dei passi che sul fronte del battito cardiaco.

Nei giorni di prova abbiamo tenuto la Mi Band sul polso "non dominante" e un FitBit Blaze in quello dominante, arrivando a ottenere una differenza tra i due nel conteggio dei passi di poche centinaia di passi, al massimo 500. C'è chi ha riscontrato differenti risultati, ben più ampi, ma a noi non è accaduto. La batteria, complice lo schermo, dura un po' meno ma stiamo parlando di almeno 20 giorni, nulla di cui lamentarsi.

La precisione estrema è di altri dispositivi, per avere informazioni abbastanza accurate questo fitness tracker Xiaomi va bene. Insomma, l'azienda cinese continua a rivolgersi a un pubblico generalista, senza grandi pretese, che tuttavia è curioso di approcciarsi al mondo dei fitness tracker.

L'applicazione Mi Fit di Xiaomi aggiornata per il Mi Band 2 sembra del tutto simile a quella della Mi Band 1S Pulse, tuttavia una volta guardata con più attenzione si notano alcune differenze. La schermata Status è assolutamente identica, mentre in quella Play troviamo qualche novità interessante come App Notifications e Idle Alert.

Se sapete un po' di inglese avete già capito che la prima voce permette di avere notifiche sulla Mi Band 2 da parte di alcune applicazioni. Notifiche basilari: se vi arriva un messaggio su WhatsApp, ad esempio, il braccialetto vibra (il motorino interno si fa sentire) e vi mostra l'icona dell'app, ma non il messaggio: non c'è lo spazio fisico sufficiente. Al momento le notifiche funzionano (nella versione iOS) con Mi Fit, Mi Talk, WeChat, Facebook, Twitter, Snapchat, WhatsApp.

mi fit app 03 PNG
mi fit app 01 PNG
mi fit app 02 PNG
mi fit app 04 PNG

L'avviso di inattività scatta a ogni ora e si manifesta con una vibrazione e una piccola animazione sullo schermo della Mi Band 2. È una funzione utile che vi ricorda che dovete fare movimento più spesso. Si può dire al sistema di funzionare in una determinata fascia orario e di non farlo in una finestra di tempo. Il tasto More nella schermata Play vi dà accesso a ulteriori controlli.

Anche la scheda "Profile" è molto simile a quella precedente. Cliccando sul dispositivo abbinato, in questo caso Mi Band 2, vediamo alcuni controlli importanti come Find band che fa vibrare il braccialetto affinché lo ritroviamo facilmente e gestire le informazioni visibili sullo schermo.

Conclusioni

MI Band 03

Avete una Mi Band precedente? Questa Mi Band 2 vi risulterà più comoda grazie allo schermino, ma non aspettatevi una vera rivoluzione. Certo, il fatto di non dover controllare l'applicazione continuamente è una bella opportunità, ma forse per il momento potete tenere i soldi nel portafogli.

Avevamo consigliato le Mi Band precedenti a chi voleva "avere un primo approccio con i fitness tracker" e le cose stanno ancora così. La Mi Band 2 non cambia ma fa un piccolo passo avanti. Peccato per un prezzo quasi doppio, ma speriamo possa scendere nei mesi a venire. Se siete invece davvero appassionati di fitness vi conviene mettere da parte qualche soldo in più e puntare su altre soluzioni come i Fitbit o le proposte di Garmin.

Continua a pagina 2

Pubblicità

AREE TEMATICHE