RIDE 3, la nostra prova a Milan Games Week 2018

Nel corso dell'edizione di quest'anno della Milan Games Week abbiamo avuto occasione di provare nuovamente RIDE 3, una delle simulazioni più complete e interessanti in arrivo per gli amanti del motociclismo. Dopo averlo provato con molto piacere nel corso dell'ultima edizione del Gamescom di Colonia, il titolo targato Milestone si presenta anche alla kermesse milanese dove ci siamo concessi qualche giro di pista per analizzarlo in lungo e in largo.

L'impressione, lo diciamo subito, è positiva: pur non portando enormi novità rispetto a quanto visto finora, RIDE 3 riesce comunque a introdurre qualche elemento inedito teso a portare il livello di simulazione ancora più in alto. La nostra prova è stata effettuata sul tracciato cittadino di Macau dove è possibile gareggiare di notte - novità introdotta proprio in questo capitolo - e dove dovremo fronteggiare diversi passaggi ostici per riuscire a fare meglio nei nostri avversari.

ride 2

Nella nostra analisi partiremmo proprio da questi ultimi, e a tal proposito possiamo constatare quanto a tutti gli effetti lo studio abbia fatto un ottimo lavoro nell'implementare al meglio una delle caratteristiche, senza alcun dubbio, più importanti per un progetto del genere: in RIDE 3 infatti l'asticella dell'intelligenza artificiale si rivelerà ulteriormente alzata rispetto al secondo capitolo. Gli avversari si dimostreranno, alla difficoltà più elevata, davvero ostici e ciò va a costituire quell'elemento di sfida necessario e fondamentale in un gioco di corse.

A questo va aggiunta una fisica delle moto davvero ben curata che, sempre basandoci sulle nostre prove effettuate alla difficoltà più elevata, ci permetterà di destreggiarci a dovere mettendo in mostra tutta la nostra bravura in pista. Ottimo lavoro anche quello svolto con l'Unreal Engine 4, un motore che ormai abbiamo visto in tutte le salse e che qui contribuisce a rendere il gioco un'esperienza solida e appagante da tutti i punti di vista.

ride 3

Una bella novità sarà anche un avanzata componente di personalizzazione: potremo infatti modificare a nostro piacimento le moto sia a livello meccanico che dal punto di vista estetico (parliamo di circa 500 componenti), con conseguente risultato un maggior coinvolgimento da parte del giocatore.

RIDE 3, lo ricordiamo, comprenderà alla sua uscita oltre 230 moto - è già disponibile online la lista completa - e tramite i DLC ne verranno aggiunte molte altre. Più di 30 saranno invece i tracciati, che ci permetteranno di girare il mondo e metterci alla prova in ogni tipo di pista possibile: dal classico circuito all'asfalto delle strade cittadine... Ce ne saranno per tutti i gusti, ve lo possiamo garantire!

In conclusione ci sentiamo dunque di spendere molte parole positive su RIDE 3 con Milestone che, dopo MotoGP 18 e MXGP Pro, è forse riuscita a migliorarsi ulteriormente.

Ride 3 4

Appuntamento dunque al prossimo 30 novembre, quanto il nuovo capitolo di uno dei racing più interessanti degli ultimi anni arriverà finalmente su PC, PlayStation 4 e Xbox One. Pronti a scendere nuovamente in pista?


Tom's Consiglia

Potete prenotare la vostra copia di RIDE 3 direttamente su Amazon, non fatevela scappara!

 

Pubblicità

AREE TEMATICHE