Samsung wearable, i nuovi modelli presentati all'IFA 2017

Samsung ha presentato tre nuovi modelli di wearable device a margine dell'IFA di Berlino. Si tratta del Gear Sport, del Gear Fit2 Pro e delle Gear IconX 2018. L'azienda sudcoreana ha deciso dunque di concentrarsi sul segmento degli indossabili, un settore dove non è ancora riuscita ad imporsi a livello globale, complice anche il dominio di Apple Watch in ambito smartwatch.

Samsung Gear Sport

Ciò che balza immediatamente agli occhi del Gear Sport è senza dubbio lo schermo da 1,2 pollici circolare, con risoluzione 360 x 360 pixel, realizzato con tecnologia AMOLED e protetto da un vetro Gorilla Glass 3. L'azienda sudcoreana ha integrato anche la tecnologia Always-On, indispensabile per uno smartwatch, che rende il display sempre consultabile.

Samsung Gear Sport

Sotto la scocca troviamo un SoC dual-core a 1 GHz abbinato a 768 MB di RAM e a 4 GB di memoria interna. La presenza di quest'ultima consente di caricare musica off-line sul Gear Sport e poterla ascoltare senza avere necessità di portare con sè lo smartphone, attraverso l'abbinamento di auricolari bluetooth. Una grande comodità nell'ottica di un pubblico sportivo, esattamente il target di utenza per il quale è stato pensato questo smartwatch. Tutto è alimentato da una batteria da 300 mAh.

Leggi anche: Samsung, utili da record nel Q2 2017 e sorpasso ad Apple

Gear Sport integra infatti GPS, accelerometro, giroscopio, barometro e sensore per il riconoscimento del battito cardiaco. Tutto ciò consente allo smartwatch di monitirare tutti i vari parametri fitness e anche di tenere traccia della strada percorsa, per poi sincronizzare il tutto attraverso la solita applicazione Samsung.

Samsung Gear Sport

Da sottolineare l'impermeabilità con resistenza fino a 5 ATM (circa 50 metri di profondità), peculiarità che rende questo Gear Sport adatto a essere portato con sè durante il nuoto. Inoltre, grazie alla partnership con Speedo, è possibile tenere traccia delle proprie prestazioni anche in questo sport.

Non mancano il bluetooth 4.2 e il Wi-Fi b/g/n 2.4 GHz mentre, da un punto di vista software, l'azienda sudcoreana ha mantenuto tutto l'ecosistema Tizen, con i dati fitness e quelli del monitoraggio del sonno che si interfacciano con Samsung Health. È stato inoltre stretto un accordo con Spotify per il salvataggio off-line delle proprie playlist, senza ovviamente dimenticare la parte legata alle notifiche dello smartphone.

Gear Sport
Samsung Gear Sport
Samsung Gear Sport
Samsung Gear Sport

Per quanto riguarda la parte costruttiva, il Gear Sport è stato realizzato con una cassa in metallo con due tasti fisici, alla quale si agganciano i cinturini con standard da 20 mm. Sarà dunque possibile acquistarli nelle classiche gioiellerie od orologerie, oltre ovviamente a quelli commercializzati direttamente da Samsung (sono ben 23 modelli). Il peso è pari a 50 grammi.

Infine, capitolo prezzi e disponibilità. Gear Sport sarà acquistabile in due varianti cromatiche, una con cassa blu e l'altra con cassa nera. La disponibilità è prevista per la fine di ottobre, con il prezzo di listino fissato a 349 euro.

Samsung Gear Fit2 Pro

Il Gear Fit2 Pro altro non è che l'ennesima evoluzione della smartband per gli sportivi targata Samsung. È equipaggiato con uno schermo curvo da 1,5 pollici con risoluzione 216 x 432 pixel, realizzato ovviamente con tecnologia AMOLED e protetto da un vetro Gorilla Glass 3. Anche in questo caso, non manca la funzionalità Always-On per il display.

Samsung Gear Fit2 Pro

Da un punto di vista hardware, troviamo una RAM da 500 MB e una memoria interna da 4 GB (disponibili 2 GB), anch'essa sfruttabile per caricare musica off-line ed ascoltarla attraverso il collegamento di auricolari bluetooth (presente lo standard 4.2 oltre che il Wi-Fi).

Anche in questo caso, non mancano tutti i vari sensori per il monitoraggio dell'attività fisica, inclusi il GPS e il sensore per la rilevazione del battito cardiaco. Presente l'impermeabilità con resistenza fino a 5 ATM (circa 50 metri di profondità) che, in abbinamento alla già citata partnership con Speedo, consente a questa Gear Fit2 Pro di tracciare anche le prestazioni durante il nuoto.

Samsung Gear Fit2 Pro
Samsung Gear Fit2 Pro
Samsung Gear Fit2 Pro
Samsung Gear Fit2 Pro

Per quanto riguarda la parte software, a bordo è stato installato il sistema operativo proprietario Samsung, ovvero Tizen. Questo dà accesso alla Gear Fit2 Pro a tutto l'ecosistema dell'azienda sudcorena in ambito wearable, senza dimenticare l'accordo con Spotify per il salvataggio off-line delle proprie playlist.

Gear Fit2 Pro è costruita in policarbonato con cinturini in silicone, una scelta che ha consentito di contenere il peso a 34 grammi, il che dovrebbe renderla particolarmente comoda da indossare. Un aspetto che ci riserviamo comunque di approfondire in sede di recensione.

Samsung Gear Fit2 Pro

Infine, capitolo prezzi e disponibilità. Gear Fit2 Pro sarà disponibile in due colorazioni (una con cassa nera e una con cassa rifinita in rosso) entro fine settembre. Per acquistarla saranno necessari 229 euro.

Samsung Gear IconX 2018

L'azienda sudcoreana ha deciso di rinnovare anche i propri auricolari smart, nell'evidente logica di anticipare il lancio delle AirPods di seconda generazione. Queste Gear IconX 2018 sembrano aver migliorato tutte le criticità della prima generazione, senza però stravolgere il progetto Samsung dello scorso anno.

Samsung Gear IconX 2018

Innanzitutto, è stata mantenuta la memoria interna pari 4 GB. Questo consente alle Gear IconX 2018 di essere utilizzate per ascoltare la musica senza avere la necessità del collegamento allo smartphone. Come sempre, una funzionalità estremamente utile nella logica di utilizzo in ambito sportivo.

In tal senso, anche questa seconda generazione integra tutti i sensori che consentono di monitorare l'attività fisica, dal battito cardiaco al contapassi, passando per il conteggio delle calorie. Samsung ha inoltre inserito un vero e proprio coach vocale, che andrà a motivare l'utente durante lo sport.

Samsung Gear IconX 2018

Da sottolineare anche l'integrazione di Bixby, l'assistente vocale dell'azienda sudcoreana. Esattamente come accade con SIRI in relazione alle AirPods dunque, sarà possibile comandare gli smartphone Galaxy con la voce attraverso queste Gear IconX 2018. Peccato però che, almeno inizialmente, la funzionalità sarà disponibile solo in inglese e coreano.

Importante il passo in avanti in termini di autonomia, vero tallone d'achille della prima generazione. In questa seconda generazione, Samsung dichiara 5 ore di musica in streaming (riprodotta dallo smartphone), 7 ore di riproduzione per musica in locale (salvata nelle cuffie) e 4 ore di chiamata.

Samsung Gear IconX 2018
Samsung Gear IconX 2018
Samsung Gear IconX 2018
Samsung Gear IconX 2018

Inoltre, le Gear IconX 2018 sono compatibili con la ricarica rapida che consente, dopo 10 minuti nella dock, di avere a disposizione un'ora di autonomia. Samsung ha dunque riproposto anche la custodia a forma di tubo, che consente di trasportare gli auricolari oltre che di ricaricarli quando non li si utilizza. 

Ogni auricolare pesa appena 8 grammi, mentre la custodia 54 grammi. È evidente dunque come Samsung si sia concetrata per garantire una migliore trasportabilità, nella logica di poter far diventare queste Gear IconX 2018 un vero e proprio compagno della quotidianità degli utenti.

Samsung Gear IconX 2018

Capitolo prezzi e disponibilità. Gear IconX 2018 saranno disponibili nelle varianti cromatiche Black, Pink e Grey a partire dalla fine di ottobre. Samsung le ha posizionate a 229 euro, anche se non è escluso che possano essere oggetto di qualche bundle con il Galaxy S8 o il Galaxy Note 8.

Leggi anche: Mercato wearable, Apple cresce ma la nuova regina è Xiaomi

L'azienda sudcoreana punta dunque sui wearable. Com'è noto, il segmento smartwatch è dominato da Apple Watch mentre, considerando il mercato globalmente, le prime due posizioni sono occupate da Xiaomi e Fitbit (che però è in caduta libera). Staremo a vedere se la strategia di puntare su dispositivi premium ripagherà o meno.


Tom's Consiglia

Fitbit Alta HR è una smartband compatibile con Android e iOS. Integra un sensore per la misurazione del battito cardiaco oltre a misurare passi, calorie e a monitorare le fasi di sonno. Non manca la possibilità di ricevere le notifiche grazie alla presenza del display.

Pubblicità

AREE TEMATICHE