Ricerca

Jeff Bezos scrive una lettera aperta alla NASA

Cavalcando l’onda del suo primo volo con equipaggio nello spazio suborbitale, Blue Origin ha ribadito di volere un contratto per un lander lunare della NASA e ha sottolineato che è disposta a investire molto del proprio denaro nello sforzo. Il fondatore di Blue Origin Jeff Bezos, che era sul volo suborbitale della navicella spaziale New Shepard il 20 luglio, ha scritto lo scorso 26 luglio una lettera aperta all’amministratore della NASA, Bill Nelson. La missiva aveva la prerogativa di chiedere all’agenzia di assegnare un altro contratto di lander con equipaggio per il suo programma lunare dal nome Artemis e ha affermato che Blue Origin è disposta a coprire fino a $ 2 miliardi di costi di sviluppo e test.

Jeff Bezos nello spazio

La lettera di Bezos, che è stata pubblicata sul sito Web di Blue Origin e potete leggere a questo link, arriva tre mesi dopo che il Blue Origin e Dynetics hanno perso nel round finale della gara di appalto contro SpaceX, che ha vinto un contratto del valore di $ 2,9 miliardi per lo sviluppo della sua navicella spaziale Starship. Sia Dynetics che Blue Origin hanno presentato proteste al Government Accountability Office (GAO) degli Stati Uniti alla fine di aprile, citando quelli che consideravano difetti nel processo di appalto, l’indagine verrà poi condotta in Agosto.

“Invece di investire in due lander lunari concorrenti come originariamente previsto, l’agenzia ha scelto di conferire un vantaggio pluriennale e multimiliardario a SpaceX”, ha scritto Bezos nella lettera.

Jeff Bezos

Ha aggiunto che il sistema di atterraggio umano proposto dalla da Blue Origin e Dynetics può volare su numerosi veicoli, riducendo il rischio complessivo per il progetto di atterraggio umano, e che la NASA lo ha riconosciuto come una cosa positiva.

“Senza concorrenza, a breve termine del contratto, la NASA si ritroverà con opzioni limitate nel tentativo di negoziare scadenze mancate, modifiche di progettazione e superamento dei costi”, ha scritto Bezos sulla selezione di SpaceX.