Spazio

Il rover cinese Zhurong si prende un meritato riposino dopo 100 giorni di attività su Marte

Il rover cinese Zhurong e il suo compagno in orbita, il satellite Tianwen-1, entreranno presto in una breve fase di “ibernazione”, una sorta di modalità provvisoria della durata di poco più di un mese, dopo essere stati attivi sulla superficie e in orbita attorno a Marte per 100 giorni. Nel frattempo, prima di andare in stand-by, il rover ha inviato una panoramica del luogo in cui si trova e in cui resterà inattivo fino alla fine di ottobre, Utopia Planitia. Ma perché questo necessario blackout de Zhurong?

Se pensate che rover e satellite abbiano letteralmente bisogno di “ricaricare le batterie” dopo 100 giorni di lavoro vi sbagliate. Il motivo per cui sia Zhurong che Tianwen-1 non invieranno segnali sulla Terra tra la metà di settembre e la fine di ottobre è la presenza di particelle cariche dal sole, che interferiscono con la comunicazione della missione con la Terra.

Il satellite Tianwen-1 passa sopra il rover una volta al giorno per trasmettere i dati al controllo missione in Cina, mentre Zhurong, alimentato da energia solare, da quando è sceso su Marte ha già percorso oltre 1 km. Inizialmente la vita operativa del piccolo rover sarebbe dovuta essere di 90 giorni, ma come spesso accade in questi casi, il rover ha superato le aspettative e si pensa possa continuare a lavorare ancora a lungo, dopo il riposino.