Spazio

Iniziati i test per il rover NASA Optimism, gemello di Perseverance

Optimism, un gemello del rover Perseverance che sta esplorando il cratere Jezero su Marte, svolgerà un lavoro cruciale nelle settimane a venire: navigare tra le pendici e i pericoli del mars yard, fare carotaggi per prelevare campioni da massi e conservare i campioni in tubi metallici, proprio come perseverance sta facendo nella sua caccia ai segni dell’antica vita microbica. Abbreviazione di operational perseverance twin for integration of mechanisms and instruments sent to mars, Optimism è più genericamente noto come banco di prova del sistema del veicolo e il rover recentemente aggiornato inizia a testare nuove attrezzature per la prima volta questo mese.

I test aiutano a garantire che il gemello di Optimism su Marte possa eseguire in sicurezza i comandi inviati dai controllori sulla terra. Potrebbero anche potenzialmente rivelare problemi imprevisti che Perseverance potrebbe incontrare.

Optimism è stato lanciato per la prima volta nel Mars Yard nel settembre 2020, quando ha condotto test di mobilità, ma di recente ha ricevuto alcuni aggiornamenti chiave per abbinare le funzionalità disponibili su Perseverance, tra cui software di mobilità aggiuntivo e la maggior parte del sistema di caching. E mentre il team ha già eseguito test utilizzando il trapano di carotaggio alla fine del braccio robotico di OPTIMISM, testerà per la prima volta l’Adaptive Caching Assembly appena installato nel Mars Yard. L’assemblaggio su Perseverance è responsabile della conservazione di campioni di roccia e sedimenti. Alcuni o tutti questi campioni iniziali potrebbero essere tra quelli restituiti alla Terra da una missione futura.

Un altro lavoro per il gemello legato alla Terra comporterà la presentazione di nuove sfide al sistema di navigazione autonoma del rover, o AutoNav. Perseverance utilizza un potente computer per creare mappe 3D utilizzando immagini rover del terreno davanti e utilizza quelle mappe per pianificare la sua guida con un’assistenza umana minima. Nei test di Mars Yard, il rover gemello potrebbe fermarsi mentre “pensa” a diverse possibili scelte, o addirittura decide, inaspettatamente, di evitare del tutto gli ostacoli e semplicemente andare in giro.

Un obiettivo chiave per la missione di Perseverance su Marte è l’astrobiologia, compresa la ricerca di segni di antica vita microbica. Il rover caratterizzerà la geologia e il clima passato del pianeta, aprirà la strada all’esplorazione umana del Pianeta Rosso e sarà la prima missione a raccogliere e memorizzare roccia e regolite marziane (roccia rotta e polvere).

Le successive missioni della NASA, in collaborazione con l’ESA (Agenzia Spaziale Europea), dovrebbero inviare veicoli spaziali su Marte per raccogliere questi campioni sigillati dalla superficie e riportarli sulla Terra per un’analisi approfondita. La missione Mars 2020 Perseverance fa parte dell’approccio di esplorazione Moon to Mars della NASA, che include missioni Artemis sulla Luna che aiuteranno a prepararsi per l’esplorazione umana del Pianeta Rosso.