Spazio

Telescopio spaziale James Webb, il 18 dicembre è la data di lancio ufficiale

L’agenzia spaziale europea ESA, quella statunitense NASA e Arianespace hanno annunciato congiuntamente che il prossimo 18 dicembre 2021, dallo spazioporto europeo della Guyana francese, decollerà il razzo Ariane 5 che porterà in orbita il Telescopio Spaziale James Webb.

Webb osserverà l’Universo a lunghezze d’onda più lunghe della luce visibile, vale a dire nel vicino infrarosso e nel medio infrarosso. Per fare ciò, trasporta una dotazione di fotocamere, spettrografi e coronografi all’avanguardia. Webb coprirà lunghezze d’onda della luce più lunghe rispetto al telescopio spaziale Hubble, con una sensibilità 100 volte migliorata, che apre una nuova finestra sull’Universo.

Telescopio spaziale Kepler. Crediti: NASA

Le lunghezze d’onda più lunghe consentiranno a Webb di scoprire parti nascoste del nostro Sistema Solare, scrutare all’interno di nubi di polvere dove si stanno formando stelle e sistemi planetari, rivelare la composizione delle atmosfere degli esopianeti in modo più dettagliato e guardare più indietro nel tempo per vedere le prime galassie che si sono formate nell’Universo primordiale.

Con le sue abilità uniche, Webb è una missione chiave tra quelle dell’ESA tese a svelare i segreti dell’Universo. Le sue scoperte completeranno quelle delle attuali e future missioni ESA destinate allo studio degli esopianeti, come Cheope, Platone e Ariel. Webb inoltre seguirà anche le rilevazioni di Euclide, il prossimo veicolo spaziale dell’ESA per comprendere il tessuto del nostro cosmo. Inoltre, le scoperte di Webb contribuiranno a preparare il terreno per la futura missione a raggi X Athena dell’ESA e il rivelatore di onde gravitazionali LISA.