Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
2

Serie TV Apple, produttori di Hollywood già allertati

Apple avrebbe avviato trattative con alcuni produttori di Hollywood per realizzare Serie TV esclusive.

Serie TV Apple, produttori di Hollywood già allertati

Serie TV firmate Apple. Ecco quel che ci attende, almeno secondo uno dei giornalisti più accreditati del settore, Ronald Grover. Da anni si parla dei tentativi di Apple di convincere Hollywood e i broadcaster a siglare un accordo per dar vita a una sua nuova piattaforma di streaming. O comunque qualcosa di nuovo da integrare o affiancare a iTunes

Più fonti sembrerebbero confermare la difficoltà del colosso di Cupertino nel convincere i potenziali partner industriali a "piegarsi" ai suoi voleri. Ovvero accettare accordi economici che le consentano di essere concorrenziale senza perderci denaro.

appl etv

L'ultima mossa sarebbe in linea con Netflix e Amazon, ovvero produrre Serie TV per il proprio pubblico di abbonati in modo da dare un'identità al servizio. Ad Hollywood sarebbe già stata allertata una serie di produttori e infatti non è escluso che per settembre – la data di presentazione del nuovo iPhone 7 – ci siano già novità da annunciare in tal senso.

"Dagli inizi della televisione, la differenziazione sui contenuti è stata l'elemento più importante per il business", sostiene Blair Westlake, vide presidente media and entertainment di Microsoft. "Apple si è resa conto indubbiamente che un'offerta di programmazione esclusiva su iTunes è un must have, come per la TV tradizionale".

In linea di massima, sebbene i contorni del progetto video di Apple siano ancora sfumati, si può dire che il segreto della futura piattaforma sarà nel mix di contenuti. Probabilmente l'azienda sta tentando di creare dei pacchetti con selezioni di contenuti provenienti da più fornitori. Se in ambito cinematografico è piuttosto normale, sul fronte televisivo è più complesso.

Dopodiché quel che conta è che il fatturato dei servizi Apple è cresciuto dai 25 miliardi di dollari del 2014 ai 31,2 miliardi del 2015. A prescindere dai prodotti fisici venduti, questi sono i numeri che davvero contato, secondo il gestore di fondi Jim Cramer. 

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #E-Gov?
Iscriviti alla newsletter!