SkyFire: Flash su iPhone piace, anche troppo

SkyFire per iPhone ha fatto il tutto esaurito, costringendo gli sviluppatori a togliere l'applicazione dall'AppStore. Si tratta di un browser dalla peculiare caratteristica di rendere riproducibili i video in Flash, aggirando così uno dei più noti limiti dello smartphone Apple (SkyFire traduce Flash per iPhone, Apple ha detto sì).

SkyFire per iPhone, tutto esaurito

L'applicazione, venduta a 2,99 dollari, è rimasta online solo poche ore. Le richieste sono state altissime, e il produttore dell'applicazione non ha potuto fare nulla se non arrendersi all'evidenza: la banda disponibile per i server non è adeguata a gestire l'enorme quantità di traffico richiesta.

SkyFire usa i server per ricodificare i video in Flash, e "spedirli" poi al telefono dell'utente. Per ogni video è quindi necessaria molta banda, e la potenza di calcolo necessaria cresce in proporzione agli utenti collegati.

"SkyFire per iPhone ha ricevuto una risposta incredibilmente entusiastica. Nonostante i nostri sforzi e le nostre previsioni, le richieste superano le nostre aspettative iniziali", si legge sul blog dell'azienda.

A quanto pare i possessori di iPhone e iPod Touch hanno una gran voglia di vedere sui propri telefoni tutti quei video disponibili online solo in Flash, e non si sono fatti spaventare dal prezzo, relativamente alto rispetto alla media.

"L'esperienza d'uso nelle prime ore era buona, ma poi il picco di traffico sui nostri server ha ridotto la qualità dei video", continua Robert Oberhofer sul blog di SkyFire.

Al momento SkyFire sta lavorando per aumentare la banda disponibile sul server, e tornerà sull'AppStore non appena tutto sarà pronto.

Pubblicità

AREE TEMATICHE